Maggio 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Draghi estende l’inaspettata tassa italiana sui gruppi di potere

L’Italia ha presentato un pacchetto di sostegno economico da 14 miliardi di euro per aiutare le famiglie vulnerabili, le imprese e i progetti di investimento a far fronte all’aumento dei prezzi delle materie prime e aumenterà una nuova imposta sugli utili degli utili delle società energetiche per finanziare le misure.

Il primo ministro Mario Draghi ha affermato che il governo di unità nazionale è determinato ad aiutare i cittadini e le imprese italiane ad affrontare i disordini causati dall’invasione russa dell’Ucraina.

Le misure includono un pagamento una tantum di 200 euro in contanti a milioni di italiani che vivono con redditi bassi o pensioni, sussidi sui prezzi dell’energia per le famiglie vulnerabili, agevolazioni fiscali per le aziende per far fronte all’aumento dei costi energetici e finanziamenti aggiuntivi per i governi locali.

Data la sua limitata capacità di prendere ulteriori prestiti, il governo finanzierà queste misure di sostegno aumentando l’imposta sugli utili inaspettati per le società energetiche al 25%, rispetto al 10% previsto quando l’imposta è stata annunciata per la prima volta a marzo.

“Le azioni di oggi affrontano soprattutto il problema del costo della vita che colpisce la maggior parte dei nostri cittadini”, ha affermato Draghi, che lunedì ha svelato il piano in una conferenza stampa a tarda notte. “La determinazione del governo a sostenere l’economia, le famiglie e le imprese resta intensa, decisa e decisa”.

L’iniziativa arriva pochi giorni dopo che i dati hanno mostrato che il PIL italiano si è contratto dello 0,2% su base trimestrale nei primi tre mesi del 2022, poiché l’economia è stata colpita dagli effetti della variante altamente contagiosa Omicron del Covid-19 e dall’impatto sul mercato della Russia invasione dell’Ucraina.

READ  Lo scafo basato sui dati si stabilisce come leader della partnership regionale di Roanoke | attività locale

Gli economisti hanno avvertito che l’aumento dei prezzi di cibo ed energia eroderà il potere d’acquisto degli italiani, portando nei prossimi mesi a un forte calo della domanda interna, soprattutto per i beni durevoli non essenziali e di consumo.

La perdita di slancio economico e la pressione inflazionistica provocata dall’invasione è un duro colpo per l’Italia, che nel 2021 ha visto una forte ripresa dalla recessione economica causata dal virus Covid di quasi il 9 per cento nel 2020 e si aspettava che la sua economia tornasse alla normalità. livelli pre-pandemia quest’anno.

Questo non è il primo passo compiuto dal governo Draghi per sostenere l’economia. A febbraio la Roma ha dichiarato che spenderà 6 miliardi di euro per aiutare famiglie e imprese colpite dall’aumento dei prezzi dell’energia, a cui seguono un totale di 10 miliardi di euro di sussidi spesi dal luglio 2021.

Lunedì, Draghi ha anche invitato la Commissione europea a fornire indicazioni inequivocabili sul fatto che il piano di pagamento di Gazprom ai paesi ritenuti “ostili” da Mosca per acquistare gas russo in rubli violi le sanzioni dell’UE.

Draghi ha affermato che è della massima importanza che l’UE chiarisca la sua posizione, aggiungendo: “Lo sto aspettando con preoccupazione”.

Le nuove misure del governo italiano includono la spesa di 7 miliardi di euro nei prossimi anni per compensare il forte aumento dei prezzi dei materiali da costruzione, dei combustibili e dell’energia, costi che potrebbero far deragliare un ambizioso programma di investimenti finanziato dall’UE.

A marzo, il governo italiano ha dichiarato che prevede di raccogliere 4,4 miliardi di euro attraverso una tassa del 10% sull’aumento degli utili registrati dalle società energetiche tra ottobre 2021 e marzo di quest’anno.

READ  Preoccupazione e frustrazione per le nuove attività commerciali di Oakville alle prese con le nuove misure regionali contro il COVID

Ma l’aliquota fiscale su questi profitti in eccesso salirà al 25%, il che aumenterà le entrate previste a circa 10 miliardi di euro quest’anno.

Allo stesso tempo, ha affermato Draghi, il suo governo semplificherà il processo di approvazione degli investimenti nelle energie rinnovabili per contribuire a ridurre la dipendenza dell’Italia dal gas russo, che rappresenta il 40% delle sue importazioni di gas.