Luglio 30, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Dow, il petrolio scende mentre il delta variabile invia gli investitori alle obbligazioni

Le azioni statunitensi, i prezzi del petrolio e i rendimenti dei titoli di stato sono diminuiti, per la preoccupazione che la diffusione della variante delta-coronavirus possa ostacolare l’economia globale.

L’S&P 500 è sceso dell’1,1%, aprendo con perdite dopo aver interrotto una serie di vittorie consecutive di tre settimane venerdì. Il Dow Jones Industrial Average è sceso dell’1,3%, ovvero 450 punti. Il Nasdaq Composite, incentrato sulla tecnologia, è sceso dell’1,2%.

Nel segno che gli investitori si stavano riparando nella sicurezza dei titoli di stato e di altri beni rifugio, il rendimento del Treasury a 10 anni è sceso all’1,225% lunedì dall’1,30% di venerdì. I rendimenti, che diminuiscono quando i prezzi delle obbligazioni aumentano, non sono stati così bassi da metà febbraio. Il WSJ Dollar Index, che misura la valuta statunitense rispetto a un paniere di altre valute, è salito dello 0,3%.

I prezzi del petrolio sono diminuiti dopo che l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio e un gruppo di grandi produttori guidati dalla Russia hanno deciso di aumentare la produzione. I future sul greggio Brent, il punto di riferimento internazionale, sono scesi del 3,3% a 71,15 dollari al barile, il minimo da metà giugno.

Le mosse ricordavano i modelli commerciali che prevalevano nei primi giorni della pandemia. Gli investitori hanno venduto azioni di società direttamente colpite da restrizioni alla circolazione e alle attività commerciali, mentre acquistavano titoli di stato e azioni che avrebbero beneficiato del fenomeno del lavoro da casa.

I casi di coronavirus in molte parti del mondo, compresi paesi altamente vaccinati come il Regno Unito, hanno spinto gli investitori a rinunciare alle loro previsioni di crescita economica nei prossimi mesi. Alcuni temono anche che un forte aumento dei prezzi soffocherà i consumi e spingerà le banche centrali a ritirare gli stimoli, creando un ambiente di crescita inferiore e inflazione più elevata in cui le azioni tendono a lottare.

READ  Un affare italiano da 30 milioni di sterline per Victoria

“L’emergere di una variante delta più trasferibile … ha sollevato interrogativi sulla sostenibilità della riapertura e della ripresa”, ha affermato Candice Bangsund, portfolio manager di Fiera Capital. Ritiene che l’alternativa ritarderà piuttosto che impedire una significativa ripresa dell’attività economica e considera la vendita come un’opportunità per acquisire azioni di produttori di energia, società industriali e società finanziarie.

Il tasso di inflazione ha recentemente raggiunto il livello più alto degli ultimi 13 anni, provocando un dibattito sul fatto che gli Stati Uniti stiano entrando in un periodo inflazionistico simile a quello degli anni ’70.

Le compagnie aeree, il petrolio e il gas sono stati tra i peggiori dopo che la campana ha suonato a New York. Occidental Petroleum ha perso il 4%, United Airlines ha perso il 3,8%, Diamondback Energy il 2,8% e American Airlines Group ha perso il 4%.

Un punto luminoso era Five9E il

che è salito del 4,7% sulla scia della notizia che Zoom Video Communications sta pianificando di acquistare il fornitore di software di assistenza clienti basato su cloud in un accordo che valuta la società a $ 14,7 miliardi. Le azioni di Zoom sono scese del 2,5%.

L’aggiunta di cautela tra gli investitori è la prova che l’inflazione, che ha accelerato a un massimo di 13 anni negli Stati Uniti a giugno, sta iniziando a erodere la fiducia dei consumatori nella loro capacità di continuare a spendere. Per la maggior parte del 2021, la riapertura delle attività, i tassi di vaccinazione più elevati e gli aiuti del governo contro le pandemie hanno contribuito a far aumentare rapidamente la spesa dei consumatori, il principale motore dell’economia.

“Quello che vedi è la sensazione che il consumatore stia iniziando a essere molto colpito” dal balzo dei prezzi, ha affermato Sebastian Galley, capo analista macro di Nordea Asset Management.

Le preoccupazioni per gli effetti economici del virus erano evidenti nell’ampia flessione dei mercati globali. L’indice regionale Stoxx Europe 600 è sceso del 2,4%, guidato dalle azioni di viaggi, tempo libero e beni economicamente sensibili, insieme alle banche.

Tra gli altri titoli, Vivendi, quotata a Parigi, ha perso l’1,9%. Pershing Square Tenten, una società di assegni in bianco guidata dal gestore di hedge fund Bill Ackman, ha dichiarato di aver abbandonato i piani per acquistare una quota del 10% in Universal Music Group. Pershing Square di Ackman ha affermato che avrebbe invece preso una grossa partecipazione in Universal, di proprietà di Vivendi.

La casa di moda italiana di lusso Ermenegildo Zegna sarà quotata alla Borsa di New York entro la fine dell’anno come parte di un accordo di partnership con Investindustrial Acquisition. Le azioni della SPAC, guidata da Sergio Ermotti, ex amministratore delegato di UBS, sono crollate prima che suonasse la campana a New York.

In Asia, i giganti della tecnologia Alibaba e Tencent hanno pesato sull’indice Hang Seng di Hong Kong, che ha perso l’1,8% alla chiusura delle contrattazioni. Le perdite sono arrivate dopo che l’amministrazione Biden venerdì ha avvertito le società statunitensi dei maggiori rischi di operare nel centro finanziario.

L’aumento dei casi di Covid-19 in molte parti del mondo ha spinto gli investitori a ridurre le aspettative di crescita economica.


immagine:

Richard Drew/The Associated Press

L’indice giapponese Nikkei 225 è sceso dell’1,3%. Più atleti e personale che hanno partecipato alle Olimpiadi di Tokyo sono risultati positivi, mentre i casi sono in aumento in Indonesia. Sydney, la città più popolosa dell’Australia, è in isolamento a causa dell’epidemia nel Delta.

La diffusione della variabile delta in tutta l’Asia, insieme ai bassi tassi di vaccinazione e alle aspettative di ulteriori misure di allontanamento sociale, “ha tolto il fiato a molti investitori che anticipano una ripresa economica” nella regione, ha affermato David Chao, analista di mercato di Invesco.

Il signor Zhao ha affermato di aspettarsi che gli investitori continuino a prelevare denaro dalle azioni asiatiche e a trasferirlo in azioni dei mercati sviluppati con alti tassi di vaccinazione, come gli Stati Uniti e il Regno Unito.

scrivere a Joe Wallace a Joe.Wallace@wsj.com e Frances Yoon a frances.yoon@wsj.com

Copyright © 2021 Dow Jones & Company, Inc. tutti i diritti sono salvi. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8