Luglio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gli acquirenti delle Bermuda bramano la biancheria italiana – Royal Gazette

Gli acquirenti delle Bermuda bramano la biancheria italiana – Royal Gazette

Aggiornato: 28 giugno 2024 alle 07:37

Roberta Munden, proprietaria del negozio Boho Couture, a sinistra, e Jane Roberts, si divertono a lavorare a St. George (foto di Jesse Muniz Hardy)

Quando Roberta Munden e Jane Roberts annunciarono l’apertura di un negozio di abbigliamento Alta moda bohémien A St. George alcune persone erano scettiche.

“Ci è piaciuta molto l’atmosfera della città storica, ma molte persone dicono che nessuno fa acquisti lì e che i turisti acquistano solo souvenir”, ha detto la signora Munden.

Temendo che i profeti di sventura avessero ragione, lei e la socia in affari Jane Roberts firmarono un contratto di locazione di un solo anno con St. George.

Un mese e una settimana dopo l’apertura del negozio nella piazza del paese, tornano in azienda e prorogano il contratto di locazione per due anni. I loro prodotti – camicie, pantaloni e vestiti di lino italiani sfusi – furono venduti rapidamente.

I partner commerciali Jane Roberts, a sinistra, e Roberta Munden vogliono essere coinvolti nella rivitalizzazione di St. George’s (Foto di Jesse Muniz Hardy)

“Non volevamo perdere il nostro spazio”, ha detto la signora Munden.

C’era interesse per il negozio anche prima dell’apertura ufficiale a maggio.

“La gente diceva che non riuscivano a trovare biancheria italiana di qualità alle Bermuda”, ha detto la signora Munden. “Quando abbiamo allestito il locale lunedì, la gente guardava dalla finestra e il secondo giorno chiedeva di entrare e bere guarda. Non avevamo un bancomat.” Eppure, stavamo facendo vendite. “

La signora Roberts ritiene che più rivenditori aprirebbero negozi a St George se fosse più semplice avvicinarsi ai proprietari di spazi commerciali vuoti.

READ  L'Italia vuole fermare le imprese che usano la lingua inglese

“Spesso non c’è alcun numero di contatto sulla porta di questi posti vuoti”, ha detto.

Finora, c’è stato lo stesso interesse per la moda boho couture da parte della gente del posto e dei visitatori.

“Introduciamo nuove scorte ogni tre settimane”, ha detto la signora Munden. “Alcuni locali vengono regolarmente per vedere cosa abbiamo o ci chiamano per chiederci se abbiamo qualcosa di nuovo.”

Tutto nel negozio costa meno di $ 100, tranne la collezione greca e alcuni accessori. I vestiti sono offerti in una gamma di taglie.

“Ci sono molte donne plus size che vogliono essere alla moda”, ha detto Munden. “Il lino italiano è anche più traspirante durante l’estate.”

Spera che il suo negozio faccia parte degli sforzi in corso per rivitalizzare la città vecchia.

“La Camera di Commercio ha avviato il Bermuda Breeze Market nella piazza qualche settimana fa”, ha detto. “Questo attira davvero le persone. Ogni volta che arrivano le navi da crociera, c’è intrattenimento dal vivo e un mercatino. Il banditore incontra i passeggeri della nave da crociera sul traghetto e li porta a St. George per fargli vivere un’esperienza. Attrae la gente del posto , il che è davvero carino.”

Originaria di Toronto, Canada, la signora Munden ha iniziato a lavorare nella vendita al dettaglio nel 1985, lavorando per aziende come Tommy Hilfiger e Polo Ralph Lauren. Durante la pandemia di Covid-19, ha venduto vestiti online, vendendo abiti simili a quelli venduti nei negozi boho couture.

Ho iniziato a visitare le Bermuda per la prima volta nel 1987 e mi sono innamorato dell’isola.

“Quando sono arrivata qui per la prima volta, c’erano negozi Trimingham, Cooper e Smith”, ha detto. “Ammiravo le donne delle Bermuda e tutti i loro bellissimi vestiti. C’erano così tanti negozi disponibili.”

READ  Poiché le politiche sulla privacy sono difficili da comprendere, molte aziende consentono la copia dei tuoi contenuti

Quando mi sono trasferito alle Bermuda nel novembre 2022, sono rimasto scioccato nello scoprire che il panorama della vendita al dettaglio locale era completamente cambiato. Sono scomparsi i nomi storici del commercio al dettaglio.

“Mia madre e mia sorella sono venute a trovarmi e hanno perso i loro bagagli per diversi giorni”, ha detto. “Mia madre è una donna taglie forti a cui piace essere molto alla moda, ma è preoccupata per il prezzo. Abbiamo girato l’isola cercando di trovare vestiti che potesse indossare fino all’arrivo delle sue borse, ma non abbiamo trovato molte opzioni per lei. Questo è uno dei motivi per cui Boho Couture offre una gamma di taglie”.

Alcune persone si lamentano del “lungo” tragitto verso St. George, ma la signora Munden ha detto che a Toronto può trascorrere più tempo nel traffico cercando di arrivare ovunque.

“Per arrivare a St. George, devo solo guidare lungo la costa settentrionale”, ha detto. “Ne vale la pena. Molti dei nostri clienti locali vengono con le loro amiche, pranzano e trascorrono una giornata divertente.”