Luglio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Finanziamento SACE, primo nel suo genere, da 100 milioni di euro fornito a TDB Bank dal Gruppo SMBC, Citi e SACE per promuovere le imprese italo-africane e la crescita economica sostenibile

Finanziamento SACE, primo nel suo genere, da 100 milioni di euro fornito a TDB Bank dal Gruppo SMBC, Citi e SACE per promuovere le imprese italo-africane e la crescita economica sostenibile

Il Gruppo Banca per il Commercio e lo Sviluppo dell’Africa Orientale e Meridionale (Gruppo TDB), il Gruppo SMBC (SMBC), Citi e SACE sono lieti di annunciare il Push Facility SACE da 100 milioni di euro. Questa struttura congiunta mira a sostenere la missione di TDB di promuovere la crescita e l’integrazione regionale, aumentando al tempo stesso il procurement italiano attraverso la partecipazione di TDB e dei suoi clienti.

Questa struttura unica a lungo termine, garantita da SACE per una banca multilaterale di sviluppo, comprende SMBC e Citi come mandated lead organizers, SMBC come bookrunner e agente per SACE e SACE che fornisce copertura ECA (assicurativa).

Questa struttura mira a sostenere vari settori negli stati membri della Banca per il commercio e lo sviluppo e a promuovere la crescita economica, la creazione di posti di lavoro e lo sviluppo sostenibile. Incoraggiando la partecipazione delle imprese italiane a progetti all’interno degli Stati membri, l’accordo promuoverà la cooperazione transfrontaliera e l’integrazione economica in linea con l’Area di libero scambio continentale africana (AfCFTA) e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG).

Oltre a supportare gli Stati membri, la Push Facility di SACE mira a facilitare gli appalti italiani coinvolgendo i mutuatari di TDB in eventi di matchmaking dei fornitori italiani e incoraggiando la partecipazione a gare d’appalto per servizi e prodotti.

Admasu Tadesse, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo TDBHa commentato: “Con questa operazione siamo lieti di rafforzare la nostra partnership con SMBC e Citi, alcuni dei partner strategici di lunga data della banca, e di creare una nuova partnership con l’italiana SACE, alla quale ci congratuliamo per aver scelto TDB come primo operatore finanziario istituzioni di tutto il mondo a beneficiare della Push Facility di SACE”. energia e produzione, nonché transazioni commerciali che sostengono la sicurezza alimentare, la creazione di posti di lavoro e le PMI nei paesi.

READ  Presentato il quarto rapporto sull'energia dell'UE

“Si tratta di un accordo storico perché è il primo strumento di pagamento fornito a una banca multilaterale di sviluppo come la Trade and Development Bank Michel Rohn, CEO International Business di SACE -. La struttura è pienamente allineata con gli obiettivi strategici dell’Italia Compagno di pianoforteSfrutterà le opportunità e collegherà aziende italiane e africane in settori chiave come l’energia rinnovabile, l’agroalimentare, l’industria manifatturiera, la sanità e i trasporti.

“Citi è orgogliosa di collaborare nuovamente con SACE attraverso questa nuova entusiasmante struttura. Siamo impegnati a favorire la crescita economica e il progresso, e questa struttura sostiene le catene del valore italiane e lo sviluppo economico in tutta l’Africa: un vero vantaggio per tutti.” Richard Hodder, responsabile delle esportazioni e delle finanze globali.

“SMBC è molto orgogliosa di organizzare, guidare e organizzare la Push Facility di SACE con due dei nostri partner chiave TDB e SACE: una soluzione personalizzata e unica al mondo per un istituto finanziario”, ha commentato. Laith Irani, amministratore delegato e co-amministratore delegato, finanza internazionale e strutturata, gruppo SMBC. “Questo strumento di pagamento SACE consolida la diversità e la profondità del nostro rapporto con TDB e SACE, continuando a sostenere la missione di TDB di promuovere la crescita e l’integrazione regionale”.

La firma di questo accordo riflette l’impegno condiviso del Gruppo TDB, SMBC, Citi e SACE nel promuovere la crescita economica, l’integrazione regionale e lo sviluppo sostenibile. Si prevede che questa cooperazione avrà un impatto positivo sui mezzi di sussistenza dei paesi membri del TDB migliorando l’accesso ai finanziamenti, incoraggiando le attività imprenditoriali e promuovendo l’inclusione finanziaria.