Dicembre 8, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Fatti: lo stretto rapporto della regina Elisabetta con la Scozia

Un bambino depone fiori vicino a un memoriale, dopo la morte della regina Elisabetta britannica, a Ballatier, vicino a Balmoral, Scozia, Gran Bretagna, 10 settembre 2022. REUTERS/Kay Fafenbach

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

LONDRA (Reuters) – La bara di quercia della regina Elisabetta ha iniziato il suo viaggio dal castello di Balmoral, il suo ritiro estivo nelle Highlands scozzesi, a Edimburgo domenica, con migliaia di scozzesi attesi per le strade per rendere omaggio. Leggi di più

Elizabeth, morta giovedì all’età di 96 anni, l’anno scorso ha parlato del suo “affetto profondo e costante” per la Scozia e ha ricordato i “molti ricordi felici” che ha condiviso con il suo defunto marito, il principe Filippo, nel paese.

Ecco alcuni dei suoi collegamenti con la Scozia:

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

vita precedente

La madre della regina, chiamata anche Elisabetta, era di una famiglia scozzese che viveva al castello di Glamis ad Angus. Da giovane principessa, Elisabetta trascorse la maggior parte dell’estate in Scozia con i suoi genitori al castello di Balmoral o con i nonni materni a Glamis.

Ancora adolescente, tenne il suo primo discorso pubblico ad Aberdeen nel 1944, quando aprì una casa per la British Seafarers’ Society.

cassette postali

All’inizio del regno di Elisabetta nel 1952, c’erano obiezioni in Scozia al fatto che fosse chiamata Elisabetta II perché la regina Elisabetta I dei Tudor non era regina di Scozia.

Una colonna dell’ufficio postale di Edimburgo con il simbolo ERII è stata deturpata e successivamente fatta saltare in aria.

Balmoral

La regina Vittoria e il principe Alberto acquistarono il castello di Balmoral nel 1852. Da allora, il castello è diventato una base di villeggiatura estiva per la famiglia reale.

READ  Singapore in trattative sul corridoio di viaggio mentre si avvicina al futuro "resiliente" per COVID

Dopo essere salita al trono, Elisabetta mantenne la tradizione della famiglia reale di andare in vacanza a Balmoral nelle profondità delle Highlands scozzesi ogni estate.

Le foto scattate nel corso dei decenni hanno mostrato la regina che si rilassa lontano dallo sfarzo e dai festival di Londra, camminando occasionalmente sulle colline o facendo un picnic con la sua famiglia. “La nonna è così felice lì”, ha detto la nipote di Elizabeth, Eugenie, in un documentario televisivo del 2016.

La regina ha partecipato al Braemar Gathering, una celebrazione dei giochi, degli sport e della danza tradizionali scozzesi, ogni anno da quando è salita al trono 70 anni fa, ad eccezione dei giochi che ha perso all’inizio di questo mese a causa della sua salute in declino.

“Era una parte enorme della vita in questa parte del mondo”, ha detto Andrew Bowie, deputato conservatore per il West Aberdeenshire, che include Balmoral. “Tutti i locali hanno storie di incontrarlo o vederlo agli Highland Games”. “Era molto amata e rispettata. Le persone sentivano una grande affinità con lei”.

Indipendenza scozzese

Sebbene il monarca britannico dovrebbe essere politicamente neutrale, la regina ha accennato alle sue opinioni sul futuro costituzionale del paese su cui governava.

Nel 1977, prima del voto per l’istituzione di un consiglio a Edimburgo e della sua celebrazione del giubileo d’argento, la regina tenne un discorso sottolineando come sarebbe stata incoronata Regina delle Quattro Nazioni.

“Forse questo giubileo è il momento per ricordarci i vantaggi che offre la Federazione”, ha detto.

Prima del voto per l’indipendenza scozzese nel 2014, è stata ascoltata esprimere il suo desiderio che le persone “pensassero al futuro”.

READ  Quanti rifugiati afgani riceve l'Australia? Espanderemo la nostra popolazione di rifugiati?

L’ex primo ministro David Cameron è stato poi sentito dire che Elizabeth aveva “deriso” la felicità quando l’ha chiamata per informarla che la Scozia aveva votato per rifiutare l’indipendenza.

Il Parlamento scozzese

Elizabeth ha formalmente inaugurato il Parlamento scozzese di 129 membri nel 1999, che ha dato alla Scozia il potere di aumentare le tasse e approvare leggi, e ha inaugurato il nuovo edificio nel 2004.

Mentre era una sostenitrice dell’indipendenza scozzese, il primo ministro scozzese Nicola Sturgeon ha detto dopo la morte della regina che la Scozia “l’amava, la rispettava e l’ammirava”.

L’ammirazione della regina per la Scozia è stata riassunta in un discorso al parlamento scozzese lo scorso anno.

“Ho già parlato del mio amore profondo e costante per questo meraviglioso paese”, ha detto. “Le persone creano un posto e ci sono pochi posti in cui questo è più vero della Scozia”.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Andrew McCaskill) Montaggio di Frances Kerry

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.