Dicembre 4, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

GlobalWafers costruirà il nuovo Fab da 12 pollici in Italia

Fornitura ridotta:
Il presidente Doris Hsu ha affermato che la produttività di GlobalWafer è stata “praticamente esaurita” per i prossimi tre anni e l’azienda non è stata in grado di soddisfare la domanda.

  • Di Lisa Wang / giornalista dipendente

GlobalWafers Inc (晶圓), numero uno al mondo. 3 Il fornitore di wafer di silicio ha annunciato ieri che il nuovo Fab da 12 pollici che sarà costruito in Italia sarà operativo nella seconda metà del prossimo anno per soddisfare la domanda dei clienti.

Fab, la prima struttura di fabbricazione da 12 pollici in Italia, ha ricevuto un forte sostegno da parte dei clienti europei, secondo l’azienda con sede a Hsinchu.

La costruzione inizierà una volta approvati i finanziamenti, che prevede di ricevere finanziamenti dal governo italiano e da un nuovo progetto dell’UE volto a costruire la filiera di chip più flessibile d’Europa.

Foto: Grace Hung, Taipei Times

“La domanda è molto buona e molto buona. L’offerta è ancora scarsa. Per GlobalWafers, la nostra capacità è esaurita nel 2022, 2023 e 2024”, ha affermato Doris Hsu (徐秀蘭), presidente di GlobalWafers, in una conferenza di investitori virtuali.

“Non siamo ancora in grado di fornire tutte le quantità richieste dai nostri clienti”, ha affermato Hsu.

Tra la forte domanda da parte dei clienti, GlobalWafers ha ricevuto un anticipo di NT $ 28,64 miliardi (US $ 1 miliardo) entro la fine dello scorso anno e ha affermato che il numero stava crescendo.

I prezzi medi di vendita dovrebbero continuare ad aumentare quest’anno, ha detto Hsu.

Ha affermato che l’aumento aumenterebbe ulteriormente il limite complessivo dell’azienda quest’anno dal 38,1% dell’anno scorso.

READ  Joy Behar affronta le critiche per la sua vacanza in Italia dopo l'invasione russa dell'Ucraina

NT fa parte di un piano da 100 miliardi di dollari per espandere la nuova capacità di Fab in Italia. La società prevede inoltre di investire negli impianti di produzione esistenti a Taiwan, Danimarca, Giappone, Corea del Sud e Stati Uniti.

L’invasione russa dell’Ucraina non ha avuto un impatto diretto sull’azienda, poiché le sue fabbriche europee si trovano in Danimarca e in Italia, ha affermato Hsu.

Ha aggiunto che nessun cliente ha ridotto gli ordini o accelerato le esportazioni.

Tuttavia, le tensioni geopolitiche hanno aumentato i costi dei trasporti e dell’energia nelle sue fabbriche europee, ha affermato.

Nonostante i recenti segnali di allentamento delle barriere di approvvigionamento, Hsu ha affermato che la crisi globale dei chip dovrebbe durare fino al prossimo anno, quando il deficit dovrebbe essere risolto in due o tre anni.

A seguito dell’acquisizione di Siltronic AG a causa di commissioni di licenziamento di மில்லியன் 50 milioni (US $ 54,92 milioni), NTs è sceso del 10,4 percento da $ 13,1 miliardi nel 2020 a un utile netto di NT $ 11,87 miliardi l’anno scorso. L’utile per azione nel 2020 è sceso da NT $ 30,11 a NT $ 27,27.

Il limite totale dello scorso anno è aumentato dal 37,2% al 38,1% nel 2020, mentre le entrate sono aumentate del 10,4% a 61,13 miliardi di NT $, un aumento storico, ha affermato la società.

I commenti verranno esaminati. Mantieni commenti pertinenti per l’articolo. I commenti contenenti linguaggio offensivo e osceno, attacchi personali di qualsiasi tipo o promozione verranno rimossi e l’utente verrà bloccato. L’esito finale sarà a discrezione del Taipei Times.