Maggio 21, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gli Stati Uniti cercano 4 milioni di dollari dall’ex manager della campagna Donald Trump Paul Manafort

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sta cercando quasi $ 3 milioni ($ 4,2 milioni) da conti bancari esteri non divulgati di proprietà dell’ex presidente della campagna di Donald Trump, Paul Manafort.

La causa, presentata giovedì alla corte federale di West Palm Beach, ha chiesto a un giudice di costringere il signor Manafort a pagare multe, sanzioni e interessi dopo che i pubblici ministeri hanno affermato di non aver rivelato più di 20 conti bancari offshore che gli era stato ordinato di aprire nel Regno Unito, a Cipro . Saint Vincent e Grenadine.

Manafort, che è stato condannato nell’indagine sulla Russia del procuratore speciale Robert Mueller e successivamente graziato, è accusato di non aver presentato i documenti fiscali federali che dettagliavano i conti e di non aver rivelato i soldi sulle sue dichiarazioni dei redditi.

È stato affermato che il denaro era legato al lavoro di consulenza in Ucraina con il suo vice, Rick Gates, e il suo partner, Konstantin Kilimnik, entrambi figure chiave nell’indagine di Mueller.

Negli atti del tribunale, il Dipartimento di Giustizia ha affermato che il signor Manafort “consapevolmente, consapevolmente e consapevolmente ha presentato false dichiarazioni dei redditi e ha cospirato per presentare false dichiarazioni dei redditi dal 2006 al 2015 dove ha affermato di non avere conti bancari esteri soggetti a denuncia quando è venuto a conoscenza .”

La causa ha affermato che il Tesoro ha notificato a Manafort le multe e la valutazione nel luglio 2020.

Un uomo alza il pollice mentre parla dietro un pulpito mentre un altro uomo sta accanto a lui, guardando i suoi appunti.
Donald Trump ha graziato Paul Manafort nel 2020.(Reuters: Rick Wilking)

L’avvocato di Manafort, Jeffrey Neiman, ha affermato che la causa è stata intentata “semplicemente per la mancata presentazione di un modulo fiscale”.

“Il signor Manafort era consapevole che il governo avrebbe intentato causa perché aveva cercato per mesi di risolvere questa questione civile”, ha detto Neiman.

Manafort, che ha guidato la campagna presidenziale di Trump durante un periodo cruciale nel 2016 prima di essere estromesso per i suoi legami con l’Ucraina, è stata tra le prime persone accusate nell’ambito delle indagini di Mueller sui legami tra la campagna di Trump e la Russia.

Successivamente è stato condannato a più di sette anni di carcere per reati finanziari legati al suo lavoro di consulenza politica in Ucraina. Trump lo ha graziato nel dicembre 2020.

Nonostante la grazia, il governo ritiene che Manafort debba ancora dei soldi per la presunta cattiva condotta finanziaria.

AP

READ  La bizzarra "confessione" di Donald Trump su un procedimento penale