Maggio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Galles-Italia – Il rugby ridefinito

Galles-Italia – Il rugby ridefinito

Gli Azzurri hanno messo fine ad un'attesa durata 11 anni per vincere il campionato in casa dopo aver battuto la Scozia a Roma lo scorso fine settimana e ora cercheranno altri successi al Principality Stadium.

La loro ultima trasferta nella capitale gallese è stata memorabile, con lo straordinario break di Ange Capuzzo che ha dato il via alla meta vincente di Edoardo Padovani, facendo di Capuzzo una superstar in erba.

Un dito rotto manterrà fuori Capuozzo questa volta, ma l'Italia si è ricostruita a tre ed è fiduciosa dopo un pareggio e una vittoria nelle ultime due partite.

Il Galles, nel frattempo, ha perso tutte e quattro le partite di questo campionato, con sconfitte di misura contro Scozia e Inghilterra seguite da pesanti sconfitte contro Irlanda e, più recentemente, Francia.

Considerata la decisione di Warren Gatland di fidarsi dei giovani in questa campagna, ciò non dovrebbe essere una grande sorpresa.

Tuttavia, bisogna tornare indietro di 21 anni per vedere l'ultima volta che il Galles non è riuscito a vincere una partita nel campionato.

Faranno di tutto per evitare di eguagliare la classe del 2003, poiché George North – uno degli ultimi giocatori sopravvissuti della generazione d'oro che ha vinto due Grandi Slam e altri due campionati negli anni 2010 – abbasserà il suo straordinario sipario internazionale. La vita dopo questa partita.

Messaggi di gruppo

Warren Gatland ha apportato quattro modifiche alla squadra che ha battuto la Francia, incluso un centrocampo rinnovato.

George North ritorna per la sua ultima apparizione in nazionale e si schiererà al centro esterno con Nick Tompkins insieme alla coppia favorita di Owen Watkin e Joe Roberts.

READ  Una delegazione del Comune di Ravenna, Italia, ha visitato Madaba

Il resto dell'ultima fila è lo stesso, ma in attacco Alex Mann ritorna sulla fascia del lato cieco, il che significa che il capitano Daffyd Jenkins torna in seconda fila e Will Rowlands scende in panchina.

Il cambio finale vede Dillon Lewis partire in vantaggio, aprendo un posto in panchina per lo sconosciuto Harry O'Connor.

L’Italia ha apportato tre modifiche. Lorenzo Bani entra come terzino al posto dell'infortunato Capuzzo, mentre Stephen Varney torna nella formazione titolare nel mediano di mischia, con Martin Page-Relo che schiera i sostituti.

Ultimo, ma non meno importante, Lorenzo Cannon torna nel XV titolare al numero 8 mentre Rose Vincent torna in panchina.

Lotta importante: George North contro Ignacio Brecks

Opportunamente, George North affronta l'Italia nel suo ultimo test match. È stato contro gli Azzurri che ha ottenuto il maggior successo, segnando 11 delle sue 49 mete nei test contro gli Azzurri.

Avendo perso contro la Francia, North sarà determinato a segnare più punti e la prospettiva di raggiungere mezzo secolo di impegno internazionale è grande per gli uomini con più impegni internazionali. North può eguagliare il record assoluto di mete di Brian O'Driscoll nel campionato. Per farlo, ha bisogno di una tripletta per raggiungere il livello delle grandi irlandesi a quota 26.

Se la vedrà con Ignacio Breux, migliore in campo degli Azzurri contro la Scozia e uno dei migliori giocatori azzurri in questa stagione.

Insieme a Tommaso Menancello, suo compagno di squadra alla Benetton, Brecks faceva parte di una formidabile coppia centrale che causava non pochi problemi ai centrocampi avversari. La sua testa con la testa del Nord è un contrasto intrigante.

READ  Euro 2020: Mancini: il Mondiale sarà tra Italia, Spagna e un'altra squadra

Ciò che dicono

George North, centro gallese in pensione: “Non è stata una decisione facile per me e anche se sembrava il momento giusto, è stata la cosa migliore per me e la mia famiglia”, ha ammesso.

“Sono così fortunato a vivere un sogno che non molte persone riescono a realizzare. Farlo a casa davanti a uno stadio tutto esaurito con la mia famiglia intorno a me sembra il modo perfetto per iniziare il mio prossimo capitolo.

Il Ct Italia Gonzalo Quesada: “Sabato ci aspetta una partita molto difficile. Saremo a Cardiff contro il Galles in uno stadio pieno, affamato di punti, alla disperata ricerca di una vittoria e saluteremo uno dei migliori giocatori degli ultimi anni, George North. Dobbiamo stare attenti, perché quasi tutte le partite sono stati in partita contro gli avversari: soprattutto nel secondo tempo contro la Scozia e nella prima ora contro Inghilterra e Francia.

  • L'Italia ha vinto l'ultimo test match contro il Galles a Cardiff (22–21 a marzo 2022), la prima vittoria contro il Galles alla 17esima partita (P1 S15 in precedenza) – all'epoca, la prima dell'Italia. Dal 2015, il Guinness Sei Nazioni maschile e il Campionato hanno avuto 36 sconfitte consecutive.

  • Il Galles ha perso ciascuna delle ultime sei partite casalinghe del Guinness Sei Nazioni Maschili, la serie di sconfitte consecutive più lunga in casa in cinque/sei nazioni.

  • L'Italia ha evitato la sconfitta negli ultimi due Guinness Sei Nazioni Maschili (V1 P1), e lo ha fatto per la prima volta da quando ne aveva vinte due nel 2012 e nel 2013. Tuttavia non hanno evitato la sconfitta in tre partite consecutive di campionato.

  • George North è a una sola meta dal segnare la sua 50esima meta nel Test rugby (47 per il Galles, 2 per i British & Irish Lions), e a tre mete dal record di mete segnate da Brian O'Driscoll nel Sei Nazioni (26). Le sue nove mete contro l'Italia nel campionato sono il massimo di qualsiasi giocatore contro la stessa squadra (pari alle nove di Shane Williams contro Italia e Scozia).

READ  Francia vs Italia - Euro 2022: canale TV, streaming live, notizie e previsioni sulla squadra

Squadre

Galles: 15 Cameron Winnet; 14 Josh Adams; 13 George Nord, 12 Nick Tompkins; 11Rio de Janeiro; 10 Sam Costello, 9 Tomos Williams; 1 Gareth Thomas, 2 Elliot Dee, 3 Dillon Lewis; 4 Dafydd Jenkins (c), 5 Adam Barba; 6 Alex Mann, 7 Tommy Refel, 8 Aaron Wainwright

Sostituzioni: 16 Evan Lloyd, 17 Kemsley Mathias, 18 Harry O'Connor, 19 Will Rowlands, 20 Mackenzie Martin, 21 Kieran Hardy, 22 Eoin Lloyd, 23 Mason Grady

Italia: 15.Lorenzo Bani; 14. Louis Linnock; 13. Ignacio Brex, 12. Tommaso Menoncello; 11. Monty Ione; 10. Paolo Curpizzi, 9. Stephen Varney; 1. Danilo Fischetti, 2. Giacomo Nicotera, 3. Simone Ferrari; 4. Nicolò Cannone, 5. Federico Russa; 6. Sebastian Negri, 7. Michael Lamarro (c), 8. Lorenzo Cannone

Sostituzioni: 16. Gianmarco Lucchesi, 17. Mirco Spagnolo, 18. Giosue Gilocchi, 19. Andrea Zambonin, 20. Ross Vincent, 21. Manuel Giuliani, 22. Martin Page-Rello, 23. Leonardo Marin