Ottobre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Famosi registi, attori e accademici giudicano il Sharjah Film Festival for Children and Youth

Una giuria di 13 membri composta da registi, attori e accademici internazionali guiderà gli Sharjah International Film Festival Awards for Children and Youth 2021.
Credito immagine: fornito

Gli organizzatori hanno annunciato venerdì che una giuria di 13 membri composta da registi, attori e accademici internazionali guiderà gli Sharjah International Film Festival Awards for Children and Youth 2021.

Il SIFF 2021 si terrà dal 10-15 ottobre sotto il tema “Think Film”, con un programma completamente virtuale che include 48 anteprime di film, 30 workshop in arabo e inglese, sette tavole rotonde e altro ancora. Il festival è organizzato da FUNN, un’organizzazione con sede a Sharjah che lavora per promuovere l’apprendimento delle arti multimediali tra bambini e giovani.

grande diffusione

Più di 80 film sono in competizione al festival. I film selezionati per la proiezione includono 30 film d’animazione, nove film per bambini e ragazzi, sei documentari, otto lungometraggi, 13 film per studenti e cortometraggi internazionali e sei cortometraggi del GCC. SIFF 2021 ha attirato un totale di 2.950 iscrizioni quest’anno.

La seguente giuria valuterà i film in concorso in sette categorie, sulla base delle idee e degli obiettivi dietro di essi, dei criteri di attuazione, della creatività e dell’innovazione, della presentazione e delle tecniche:

SFF
Credito immagine: fornito

Film per studenti:

Il regista degli Emirati Hamad Abdullah Saqran valuterà le voci in questa categoria, poiché il suo primo cortometraggio “Hideouts of the Sea” ha vinto numerosi premi locali e regionali. È anche il co-fondatore di Villa Cinema – una piattaforma interattiva per potenziali produttori cinematografici – insieme al fotografo e video artista del Bahrain Mishael Al Saei, il cui lavoro è apparso in mostre collettive a Misk, Riyadh (2020), PS122, New York ( 2019) e l’annuale Bahrain Festival of Arts Fine Arts (2020).

Cortometraggi del Golfo:

Il direttore degli Emirati Majid Al Ansari valuterà questa categoria. Il suo primo lungometraggio Zinzana (Rattle the Cage) ha vinto il Best Arab Filmmaker Award al Festival Internazionale del Cinema di Berlino 2016. Ha anche diretto diversi episodi di Paranormal su Netflix. Sarà affiancato da Abdullah Al-Turkmani, attore e regista kuwaitiano che ha ricevuto numerosi premi per i suoi sforzi sul palcoscenico e in televisione, tra cui il Premio Stato del Kuwait per l’ammirazione e l’incoraggiamento nelle arti. e il regista dell’Oman Dr. Khalid bin Abdul Rahim Al Zadjali, fondatore e presidente dell’Arab Film Festival e direttore dello Stockholm International Hope Film Festival (HIFF).

Cortometraggi internazionali:

Maryam Bin Fahd, membro della giuria, è una regista e personalità dei media con una vasta esperienza e ha lavorato come consulente per i media presso il National Media Council. È stata nominata una delle donne arabe più potenti al governo per il 2013 da Forbes Middle East e ha vinto il Sony Award for Young Film Director degli Emirati Arabi Uniti per il suo cortometraggio Fork Soul. Collaborerà con il giornalista e accademico cinematografico Giulio Vita dall’Italia, che ha fondato il La Guarimba Film Festival, per determinare i vincitori di questa categoria.

Film di animazione:

Fadel Al Muhairi, regista di Catsaway, il primo lungometraggio d’animazione prodotto e proiettato ad Abu Dhabi, ha studiato regia all’Università americana di Sharjah. I suoi cortometraggi sperimentali sono stati presentati all’Emirates Film Competition e hanno vinto prestigiosi premi. A giudicare in questa categoria, Al Muhairi sarà accompagnato da Yousef Al Baghi, fumettista e animatore kuwaitiano, i cui cortometraggi sono stati premiati in numerosi festival internazionali.

documentari:

Questa categoria sarà valutata da James Pickoy, Professore Associato, College of Communication and Media Sciences presso la Zayed University di Dubai e un popolare podcaster; e Bentley Brown, regista e produttore americano i cui film includono Oustaz (Berlinale 2016), Opera prima (IFFRotterdam 2019) e Revolution From Afar (candidato agli African Film Academy Awards 2020).

Lungometraggi:

Il popolare attore siriano Abed Fahd, che ha recentemente vinto il Golden Award come miglior attore al Cairo Arts Festival per i suoi ruoli nei film Al-Hajjaj e Al-Zahr, Bayars, si unirà al regista kuwaitiano Khaled Al-Rifai nella valutazione dei film in questa categoria .

READ  In the Highlands è l'epica celebrazione della cultura latina di cui tutti abbiamo bisogno