Dicembre 1, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Ericsson non può giocare in Italia, l’Inter è aperta all’estero

L’Inter è pronta a vendere Christian Eriksen in un Paese dove può giocare perché il Denmark International è stato ‘temporaneamente bloccato’ da un medico in Italia.

I nerazzurri spiegano la situazione del nazionale danese che è crollato durante la partita di EURO 2020 contro la Finlandia quest’estate.

Montato il defibrillatore Ericsson, ma il settore della Serie A è a rischio

Dopo aver subito un infarto durante una partita al Bargan Stadium, Eriksson è stato dotato di un defibrillatore cardiaco e la sua vita in Serie A sarebbe finita se l’ICD fosse stato permanente.

L’Inter ha rilasciato un comunicato dicendo che è pronta a consentire al giocatore di lasciare San Siro in quanto l’ex regista del Tottenham non potrà iscriversi per il 2020-21.

“In riferimento ai diritti alle prestazioni sportive del giocatore Ericsson”, ha scritto il club in una nota. Da segnalare che il giocatore è stato momentaneamente sospeso dall’attività sportiva dal Consiglio medico italiano in questa stagione a seguito di un grave infortunio riportato durante gli Europei del giugno 2021.

“Mentre le condizioni attuali del giocatore non soddisfano i requisiti per il raggiungimento della forma atletica in Italia, questo può essere raggiunto in altri Paesi dove il giocatore può riprendere l’attività agonistica”.

I nerazzurri non hanno chiuso la porta a una possibile cessione, ipotizzando di poter ottenere il via libera per riprendere le operazioni in un altro Paese.

“Possiamo continuare a vendere il giocatore a una squadra straniera, a meno che le condizioni attuali non escludano la possibilità di qualificarsi”, ha confermato l’Inter.