Maggio 17, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Esposizione: Il mondo dello sport fa volare i colori ucraini | professionale

Abbraccio. Cartello. Due semplici parole scritte su un paio di scarpe: “No alla guerra”.

Giocatori, tifosi e squadre non hanno esitato a lasciare che il loro sostegno all’Ucraina, ai suoi cittadini e ai suoi atleti si riversasse nei campi di calcio, rugby e basket di tutto il mondo sulla scia dell’invasione russa del suo vicino occidentale.

La guerra ha messo direttamente in pericolo molti atleti ucraini. Ha provocato la condanna mondiale della Russia e della Bielorussia e ha impressionato la maggior parte degli skater, snowboarder e giocatori di football di quei paesi e più che nelle competizioni internazionali.

Con l’Ucraina a rischio, giocatori di tutte le nazionalità si sono coperti con la bandiera gialla e blu del Paese, hanno indossato magliette “stop war” e hanno giocato negli stadi dove i tabelloni dei punteggi pubblicavano messaggi di condanna della guerra e di solidarietà con l’Ucraina.

Il fotografo dell’Associated Press Gregory Pole ha catturato una delle prime foto di questo tipo, quando il russo Ilya Burov ha abbracciato l’ucraino Oleksandr Abramenko dopo che entrambi hanno vinto medaglie di pattinaggio libero alle Olimpiadi.

Quando l’evento si è allontanato da Pechino, sono seguiti altri momenti. I fotografi di AP hanno catturato questo scatto ricordando al mondo il potere dello sport sull’autismo, specialmente nei suoi tempi più bui.

READ  Formula 1: chi sarà l'astro nascente nel 2022? I concorrenti emergono anche come nuove opportunità per i conducenti