Luglio 13, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gli artisti malesi con autismo stanno creando forti connessioni in Italia

Gli artisti malesi con autismo stanno creando forti connessioni in Italia

Quando il secondo dipinto di Alicia Lee è stato recentemente ritirato a una fiera d’arte a Torino, in Italia, è stata così sopraffatta dalla gioia che ha pianto.

È stato uno di quei momenti strazianti che avrebbero fatto piangere chiunque avesse visto la reazione di Alicia.

“Sono stata sopraffatta dalla risposta della gente”, ha detto con orgoglio, come i suoi orgogliosi genitori, Ivy e WK. Lee.

Alicia, 25 anni, rappresentava un gruppo di artisti malesi con autismo IM Inoltre: Tigri della Malesia La mostra è stata presentata in anteprima e inaugurata il 31 marzo presso l’Istituto Dei Sordi di Torino. Ha venduto sia la sua penna acrilica che a inchiostro su pezzi di tela, – Legione di guerrieri E Ascolta il tuo cuore – a persone che non ha mai incontrato.

Secondo Ivy arrivare a Torino non è stato facile.

“Dovevamo aiutare Alicia a superare la sua ansia. Non riusciva a dormire in prossimità della data di partenza perché non vedeva l’ora di arrivare a Torino. Durante l’anteprima e il lancio della mostra, Alicia era naturalmente nervosa perché non sapeva come l’avrebbe accolto il pubblico.Quindi, quando entrambe le sue opere sono state vendute, era estasiata!

Alicia, una donna italiana con un acrilico e penna a inchiostro su tela opera d’arte ‘Ascolta il tuo cuore’ con Alberto Dal Bose. Foto: Bonnie Yap

Alicia, Ivy e Lee erano una delle cinque famiglie che si sono recate a Torino con un gruppo guidato da Alice Song-Guevara, capo della fondazione dell’azienda italiana di inchiostri Inkmaker Group (IMG) e fondatrice di Lai Lai Art Gallery and Studio in Malesia. .

Song-Guevara ha organizzato la mostra nell’ambito delle iniziative CSR di IMG per evidenziare che le persone con autismo non solo contribuiscono alla società, ma hanno anche una straordinaria capacità di vedere le cose in modo diverso e aggiungere qualcosa “di più”.

READ  L'Italia avverte di una migliore contabilità per lo scambio di criptovalute

Le 20 opere presenti nella mostra torinese sono di Alicia, Ong Yong Da, Daniel Gusheiri, Ying Yi Shen, Siew Ji Hong, Stephanie Tam, Yap Hansen, Keerthanrao Subramanian, Andrew Chew e Lim Yu Heng.

La pianificazione e la preparazione del viaggio sono iniziate due anni fa, ha detto Song-Guevara nel suo discorso di apertura, a cui hanno partecipato più di 100 persone, inclusi amici e familiari di IMG. Sordi), era venuto a sostenere il programma in concomitanza con la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo.

“I nostri artisti malesi ei loro genitori hanno percorso 10.000 km per essere qui a Torino. Che sforzo incredibile. Sono molto orgoglioso di loro”, ha detto Chang-Guevara.

Olivia Cigna (a sinistra) è felice di aver acquistato 'The Warrior Princess' di Ng Yi Shen, uno dei suoi eroi d'infanzia.  Foto: Bonnie YapOlivia Cigna (a sinistra) è felice di aver acquistato ‘The Warrior Princess’ di Ng Yi Shen, uno dei suoi eroi d’infanzia. Foto: Bonnie Yap

Insieme ad Alicia, Yi Shen, Daniel e Stephanie erano con i loro genitori a Torino.

Yu Heng, che non poteva volare in Italia, era rappresentato dalla madre Lee Hui Ping e dalla sorella Rebecca Lim.

Valentina Cigna, direttrice delle risorse umane di IMG, ha confermato che durante l’anteprima di lancio sono stati venduti sette dipinti e che la mostra proseguirà fino al 24 aprile presso la sede di IMG in Italia.

“Ovviamente, questa volta speriamo di vendere più dipinti per dare agli artisti il ​​riconoscimento che meritano per tutto il lavoro che hanno svolto”.

Sebbene IMG sia una società di produzione, la sua missione è sempre stata incentrata sulla creazione di opportunità, Cigna ha affermato: “Questo programma è un modo infallibile per creare opportunità per questi artisti di viaggiare, scoprire un nuovo posto ed essere una star. alcuni giorni.”

READ  L'Italia soffriva di una mancanza di fondi per le borse di studio

Daniel, 20 anni, ha visto una sua opera venduta a Torino, un acrilico e pennarello su tela intitolato Kampung. Il suo modo di portare la Malesia nel mondo.

La madre di Yi Shen, Angie Yong, ha detto che lei e suo figlio sono rimasti affascinati dalla magnifica arte e architettura italiana e si sono divertiti a passeggiare per i vicoli tra gli edifici.

Alicia Lee (a sinistra) e Eng Yi Shen lavorano a un murale nella foresta presso la sede centrale di Inkmaker Group a San Giglio, Piemonte, Italia.  Foto: Bonnie YapAlicia Lee (a sinistra) e Eng Yi Shen lavorano a un murale nella foresta presso la sede centrale di Inkmaker Group a San Giglio, Piemonte, Italia. Foto: Bonnie Yap

“Yi Shen amava andare in giro e gli piaceva incontrare e conoscere persone. Questa è stata davvero un’occasione d’oro per lui. “Yi Shen, che soffre della sindrome di Asperger, ha affrontato numerose sfide fisiche e mentali nel corso degli anni.

Tuttavia, a 31 anni, è pieno di entusiasmo e ha partecipato a diverse mostre d’arte e continua ad esplorare le sue abilità nell’arte astratta.

lasciando il segno

Nell’ambito del viaggio, i ragazzi hanno visitato la sede dell’IMG a San Giglio, a circa 17 km da Torino, dove hanno dipinto un murale, con l’aiuto a bordo di Tsang-Guevara e dell’artista malese Abu Zaki Hadri. . Gli artisti hanno creato un’enorme e colorata scena della giungla con tigri grandi e piccole (che rappresentano le tigri della Malesia!) e la ricca flora della Malesia tra cui rafflesias, felci della giungla e Monstera deliciosa.

Song-Guevara ha spiegato che molti italiani hanno familiarità con l’idea delle tigri malesi grazie a Santogon, un personaggio immaginario creato dall’autore italiano Emilio Salgari. Le avventure di Santogon furono pubblicate per la prima volta nel 1883 e si dice che sia diventato noto in tutto il Mar Cinese Meridionale come la “Tigre della Malesia”.

READ  Fernandez, Andreescu alla guida del Canada nella Billie Jean King Cup contro Italia, Svizzera

Il murale è stato in realtà uno dei momenti salienti del viaggio.

Danielle (a sinistra) con Sylvin Aw ha portato a casa il colorato e nostalgico dipinto 'Kampung' insieme a Luca Pignati.  Foto: Bonnie Yap Danielle (a sinistra) con Sylvin Aw ha portato a casa il colorato e nostalgico dipinto ‘Kampung’ insieme a Luca Pignati. Foto: Bonnie Yap

“È stato fantastico avere l’opportunità di lavorare su un capolavoro così collaborativo”, ha dichiarato Hui Ping, madre dell’artista Lim Yu Heng.

“Essere in un gruppo ci ha dato l’opportunità di entrare in contatto con altri genitori e artisti. I genitori hanno potuto condividere esperienze tra loro, mentre gli artisti hanno potuto fare nuove amicizie, stabilire connessioni e imparare a lavorare insieme.

Teresa Chen, la madre di Stephanie Tom, è d’accordo, aggiungendo: “Come genitori, siamo molto grati per questa rara opportunità di viaggiare con Stephanie a Torino e prendere parte a questo meraviglioso progetto. Ci auguriamo che tali esperienze possano solo favorire la sua fiducia e la sua crescita. Le attività espositive e di pittura murale sono state profondamente significative e hanno lasciato un’impressione duratura in tutti noi. Stephanie si è divertita moltissimo.

Per questi giovani artisti e le loro famiglie, il viaggio a Torino non riguardava l’arte o il viaggio, si trattava di cogliere opportunità e crescere insieme in una comunità che si prende cura e sostiene le persone di tutte le abilità e sfide, qualcosa che apprezzeranno sempre.

È come ha detto uno dei genitori: “Questa opportunità per le nostre famiglie e i nostri figli speciali di condividere queste esperienze tra loro e con gli altri, anche con estranei provenienti da un paese lontano, è a dir poco sorprendente. Non ha prezzo. “