Ottobre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Giorgio Ciellini dice che l’Italia non è un paese razzista

Il difensore della Juventus Giorgio Ciellini ha insistito sul fatto che l’Italia non è un paese razzista, nonostante sia stato derubato di una nuova stagione di Serie A da una serie di attacchi razzisti ai giocatori di colore.

Il portiere del Milan Mike Mignon ha parlato contro la discriminazione nel calcio all’inizio della stagione dopo aver ricevuto insulti razzisti dai tifosi della Juventus in un pareggio per 1-1 a settembre.

Galito Golipoli è l’ultima superstar ad essere oggetto di insulti razzisti dagli spalti dopo la vittoria del Napoli in Fiorentina domenica sera. Anche Timo Bagoyogo e Andre-Frank Angussa sono stati vittime di abusi razziali.

Questi ultimi incidenti razzisti sono diventati un importante argomento di discussione in tutta Europa perché il ritorno dei tifosi allo stadio ha coinciso con il ritorno della discriminazione nei confronti dei giocatori in campo.

C’era Giorgio Chillini Chiesto Ha sottolineato che l’Italia nel suo insieme “non è un paese razzista”, nonostante abbia ammesso che “c’era molto da fare” sul razzismo nel calcio prima del confronto dell’Italia con la Spagna e che si “vergognava” dell’attacco a Coulibaly.