Settembre 24, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gran Premio d’Olanda: Toto Wolff della Mercedes interroga Yuki Tsunoda del DNF e afferma che la vittoria di Lewis Hamilton “è stata”

La pausa di Yuki Tsunoda al Gran Premio d’Olanda ha dato origine a teorie del complotto online dopo aver aiutato il VSC Max Verstappen a battere Lewis Hamilton. Toto Wolff ha sollevato dubbi sull’incidente, ma Paul di Resta di Sky Sports Formula 1 insiste che “non puoi coordinarlo”

Ultimo aggiornamento: 05/09/22 10:24



Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

Una safety car virtuale è stata schierata mentre Yuki Tsunoda di AlphaTauri è costretto a fermarsi a bordo pista.

Una safety car virtuale è stata schierata mentre Yuki Tsunoda di AlphaTauri è costretto a fermarsi a bordo pista.

Il capo della Mercedes Toto Wolff ha sollevato domande sullo strano pit stop di Yuki Tsunoda al Gran Premio d’Olanda e insiste che Lewis Hamilton avrebbe avuto una “alta possibilità” di battere Max Verstappen senza essere trattenuto.

L’emozionante gara di domenica sembrava vacillare verso la prima vittoria stagionale di Hamilton, che ha inseguito Verstappen con gomme molto più veloci, con il pilota della Red Bull che ha dovuto fermarsi di nuovo.

Ma questo ha fatto girare la testa quando una safety car virtuale al giro 48 del 72 è stata chiamata per fermare uno strano Tsunoda.

Tsunoda, che guida per il team gemello della Red Bull AlphaTauri, ha segnalato problemi alle gomme ed è apparso pronto al ritiro dalla gara quando si è fermato e si è slacciato le cinture di sicurezza, prima di essere richiamato ai box. Dopo una serie di controlli, incluso il reimballaggio delle cinture, Tsunoda è stato rimandato indietro solo durante il viaggio verso la sua squadra e gli è stato detto di fermarsi di nuovo dopo solo quattro curve.

Lewis Hamilton sfoga la sua frustrazione per le decisioni strategiche della Mercedes alla radio del team durante il Gran Premio d'Olanda.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

Lewis Hamilton sfoga la sua frustrazione per le decisioni strategiche della Mercedes alla radio del team durante il Gran Premio d’Olanda.

Lewis Hamilton sfoga la sua frustrazione per le decisioni strategiche della Mercedes alla radio del team durante il Gran Premio d’Olanda.

Il VSC è stato quindi chiamato e Verstappen ha ricevuto un’efficace sosta gratuita per mantenere il suo vantaggio, mentre in seguito ha superato Hamilton dopo una safety car completa, con il pilota Mercedes che è arrivato quarto.

Il capo della Red Bull Christian Horner ha insistito sul fatto che in realtà non era il favore di Verstappen, ma Wolff ha aperto le porte alle teorie del complotto emerse online dopo gli eventi.

“Se dovessimo lottare per un campionato, sarebbe qualcosa che guarderei da vicino”, ha ammesso il team principal della Mercedes quando gli è stato chiesto se la FIA dovrebbe indagare sull’incidente.

“Ora, penso a cosa debba essere indagato per la sicurezza dei conducenti e di tutti là fuori.

Max Verstappen supera Lewis Hamilton al riavvio dopo che la safety car è arrivata al Gran Premio d'Olanda.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

Max Verstappen supera Lewis Hamilton al riavvio dopo che la safety car è arrivata al Gran Premio d’Olanda.

Max Verstappen supera Lewis Hamilton al riavvio dopo che la safety car è arrivata al Gran Premio d’Olanda.

“L’autista si è fermato, slegato, ha fatto un giro completo, è salito, il problema non è stato risolto, si sono riallacciati le cinture di sicurezza, sono scesi e hanno parcheggiato di nuovo l’auto.

“Forse questo ha cambiato l’esito della gara che avremmo potuto vincere”.

Senza VSC, Wolff ha detto che Verstappen avrebbe lasciato i box alle spalle di Hamilton per un massimo di otto secondi.

“Penso che avremmo potuto vincere”, ha aggiunto. “Il pianificatore della gara ha detto che la vittoria stava andando avanti. Era abbastanza vicino, ma è andata avanti”.

Il capo della Mercedes Toto Wolff difende le richieste di strategia del team, insistendo sul fatto che devono correre dei rischi per avere la possibilità di vincere la gara.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

Il capo della Mercedes Toto Wolff difende le richieste di strategia del team, insistendo sul fatto che devono correre dei rischi per avere la possibilità di vincere la gara.

Il capo della Mercedes Toto Wolff difende le richieste di strategia del team, insistendo sul fatto che devono correre dei rischi per avere la possibilità di vincere la gara.

Il problema di Tsunoda è stato confermato come frattura del differenziale, mentre ha ricevuto anche un rimprovero – infliggendogli 10 punti di penalità nel GP d’Italia di questo fine settimana – per aver guidato con le cinture di sicurezza allentate.

Dando la sua versione dei fatti, il pilota giapponese Tsunoda, 22 anni, ha dichiarato: “Pensavo ci fosse un problema e un problema con la gomma posteriore sinistra, quindi i miei ingegneri mi hanno detto di fermarmi.

“Ma non abbiamo riscontrato alcun problema evidente con i dati. Ecco perché ci siamo uniti di nuovo alla perforazione per adattare un nuovo telaio. Ma poi abbiamo visto un problema evidente con i dati, ecco perché ci siamo fermati [for a second time]. “

Alla domanda sul motivo del fallimento, Tsunoda ha risposto: “Non lo so”.

L'ex campione del mondo di Formula 1 Damon Hill ha parlato a Sky Sports News del motivo per cui Lewis Hamilton era frustrato dalla Mercedes al Gran Premio d'Olanda.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

L’ex campione del mondo di Formula 1 Damon Hill ha parlato a Sky Sports News del motivo per cui Lewis Hamilton era frustrato dalla Mercedes al Gran Premio d’Olanda.

L’ex campione del mondo di Formula 1 Damon Hill ha parlato a Sky Sports News del motivo per cui Lewis Hamilton era frustrato dalla Mercedes al Gran Premio d’Olanda.

“Non puoi regolarlo”: approfondisci il Tsunoda DNF

In risposta a una domanda dopo la gara sulla controversa pausa di Tsunoda, Sky Sport F1 Paul di Resta fu irremovibile.

“Non puoi organizzarlo”, ha detto.

I messaggi radio supportano questa convinzione che questo non può essere manipolato.

Tsunoda ha ripetutamente affermato al 45° giro che i suoi “pneumatici non si adattavano”, spingendolo a dirgli di “fermarsi su una pista in un luogo sicuro”.

Lewis Hamilton si è scusato per aver criticato la strategia della Mercedes alla radio del team, riconoscendo che lui

Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

Lewis Hamilton si è scusato per aver criticato la strategia della Mercedes tramite la radio del team, ammettendo di essere “sul punto di crollare per le emozioni”.

Lewis Hamilton si è scusato per aver criticato la strategia della Mercedes tramite la radio del team, ammettendo di essere “sul punto di crollare per le emozioni”.

Trenta secondi dopo gli dissero che “le sue gomme vanno bene, ricomincia da capo” e gli dissero “montiamo un’altra gomma e usciamo” – dimostrando che avevano sempre pianificato di mandare fuori Tsunoda e speravano che un cambio gomme avrebbe aiutato.

Immediatamente all’uscita della fossa, Tsunoda ha detto: “Qualcosa non va, qualcosa di strano nella parte posteriore. È rotto, credo”.

Allora AlphaTauri ha risposto: “Ferma, fermati, fermati in un posto sicuro”.

Il guasto è stato successivamente diagnosticato come un differenziale rotto, che si vede raramente nelle gare di F1.

“La FIA ha avuto tutte le informazioni, tutte le radio di squadra”, ha aggiunto Di Resta. “Yuki è lì a fare le sue cose e gli AlphaTauri sono la loro squadra.

“E non credo che la gara sia andata persa lì alla fine [for Hamilton]. “

READ  NFL assume Palio come direttore dei dati e dell'analisi