Settembre 25, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Entro il 2020, il numero di turisti stranieri in Italia è diminuito del 55% durante la notte

Roma: L’industria del turismo italiano ha il dato ufficiale finale per l’anno epidemico del 2020 e secondo l’Istituto nazionale di statistica (Istat) il calo causato dal virus corona è “grave”.

Secondo i dati diffusi dall’Istat, i pernottamenti dei visitatori stranieri sono diminuiti del 54,6 per cento lo scorso anno.

I pernottamenti dei turisti nazionali sono ai minimi storici, ma sono ancora in calo del 32,2% rispetto al 2019.

Notizie Hyderabad

Clicca qui per ulteriori notizie su Hyderabad

L’Istat stima che lo scorso anno i turisti stranieri abbiano speso 23,7 miliardi di euro (28,1 miliardi di dollari) in Italia, 35 miliardi di euro in meno rispetto all’anno precedente.
Il calo del turismo lo scorso anno ha rappresentato solo un quarto del più ampio calo del valore aggiunto nel 2020.

L’epidemia di coronavirus ha iniziato ad avere un ampio impatto sul turismo italiano nel marzo 2020, cioè più o meno monitorato per i primi due mesi dei due mesi precedenti.

Le restrizioni di viaggio sono state allentate a giugno e agosto e la ripresa è stata scarsa poiché i tassi di infezione da virus corona sono diminuiti. Ma tra marzo e maggio e fino a settembre e la fine dell’anno, l’Istat ha iniziato a definire quella che ha definito “un forte calo della spesa turistica”.

Il settore si sta riprendendo entro il 2021, tuttavia è in calo nei livelli dal 2019, dovuto in piccoli numeri alla provenienza dai principali mercati extraeuropei.

READ  Almeno 65 persone sono state uccise negli incendi in Algeria, tra cui Grecia e Italia