Maggio 20, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gli ucraini hanno dimostrato di poter pensare, influenzare e combattere contro la Russia. Quindi cosa succede se Putin perde?

È stata una settimana meravigliosa per coloro che hanno analizzato la guerra in Ucraina e la strategia occidentale.

In primo luogo, il presidente Biden ha inviato una richiesta al Congresso per 33 miliardi di dollari (47 miliardi di dollari) in aiuti militari, economici e umanitari all’Ucraina.

Successivamente, il Congresso degli Stati Uniti ha approvato la nuova legislazione Lend Lease, la versione del 21° secolo del sostegno americano che è stata cruciale per aiutare i suoi alleati a vincere la seconda guerra mondiale.

Inoltre, il segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin ha descritto come “vogliamo vedere la Russia così debole da non poter fare le cose che ha fatto nell’invasione dell’Ucraina. Possono vincere se hanno l’equipaggiamento giusto, il giusto supporto”.

Questo la dice lunga sui principali cambiamenti nella guerra negli ultimi due mesi. Molti si aspettavano una rapida vittoria russa a febbraio. Da allora gli ucraini hanno dimostrato di poter pensare, influenzare e combattere i russi.

Nancy Pelosi incontra Volodymyr Zelensky
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha incontrato questa settimana la presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi mentre gli Stati Uniti hanno stanziato 33 miliardi di dollari in aiuti.(Ufficio stampa presidenziale ucraino tramite AP)

Il problema del Donbass e l’opzione nucleare

I russi stanno ora lottando per fare una svolta nella loro nuova offensiva orientale. Alla luce di ciò, dell’efficacia in combattimento dell’esercito ucraino e del massiccio afflusso di aiuti occidentali nel paese, un contrattacco ucraino per riconquistare le terre occupate dai russi è quasi certo.

Se questo contrattacco ucraino avrà successo, potrebbe riportare i russi al punto in cui si trovavano il 24 febbraio o addirittura fuori dal Donbass o dalla Crimea (sebbene quest’ultimo sia improbabile).

READ  La Russia chiude un altro importante gruppo per i diritti umani legato a Memorial International