Maggio 23, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Ho fatto una corsa in taxi da 776 dollari in Italia

Ho fatto una corsa in taxi da 776 dollari in Italia

È stato il viaggio in macchina più costoso che abbia mai fatto, ma ne è valsa la pena.

Un video di un passeggero di un taxi che dà da mangiare al corvo domestico del conducente sta diventando virale su TikTok.

Sono atterrato sull’autostrada A1 tra Firenze e Roma con il mio autista Matteo sul sedile anteriore del taxi. Il tassametro ha già raggiunto i 500 euro, accanto lampeggia minacciosamente il secondo addizionale di ‘servizio’, e abbiamo ancora almeno un’ora per viaggiare. Il mio portafoglio ha bruciato un buco nella mia tasca. Gli americani che condividevano il mio taxi erano diventati grigi.

Sarebbe la corsa in taxi più costosa della nostra vita.

Tutto è iniziato quando sono arrivata alla stazione ferroviaria di Firenze Santa Maria Novella e mi sono preparata per salire sul treno per Roma. Ho subito notato che le cose erano strane. La folla e le code erano travolgenti. C’era un trambusto di panico nell’aria.

Poi ho guardato la lista degli arrivi e delle partenze.

Annullato. Annullato. Annullato.

Lo scrittore Alex Carlton a Firenze, prima che le cose comincino ad andare male.

Ho tirato fuori il telefono e l’ho cercato su Google. C’è stato un grave deragliamento di un treno da qualche parte vicino a Bologna che ha sconvolto i servizi ferroviari in tutto il paese. Il mio cuore si è fermato. Non ho preso un treno per andare da qualche altra parte in Italia o per vedere dei bei posti in campagna. Dovevo andare a Roma per prendere il volo per l’Australia, che partiva tra sei ore.

Ho pensato di unirmi a una delle code agli sportelli. Un po ‘più di ricerca su Google ha rivelato che nessun treno sarebbe partito per almeno tre ore, forse di più.

READ  La prenotazione della polizia italiana booking.com mira all'evasione fiscale

Se non prendo questo treno, potrei dover riprenotare i miei voli. Oh, e entro 48 ore dall’atterraggio dovevo lasciare l’Australia per un altro viaggio. mi sarebbe mancato anche quello.

Ero fottuto.

Ho scritto su WhatsApp ad un’amica che abita a metà strada tra Roma e Firenze, ma non aveva un modo semplice per raggiungermi e non poteva comunque chiederle di fare il viaggio per mio conto. Ho provato a chiamare il mio hotel per vedere se hanno qualche soluzione. Non l’hanno fatto. Niente autobus. Le auto a noleggio faranno pagare quattro cifre.

Con gli occhi allucinati, sono corso alla fermata dei taxi e ho chiesto quanto sarebbe costato il viaggio di 274 km fino a Roma.

“Secento!” abbaiò uno dei taxi di smistamento. Seicento euro. sussultai. Che scelta avevo?

In quel momento, una coppia americana attirò la mia attenzione. “Anche noi andiamo a Roma!” Loro hanno detto. Possiamo condividere un taxi e dividere il conto. Trecento euro erano ancora tanti ma non avevo alternative.

Scosso, ho accettato.

Sono saltato sul sedile anteriore e gli americani sono saliti sul sedile posteriore. Ho spiegato la situazione al nostro autista Matteo che ha capito il lavoro. “Si, seicento”, ha concordato prima di aggiungere “sarca”.

‘Circa’ seicento euro, insomma.

Matteo, benedici il suo selvaggio cuore italiano, macinalo. Eravamo fuori Firenze in pochi minuti e sfrecciavamo lungo l’Autostrada A1. Mentre guidavamo, ho visto il tassametro salire e salire. Non è possibile che costi 600 euro.

Il contatore continuava a salire.

Mi rivolsi agli americani sul sedile posteriore, che erano quasi del tutto silenziosi con le cuffie nelle orecchie.

“Puoi riaverlo con l’assicurazione di viaggio?” Ho chiesto. Mi guardarono senza capire. “Cos’è l’assicurazione di viaggio?” Hanno risposto.

READ  Volare in Italia: è arrivata ITA Airways, la nuova compagnia di bandiera italiana

Cos’è l’assicurazione di viaggio? Ehm… è un’assicurazione di viaggio. Hanno insistito sul fatto che non esiste un’assicurazione di viaggio in America. (Citazione: Sì, lo fa). espirai. Non ero del tutto sicuro che la mia assicurazione di viaggio mi avrebbe coperto, ma almeno la possibilità era sul tavolo.

Mentre Matteo frena bruscamente e mi porta all’aeroporto di Fiumicino con due ore di anticipo, tiro fuori la mia carta di credito per pagare parte del mio viaggio. Il totale è stato di oltre 700 euro. Ho guardato gli americani che sono caduti perdutamente e hanno detto senza pensare: “Mi prendo la maggior parte di questo, non hai l’assicurazione”.

Ricevuta del taxi.

Ho pagato 475 euro, ovvero 776 dollari australiani, e loro hanno pagato 225 euro.

La mia assicurazione lo coprirà, altrimenti sono un gran debole idiota. Ma almeno farò il mio volo.

Mentre aspettavo al terminal il mio volo di ritorno a casa, andai al lavoro compilando i moduli dell’assicurazione di viaggio. Ci sono poche cose che odio più di un modulo, ma so che se non lo faccio adesso, rimanderò per sempre.

Dopo alcune settimane – sollievo. La mia assicurazione di viaggio è pagata. Dovevo ancora spendere $ 200 in più, quindi ero fuori tasca nel complesso, ma era un piccolo prezzo da pagare per costruire il mio aereo. Se non l’avessi fatto, le mie spese per la riprenotazione del volo sarebbero state ancora più alte e il mio assicuratore di viaggio avrebbe dovuto ancora di più.

Ora vorrei coprire l’intera tariffa del taxi in modo che i miei poveri amici americani potessero evitare di essere depredati. Penso che questa sia una lezione per tutti noi sul miracolo salvavita dell’assicurazione.

READ  Il tecnico italiano Luciano Spalletti crede che l'Inter possa vincere la Champions League

Se state leggendo questo, miei compagni americani, lo siete Fare Tienilo nel tuo paese. Prendilo la prossima volta. Gli spericolati australiani dal cuore tenero non crescono sugli alberi.