Luglio 2, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Fox News perde l’offerta per archiviare la causa per diffamazione di Dominion sulla copertura delle elezioni statunitensi del 2020

Fox News ha perso la sua offerta per respingere una causa da 1,6 miliardi di dollari (2,23 miliardi di dollari) intentata da Dominion Voting Systems Inc, una società di macchine per il voto che afferma che Fox l’ha screditata gonfiando teorie cospirative sulla sua tecnologia.

In una sentenza scritta, il giudice distrettuale del Delaware Eric Davis ha affermato che Dominion ha affermato a sufficienza di essere stato diffamato dalla copertura delle elezioni del 2020 di US Cable News Network e che il caso dovrebbe essere processato.

“A questo punto, è ragionevole che Dominion abbia un’accusa di diffamazione in sé”, ha affermato il giudice Davis nella sua sentenza.

Di conseguenza, la proposta di Fox dovrebbe essere respinta.

La causa di Dominion, presentata a marzo, ha accusato Fox di aver cercato di aumentare i suoi ascolti televisivi gonfiando false teorie cospirative secondo cui la società avrebbe truccato le elezioni presidenziali contro il repubblicano Donald Trump, che ha perso contro il democratico Joe Biden.

Gli agenti della campagna di Trump, tra cui gli avvocati Rudy Giuliani e Sidney Powell, hanno avanzato teorie cospirative secondo cui il Dominion ha truccato i totali dei voti nelle settimane successive alle elezioni presidenziali del 3 novembre 2020.

In una dichiarazione, un portavoce di Fox News ha definito la causa di Dominion “infondata” e ha affermato che la rete è rimasta impegnata nella propria difesa.

“Come abbiamo sostenuto, FOX News – insieme a ogni organizzazione di notizie in tutto il paese – ha coperto in modo aggressivo le ultime notizie riguardanti le elezioni senza precedenti del 2020, fornendo un contesto completo per ogni storia con resoconti approfonditi e analisi chiare”, ha affermato il portavoce.

Un grande schermo utilizzato per lo smistamento delle schede elettorali è posizionato su una scrivania
Un modello di sondaggio sulla macchina per il voto del Dominio.(Afp: John Bazimore)

Dominion e Smartmatic – un’altra società di software elettorale che è stata bersaglio di teorie cospirative pro-Trump – sta cercando miliardi di dollari di danni dagli alleati di Trump, che accusano di diffamazione, tra cui la signora Powell, il signor Giuliani e il CEO di MyPillow Inc Mike Lindell . .

Ad agosto, un giudice ha respinto le istanze respinte da Powell, Giuliani e Lyndell.

Gli alleati di Trump continuano a difendersi in tribunale, sostenendo che le loro osservazioni su Dominion e Smartmatic erano la libertà di parola protetta dal Primo Emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti.

Reuters/ABC

READ  Ferdinand Marcos Jr., figlio del dittatore filippino, ha confermato la sua candidatura alla presidenza, scatenando le proteste