Dicembre 8, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Google per lanciare l’app per opere d’arte generate dall’intelligenza artificiale – ARTnews.com

This photo illustration shows the DALL-E website on a cellphone, in front of an AI image created using DALL-E technology displayed on a computer screen in Washington, DC.

nuovo Il Google La funzione consentirà ai consumatori di utilizzare l’intelligenza artificiale per dare vita (digitale) alle loro creazioni fantasiose semplicemente digitando poche parole.

l’app che Bloomberg ha riferito giovedì che è attualmente in fase di sviluppoAvrà due funzioni: gli utenti possono creare città con la funzione “City Dreamer” o personalizzare un mostro di cartoni animati adatto alle famiglie con la sua funzione “Wobble”.

Gli strumenti saranno disponibili tramite l’app AI Test Kitchen di Google, Douglas Eck, uno scienziato senior di Google, ha affermato mercoledì all’evento AI@ dell’azienda a New York. La data di rilascio della nuova app non è stata annunciata.

articoli Correlati

Le funzionalità utilizzeranno tecniche di imaging AI per creare immagini altamente specifiche da brevi descrizioni di testo.

Lo strumento AI di Google sarà tutt’altro che il primo disponibile pubblicamente. Quest’anno, DALL-E di OpenAI, Make-A-Scene di Meta AI, Stable Diffusion di Stability AI e Midjourney sono stati rilasciati al pubblico o in stato di beta testing semi-pubblico.

I social media sono diventati inondati dalle integrazioni disordinate prodotte da queste piattaforme e dai suggerimenti degli utenti – immagina Big Bird che rapina una banca – ma i critici hanno sollevato preoccupazioni legittime su come l’IA generativa possa diffondere disinformazione o violare i diritti d’autore degli artisti.

nel mese di settembre, Getty Images ha bandito l’arte creata dall’intelligenza artificiale, comprese le immagini create da DALL-E e Make-A-Scene, dalla sua piattaforma. Secondo Getty, la decisione si basava sulle preoccupazioni su come i creatori di immagini raccolgono i contenuti online disponibili pubblicamente durante la produzione di nuove immagini.

Le immagini dei campioni sono spesso protette da copyright e provengono da organi di stampa e siti Web di immagini d’archivio come Getty, oppure sono opere d’arte originali: nessun credito o compenso ai creatori. Non è chiaro se questo uso ecceda i limiti del fair use come previsto dalla legge sul copyright degli Stati Uniti. In genere, in tali casi giudiziari, la decisione di un giudice dipende dal fatto che il nuovo lavoro sia sufficientemente “trasformativo”.

READ  Tourism Ireland ha speso quasi € 50.000 per una campagna di marketing di Assassin's Creed

“I modelli di IA generativa sono potenti, su questo non c’è dubbio”, ha detto Eck in una conferenza stampa durante l’evento. “Ma dobbiamo anche riconoscere i rischi reali che questa tecnologia può comportare se non ci prendiamo molta cura, motivo per cui siamo stati lenti a lanciarla”.