Luglio 3, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Guida dell’edonista ai tuoi sogni sull’Italia

Che tu sia già abbastanza fortunato da essere in vacanza nella straordinaria Venezia o semplicemente desideri vedere i suoi canali, gli angoli intimi e il fascino in prima persona Caffè, La Venezia magica: la guida all’edonista La sedia felice può accompagnarti nel viaggio di un viaggiatore. Ha scritto in modo interessante Lucia Tournice Bella foto di Guillaume DutriixCopertina rigida di 256 pagine (rilasciata questo mese) Harbour Design, il segno distintivo di HarperCollins) Una nota di viaggio elegante nel suo stesso campionato.

“Per alcuni, l’anima di Venezia vaga per i suoi viottoli, attraversando i mattoni delle sue facciate intrise di sale; Altri lo troveranno negli occhi di una mascherata di carnevale o negli occhi di una delle piazzette della città. ” “Ognuno di noi ha in mente un’immagine particolare di Venezia, fatta di frammenti che raccogliamo da film, arte o letteratura. Vedendo di persona la nostra mitica città di Venezia, calpestando le sue strade di pietra e toccando le sue mura di marmo, mentre ci spostiamo diventiamo ancora più motivati ​​a scoprire cosa rende questa strana città diversa da qualsiasi altra città.

Strano, sì, perché c’è l’acqua al posto delle strade. Al posto delle macchine, ci sono le barche. Invece di terra continua, l’intero puzzle di Venezia è costruito su 118 piccole isole collegate da uno stagno nel mare Adriatico. Un bel sito. Magia, ovviamente. “La sua acqua è come un bicchiere”, dice Turnepais, “che riflette i colori tenui del cielo. Dal rosa pallido dell’alba all’arancione intenso del tramonto, la piscina di Venezia è una costante. Quando si va da un’isola all’altra, la ricca storia emerge lentamente”.

Ben organizzato, Venezia magica Intrecciato con preziosi momenti salienti e sorprese: fatti affascinanti, approfondimenti che ampliano l’orizzonte, divertenti diversivi e mappe dettagliate della disposizione della piscina e dei dintorni notevoli. Leggerlo ti motiverà a rallentare e sognare. Rilassatevi e voltate le pagine, magari con un bicchiere di prosecco o una tazza Cappuccino Dalla tua parte. Fai zero negli elementi essenziali dei viaggiatori, oltre a deliziosi negozi, officine, musei, ristoranti, bar, parchi e nascondigli. TutrixLe eccezionali fotografie danno vita visiva alle parole di Tournabees.

“Dalla mattina alla sera, la superficie della piscina è coperta da ogni tipo di barca: taxi laccati collegano la città con l’aeroporto, Aviretti In partenza per Purano, barche a lungo raggio, vigili del fuoco, netturbini e battelli per le consegne, e piccole e silenziose barche gestite da lunghi rover, “Tournebice continua.” È in mezzo a questo fondale basso … Venezia. Ragion d’essere. I primi abitanti dello stagno si rifugiarono qui nel V secolo per proteggersi dai barbari invasori. La piscina è sempre stata la meta primaria di Venezia: prima di entrare in città bisogna soddisfare la sua prima condizione. Esplorare e studiare lo stagno è conoscere l’ecosistema veneziano, il suo profumo di mare, i suoi prodotti tipici e la sua storia. La piscina è piena di tesori.

Tesori, infatti, enormi e piccoli, scintillanti nei colori. La zona più conosciuta è San Marco, il cuore di Venezia, dove la Basilica di San Marco è stupenda, con il Canal Grande di fronte che collega un palazzo all’altro. Come può essere meglio vagare in quel corso d’acqua principale dove i serpenti attraversano la città come la S arretrata? Tournebize ti porta attraverso un viaggio emozionante che serve una varietà di siti – musei d’arte, hotel di lusso, mercati di Rialto – oltre un meraviglioso labirinto. Questa è anche una delle tante gite di un giorno all’interno della città di Venezia che Tournebize istruisce elegantemente.

Le sue storie, i suoi suggerimenti e le sue liste abbondano. La meraviglia degli oltre quattrocento ponti pedonali che collegano l’arcipelago. Meraviglioso artigianato veneziano: fabbricanti di tessuti di velluti, damaschi, broccati e sete; Il capolavoro dei suoi artigiani mascheratori; Esperienza di navigazione di costruttori di barche, nonché condomini. Profili Turnpike in prima linea nelle mostre culturali ed estetiche di Venezia come l’architetto di design Carlo Scarpa, l’architetto Philippe Stark e il collezionista d’arte Becky Kugenheim. Ti esorta a guardare dietro le porte della chiesa, così come nei rigogliosi giardini e vigneti.

Oh, l’elegante lavoro di vetro! È, forse, la più bella arte d’arte accessibile al consumatore di Venezia. La maggior parte delle stufe dei vetrai si trovano nell’indimenticabile crociera dell’isola di Murano. Inoltre, vai avanti Orsoni Prostituzione (Foto della sua vetreria, Sotto) Nella contea di Connaught produce mosaici di pregio che vengono esportati in tutto il mondo. Rivela un tour del suo laboratorio.

Tournice esplora le pietre e i lipidi da cucina di Venezia. Insegna al Venice Coffee-Alcohol. “Gli italiani amano il caffè”, dice. “La bevanda si diffuse in tutta Europa dai mercanti veneziani a partire dal Cinquecento.”

Gli alcolici, bevanda trovata a Venezia, segnano l’ora della cena pre-veneziana. aperitivo Inizia alla fine della giornata lavorativa.

“Si dice che sia il primo fork”, osserva Tournebize, “a ByronScoperta a Venezia nel XIV sec.

Del resto il cocktail Bellini (foto) Sotto) A Venezia” è stato ideato da un turista americano, un barista veronese e un incontro occasionale. [the inspiration of] Un pittore rinascimentale”, spiega Turnpike.

“Harry Pickering, un americano, soggiornava con sua zia a Venezia nel 1929, lasciandolo lì. Lira Aiutalo a tornare a casa. Due anni dopo, Harry tornò a Venezia e restituì quattro volte l’importo che aveva pagato a Cipriani. Cipriani ora aveva i soldi per realizzare il suo sogno di aprire un negozio di liquori. All’interno di una vecchia fabbrica di corde… aperta [in 1931] Alla fine diventerà la location di Ernest Hemingway, Orson Welles e Becky Kugenheim. Nel 1948 nasce Bellini di Cipriani, “fatto con polpa di pesca bianca del Prosecco e San Erasmo delle montagne vicine”, continua Tournabees. “La sua tonalità rosa-arancio è stata creata dalla tavolozza da Giovanni Bellini, un pittore veneziano i cui dipinti adornano le chiese di Frare e San Zacharia – da qui il nome del cocktail”. Decorazione Guarda Harry Da allora non è cambiato molto: sei sgabelli rivestiti in pelle sul bancone e circa una dozzina di tavoli di legno nella sala da pranzo. Eppure la sua popolarità internazionale è cresciuta in modo esponenziale. Cipriani e la sua famiglia hanno ampliato con successo la loro attività di ospitalità, fondando bar, ristoranti e hotel stellati in tutta Venezia e successivamente negli Stati Uniti.

Venezia è una città di notevole fantasia e sogni. Magia di VeneziaUn diario di viaggio che ne cattura lo spirito.

READ  Inghilterra e Italia sono in vantaggio di 0-0 nella Società delle Nazioni