Giugno 12, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Ferrero Family Acquista Jammie Dodgers Burton’s Maker | Industria alimentare e delle bevande

Jammie Dodgers, Viscounts e Wagon Wheels saranno sulla lista al ricevimento dell’ambasciatore dopo che la famiglia che controlla Ferrero Chocolate Empire ha rapito il fornaio dietro alcuni dei biscotti più iconici della Gran Bretagna.

Burton’s Biscuits, che impiega 2.000 persone in sei siti produttivi nel Regno Unito, è stata acquistata da una holding belga controllata da Giovanni Ferrero, un uomo d’affari italiano le cui attività includono tartufi Kinder Surprise, Nutella e Ferrero Rocher.

Il marchio è noto per i suoi annunci televisivi con piramidi di cioccolato su vassoi d’argento serviti a una misteriosa festa di ambasciatori.

Si ritiene che la società britannica sia stata venduta per circa 360 milioni di sterline dall’Ontario Teachers ‘Retirement Board, un fondo di investimento di private equity su larga scala che possiede Burton dal 2013. Il panettiere, che può far risalire le sue radici alla sua metà della carriera . -1800, i marchi includono Jamie Dodgers, Wagon Wheels, Viscount e Maryland Cookies. È stata acquisita dalla holding belga Ferrero chiamata CTH.

L’acquisizione segue l’acquisto da parte di CTH di Fox’s Biscuits, con sede nello Staffordshire, per 246 milioni di sterline nell’ottobre dello scorso anno, e l’acquisizione di 112 milioni di sterline da parte di Ferrero del cioccolatiere britannico Thornton nel 2015. CTH ha inoltre acquistato il produttore belga Delacre. Premium Biscuits, nel 2016, e il gruppo danese Kelsen, mentre Ferrero ha acquistato una gamma di marchi di biscotti e snack dal gruppo statunitense Kellogg nel 2019.

L’anno scorso, Giovanni Ferrero ha pagato se stesso e la sua famiglia 642 milioni di euro (542 milioni di sterline) in dividendi dal gruppo madre Ferrero International, che possiede Nutella, Ferrero Rocher e Kinder Surprise, in uno dei più grandi pagamenti mai realizzati in Europa.

READ  Aida si prepara a stupire quando l'alta tecnologia incontra l'antico Egitto

L’accordo Burton, che richiede l’approvazione normativa, è destinato a portare finalmente a una fusione di lunga data tra Burton’s Biscuits, con sede a St Albans, e la rivale Fox’s. Il gruppo combinato sarà il terzo produttore di biscotti del Regno Unito, secondo gli analisti di Euromonitor, dietro a Pladis, proprietario di McVitie’s, e ora quasi alla pari con Mondelez, che possiede Cadbury, Ritz e TUC.

Burton, con un fatturato di oltre 275 milioni di sterline lo scorso anno, è iniziato quando George Burton ha aperto un panificio a Lake, nello Staffordshire. Il biscotto Burton è stato creato dal nipote di George, Joseph, nel 1935.

Il gruppo oggi produce biscotti su licenza di Cathedral City e Marmite, nonché le proprie etichette negli stabilimenti di Blackpool, Dorset, Edimburgo e Livingston a West Lothian, Llantarnam, Galles e Isola di Arran.

A marzo, la società ha reclutato altro personale nella sua sede principale a Lanternam, affermando di aver registrato “una domanda record” per i suoi biscotti.

Ayisha Koyenikan, analista di alimenti e bevande presso il gruppo di ricerca Mintel, ha affermato che Ferrero potrebbe utilizzare Burton’s come punto di partenza per i biscotti Nutella nel Regno Unito. Il biscotto è stato lanciato in Italia nel 2019. “Il biscotto Nutella ha il potenziale per cambiare il panorama. Ferrero ha recentemente raddoppiato la produzione per aumentare le vendite all’estero, quindi resta da vedere se il lancio nel Regno Unito sarà facilitato da prodotti importati o se è una delle fabbriche britanniche acquisite e di recente si adatterà alla produzione locale.

Tuttavia, la fusione solleverà preoccupazioni per una fusione con gli stabilimenti Fox a Batley, nello Yorkshire e Kirkham, nel Lancashire.

READ  All'orizzonte accordo Unione Europea sul successore di Alitalia - Commissione Unione Europea

Ferrero ha recentemente chiuso definitivamente i restanti 61 negozi Thornton nelle strade principali con 600 posti di lavoro persi. Quando Ferrero ha acquistato la società perdente nel 2015, aveva 242 negozi in Gran Bretagna e Irlanda.

Le acquisizioni straniere di aziende produttrici di snack britanniche sono state una questione spinosa da quando il gruppo americano di chip di formaggio, Kraft, ha acquisito il produttore di cioccolato britannico Cadbury nel 2010. L’azienda americana aveva promesso che non ci sarebbe stato alcun surplus di produzione obbligatorio per due anni, ma un anno dopo ha detto 200 Un lavoro deve andare. Kraft ha poi diviso la sua attività di snack – che includeva Cadbury – in una nuova società chiamata Mondelez International.

Un portavoce Ferrero ha dichiarato: “Non ci sono piani per cambiare i livelli di personale in questa fase. Il nostro obiettivo principale è investire nell’attività acquisita, sfruttare le nuove entusiasmanti opportunità di crescita di Burton Biscuit e rendere la fusione il più agevole possibile e questo solo dopo aver ottenuto tutte le approvazioni normative “.

Nick Jansa, V. L’Ontario Teachers ‘Pension Plan Board, che possiede Burton dal 2013, ha dichiarato: “Oggi, e in futuro come parte della famiglia Ferrero, l’azienda è ben posizionata per avere successo, con i suoi marchi rinomati, forti relazioni -processo di produzione di qualità. “