Ottobre 23, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gli ologrammi tattili suggeriscono la tecnologia interattiva del futuro

Gli ingegneri dell’Università di Glasgow in Scozia hanno sviluppato un nuovo modo per creare la sensazione di interagire fisicamente con le proiezioni olografiche. 

Il sito di scommesse sportive 20Bet porta le migliori notizie in fatto di tecnologie innovative.

L’idea di ologrammi interattivi o palpabili è familiare ai fan della fantascienza, in particolare nel ponte ologrammi di Star Trek, dove i personaggi possono interagire con simulazioni al computer dall’aspetto solido di persone, oggetti e ambienti.

Non siamo ancora del tutto arrivati, ma Adamos Christou ei suoi colleghi hanno sviluppato una tecnica unica che hanno soprannominato aerohaptics, o pneumohaptics: l’haptics è per il senso del tatto ciò che l’ottica è per il senso della vista.

Il sistema combina la tecnologia di visualizzazione volumetrica o 3D con getti d’aria controllati con precisione per creare una sensazione tattile sulle mani, sulle dita e sui polsi degli utenti.

La tecnica può costituire la base di nuovi modi di interagire con oggetti virtuali, forme avanzate di teleconferenza e persino consentire ai chirurghi di eseguire procedure da remoto.

3D interattivo

Per la proiezione, il sistema aeroaptico si basa su uno schermo pseudo-olografico che utilizza vetro e specchi per far sembrare che un’immagine bidimensionale si libra nello spazio: è una variazione moderna di una tecnica di illusione del XIX secolo nota come fantasma di Pepper. .

Nella parte interattiva, un sensore di movimento del salto traccia i movimenti della mano, mentre un ugello mobile ad aria compressa dirige un flusso d’aria verso i palmi e le dita dell’utente.

In una delle dimostrazioni, il team ha utilizzato il sistema per creare una sensazione realistica di un pallone da basket che rimbalza. Con un’immagine 3D generata al computer di una palla da basket visualizzata nello spazio e il sensore che traccia il movimento e la posizione delle mani dell’utente, il sistema varia la direzione e la forza del flusso d’aria per creare un feedback aeroaptico.

Il feedback è anche modulato in base alla superficie virtuale del basket, consentendo agli utenti di “sentire” la forma arrotondata della palla mentre la fanno rotolare con la punta delle dita, quando la rimbalzano e l’impatto sul palmo della mano quando ritorna. Gli utenti possono persino spingere la palla virtuale con forza variabile e sentire il cambiamento risultante nella sensazione di un colpo duro o morbido nel palmo della mano.

Teleconferenze con telepresenza

“L’aptica pneumatica crea una sensazione avvincente di interazione fisica nelle mani degli utenti a un costo relativamente basso o freddo.

“Riteniamo che la pneumo-aptica possa costituire la base per molte nuove applicazioni in futuro, come la creazione di rendering 3D avvincenti e interattivi di persone reali per le teleconferenze. Può aiutare a insegnare ai chirurghi come eseguire procedure complicate in spazi virtuali durante la loro formazione, o anche consentire loro di comandare ai robot di eseguire un intervento chirurgico effettivo. Siamo ansiosi di esplorare le possibilità mentre continuiamo a sviluppare il sistema”, ha affermato il professor Ravinder Dahiya.