Febbraio 27, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gli sport di scivolamento non si terranno alle Olimpiadi del 2026 in Italia dopo il taglio dei fondi per la costruzione

Gli sport di scivolamento non si terranno alle Olimpiadi del 2026 in Italia dopo il taglio dei fondi per la costruzione

I funzionari statunitensi hanno espresso disappunto lunedì dopo aver appreso che gli eventi di bob, skeleton e slittino non si terranno in Italia durante le Olimpiadi di Milano-Cortina del 2026, una mossa che significa che gli atleti di quegli sport probabilmente gareggeranno in Austria o Svizzera durante i giochi.

Gli organizzatori in Italia hanno affermato che il cambiamento di programma è stato fatto principalmente per motivi di denaro. Un piano di ricostruzione a lungo controverso Sentiero Storico Eugenio Monti a Cortina d’Ampezzo – Costruito 100 anni fa, utilizzato nelle Olimpiadi del 1956 e chiuso 15 anni fa – Si è rivelato semplicemente troppo costoso quando è diventato chiaro che il budget originale di 50 milioni di euro (53 milioni di dollari) stanziato dal governo italiano non sarebbe stato neanche lontanamente vicino al limite . Abbastanza. . Alcune stime degli ultimi mesi indicano che il prezzo effettivo sarà almeno il doppio di tale importo.

“USA Luge è delusa dal fatto che la sede dell’impianto sportivo di scivolamento per le Olimpiadi invernali del 2026 sia stata spostata da Cortina, che riteniamo sarebbe stata una posizione ideale data la sua storia”, ha affermato Jim Leahy, CEO di USA Luge. “Tuttavia, i nostri atleti saranno pronti e motivati ​​a competere, indipendentemente da dove vivano”.

I tracciati degli Eagles, in Austria, e di St. Moritz, in Svizzera – Eagles è a circa 100 miglia da Cortina e St. Moritz a circa 200 miglia da Cortina – saranno probabilmente gli unici tracciati seriamente presi in considerazione per i Giochi del 2026. La decisione è stata rivelata Lunedì All’incontro annuale del Comitato Olimpico Internazionale a Mumbai, in India.

READ  Ron ha seguito la vittoria su Djokovic raggiungendo la finale dell'Open d'Italia contro Medvedev

Si tratta di un passo storico, poiché i Giochi del 2026 saranno ora i primi nella storia delle Olimpiadi invernali ad avere eventi organizzati al di fuori del paese “ospitante”.

Il Principe Alberto II, Principe di Monaco, membro del CIO, che ha partecipato alla competizione, ha dichiarato: “In qualità di Presidente del Comitato per la Sostenibilità e l’Eredità del CIO, posso solo applaudire la decisione dei nostri amici di Milano-Cortina di non procedere con la ricostruzione del Centro scorrevole Cortina.” . A cinque Olimpiadi come bob. “E sono molto fiducioso che verrà trovata la soluzione migliore per una sede esistente come sede per questi Giochi”.

Qualche istante dopo l’annuncio, il membro del CIO Karl Stauss dell’Austria ha chiarito che il suo paese “sarebbe più che felice” di essere l’ospite scorrevole nel 2026.

“Grazie, signor Stause, lei è già in campagna elettorale”, ha detto Thomas Bach, presidente del Comitato Olimpico Internazionale.

Il CIO potrebbe determinare lo swing spot per il 2026 entro la fine di quest’anno.

Il Comitato Olimpico Internazionale è da tempo scettico riguardo al progetto della zipline di Cortina e ha esortato le nazioni ospitanti le Olimpiadi a evitare di costruire stadi che non soddisfino i bisogni manifestati delle comunità locali. L’uso di sedi al di fuori del paese ospitante è ora incoraggiato a ridurre i costi per gli organizzatori dei Giochi Olimpici che in genere spendono oltre il budget. Alcuni in Italia hanno anche protestato contro il progetto della pista di Cortina, chiedendosi come o se la pista verrà utilizzata dopo i Giochi del 2026.

Questa potrebbe diventare una tendenza per gli sport di scivolamento, visto quante piste non esistono al mondo e quanto costa costruire una nuova pista. Si prevede che la candidatura di Stoccolma per ospitare i Giochi invernali del 2030 in Svezia includa un piano per organizzare gli eventi scorrevoli a Sigulda, in Lettonia. Salt Lake City, l’unico offerente ad ospitare i Giochi invernali del 2034, dispone di una pista esistente nella vicina Park City che è stata utilizzata per i Giochi del 2002.

READ  Blackburn Rovers si collega a 24 squadre di Euro 2020

“Il drammatico scenario internazionale degli ultimi anni ci ha costretto a riflettere sulle risorse che il governo italiano ha stanziato a livello regionale come investimento per questo specifico luogo”, ha affermato Giovanni Malago, Presidente del Comitato Organizzatore Italiano.

Igls e St. Moritz è un percorso conosciuto dalla maggior parte degli sciatori di tutto il mondo, poiché queste piste sono tappe regolari dei circuiti di Coppa del Mondo di questi sport. Ma la decisione di lunedì porterà ad altre domande, incluso come questi atleti si sentiranno parte delle Olimpiadi in Italia, senza essere effettivamente in Italia.

Ci saranno anche decisioni logistiche da prendere in considerazione, ad esempio il modo in cui i pattinatori parteciperanno alle cerimonie di apertura e chiusura nel 2026 e se avranno qualcosa che assomigli a un villaggio olimpico da chiamare proprio.

“Questo posto è stato al centro di un processo lungo e controverso”, ha detto Malago.

Milano-Cortina si è aggiudicata i diritti di hosting nel 2019, battendo un’offerta svedese con sede a Stoccolma. Come nel caso della candidatura della Svezia al 2030, anche questo piano prevedeva l’utilizzo della pista scorrevole in Lettonia.

___

Lo scrittore sportivo di AP Graham Dunbar da Ginevra ha contribuito a questo rapporto.

___

Olimpiadi AP: https://apnews.com/hub/2024-paris-olympic-games