Luglio 14, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

È la fine della linea per gli aggiornamenti annuali di Windows 10, afferma Microsoft – Ars Technica

È la fine della linea per gli aggiornamenti annuali di Windows 10, afferma Microsoft – Ars Technica

Microsoft

Sebbene Windows 11 sia stato rilasciato nell’ottobre 2021, da allora Windows 10 ha ricevuto “aggiornamenti delle funzionalità” annuali. Windows 10 21H2 è stato rilasciato più o meno nello stesso periodo di Windows 11 e Windows 10 22H2 è arrivato un anno dopo.

Ma la versione 22H2 sarà la fine della strada per Windows 10, secondo Aggiornamento della tabella di marcia Pubblicato ieri. Jason Lesnick, Product Manager Microsoft, ha confermato che Windows 10 continuerà a ricevere aggiornamenti di sicurezza fino alla data di fine ottobre 2025, ma non ci saranno più aggiornamenti annuali delle funzionalità per Windows 10.

“Come documentato nelle pagine del ciclo di vita di Windows 10 Enterprise, Education e Windows 10 Home e Pro, Windows 10 raggiungerà la fine del supporto il 14 ottobre 2025”, ha scritto Leznek. La versione attuale, 22H2, sarà la versione finale di Windows 10 e tutte le versioni continueranno a essere supportate con aggiornamenti di sicurezza mensili fino a tale data.

In termini di impatto pratico quotidiano sulle persone che usano ancora Windows 10, questo non è un grosso problema. La società non ha mai pubblicato note di rilascio complete per Windows 10 22H2 ed è chiaro che la maggior parte degli sforzi di Microsoft sono stati rivolti a Windows 11 e alle sue app integrate nell’ultimo anno e mezzo. Almeno alcune persone che utilizzano ancora Windows 10 lo fanno perché non vogliono gestire le modifiche, quindi la fine degli aggiornamenti delle funzionalità non è esattamente straziante.

L’imminente aggiornamento 2025 significa che i computer che non soddisfano i requisiti di sistema di Windows 11 non saranno più in grado di ottenere gli aggiornamenti di sicurezza di Windows ufficialmente supportati. La maggior parte di questi sistemi avrà almeno sette o otto anni a quel punto, che è vecchio ma non oltre il punto di utilità per molti dispositivi; Gli utenti dovranno correre il rischio installando un Windows 11 non supportato o un sistema operativo alternativo come ChromeOS Flex o qualche altra versione di Linux.

READ  "Ducking hell" per scomparire dalla correzione automatica di Apple

Leznek ha anche affermato che la prossima versione “LTSC” di Windows 11 non verrà rilasciata fino alla seconda metà del 2024. Le versioni LTSC, o Long Term Service Channel, ricevono aggiornamenti di sicurezza più a lungo rispetto ad altre versioni annuali di Windows e sono destinate essere piattaforme stabili per gli amministratori e l’IT per usarle se non vogliono stare al passo con il rilascio di nuove versioni di Windows ogni anno. Le normali versioni consumer di Windows dovrebbero ancora vedere un importante aggiornamento di 23H2 nella seconda metà di quest’anno.