Maggio 9, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gli imprenditori italiani sono in sciopero per chiedere un supporto completo al governo

Giovedì, un corrispondente dello Sputnik ha riferito che gli imprenditori italiani hanno organizzato una manifestazione in Piazza del Popolo, una delle piazze centrali di Roma, per esprimere le loro richieste al governo affinché le restrizioni legate al Corona virus siano ragionevoli e forniscano un supporto completo alle aziende.

Roma (UrduPoint News / Sputnik – 8 aprile 2021) Gli imprenditori italiani giovedì hanno organizzato una manifestazione in Piazza del Popolo, una delle piazze centrali di Roma, per esprimere le loro richieste al governo affinché le restrizioni legate al Coronavirus siano ragionevoli ed economiche . Il giornalista Sputnik ha riferito che il supporto completo per le aziende.

La marcia ha riunito circa 200 membri dell’associazione di imprenditori privati ​​Autonomi e Partite IVA, che hanno viaggiato da diverse province italiane, tra cui Abruzzo, Toscana, Lombardia, tra le altre. I manifestanti hanno detto alla Sputnik che stanno cercando “uno spettacolo, non solo una protesta”.

“Ci siamo riuniti non per revocare le misure, ma per chiedere un risarcimento a coloro che hanno subito la chiusura, in modo che possano riprendere le loro attività”, ha detto Lamberto Matti, segretario amministrativo del sindacato.

Ha spiegato che la manifestazione ha attirato rappresentanti di varie professioni, tra cui imprenditori, ristoranti, commercianti e professionisti, che hanno affermato che l’economia italiana necessitava di un approccio più inclusivo piuttosto che delle attuali misure mirate.

Secondo un altro attore protagonista, Alandro Carmenati, i manifestanti non erano favorevoli a una revoca immediata dei provvedimenti, a differenza di coloro che avevano precedentemente protestato in altre grandi città italiane.

“Questo non è il nostro caso. Crediamo che le aziende che hanno garantito tutte le precauzioni possibili possano partire, ma allo stesso tempo consapevoli di tutte le potenziali conseguenze”, ha detto Carmenati.

READ  Il ruolo del biometano nella transizione energetica e nell'economia dell'energia circolare, all'interno e intorno ai contesti urbani

La manifestazione si è svolta secondo le regole dell’allontanamento sociale, ei partecipanti hanno portato bandiere con il tricolore italiano, striscioni e manifesti con la scritta “Dimenticati, ma con le tasse”, “Non morire di fame, ma apri sani e salvi” ed estratti dalla costituzione italiana . L’evento pacifico si è svolto sotto la supervisione della polizia ed è durato quasi un’ora.

All’inizio di questa settimana, persone nelle principali città italiane, comprese Roma e Milano, sono scese in piazza per protestare contro le rigide regole, poiché la maggior parte degli imprenditori ha subito enormi perdite finanziarie. Gli italiani temono che tutti i ristoranti e i negozi in tutto il Paese rimangano chiusi anche dopo i tre giorni delle vacanze di Pasqua, durante i quali ai cittadini è stato impedito di lasciare le loro case per motivi diversi da emergenze, spesa o problemi di salute.