Luglio 21, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Dopo il bilancio di oggi, l’economia è più forte di quanto sembrava possibile l’anno scorso, ma con il Credit Suisse ci stiamo avviando verso una crisi bancaria?

Dopo il bilancio di oggi, l’economia è più forte di quanto sembrava possibile l’anno scorso, ma con il Credit Suisse ci stiamo avviando verso una crisi bancaria?

Il signor Hunt ha debitamente soddisfatto le aspettative che il suo budget sarebbe stato utile ma noioso e sicuramente meno entusiasmante degli eventi all’ippodromo di Cheltenham. Tuttavia, ci sono state alcune misure coraggiose per cercare di stimolare l’offerta di lavoro e quindi far crescere l’economia. Ma, all’insaputa del cancelliere, fuori dalla camera dell’eco di Westminster si stavano svolgendo alcuni eventi non tanto entusiasmanti quanto inquietanti.

Data la storia degli ultimi anni, il tono del bilancio è stato notevolmente positivo. Anche l’Office for Budget Responsibility (OBR) ha ammesso che il Regno Unito probabilmente eviterà una recessione tecnica quest’anno. Non solo, ma nei quattro anni successivi è tornata una crescita ragionevole, con una crescita media dell’economia di circa il 2% in termini reali. Nel frattempo, i rendimenti obbligazionari, i tassi di interesse e l’inflazione dovrebbero ora essere molto più bassi di quanto ipotizzato lo scorso novembre, riducendo significativamente i costi del servizio del debito pubblico.

Inoltre, a seguito del pacchetto di misure per aumentare l’offerta di lavoro, l’Ufficio per la responsabilità del bilancio ha aumentato la sua stima del PIL potenziale nel 2027/8 dello 0,2%. Potrebbe non sembrare molto, ma l’ufficio del bilancio ha dichiarato:

“Questa è la più grande revisione al rialzo che abbiamo apportato alla produzione potenziale all’interno delle nostre previsioni quinquennali a seguito delle decisioni di politica fiscale del governo in una qualsiasi delle nostre previsioni dal 2010”.

È un complimento arretrato?

Una prospettiva economica favorevole fornisce uno sfondo incoraggiante per il superamento del debito pubblico. Non sorprende che il Cancelliere abbia raggiunto il proprio obiettivo di ridurre il rapporto debito/PIL primario entro il quinto anno del periodo di previsione, anche se di appena lo 0,2% fino a un ancora incredibilmente alto 94,6% del PIL, e con un margine di sole 6,5 sterline. bn, che l’Ufficio Bilancio considera giustamente esigui. Tieni presente che il ministro delle finanze è disposto ad attenersi alle sue altre regole fiscali, ovvero che il deficit di bilancio del governo deve essere inferiore al 3% del PIL, con un margine più confortevole.

READ  Miliardi per un'Italia più verde, ma questa volta Draghi riuscirà a spendere soldi Ue?

Cosa potrebbe andare storto? A parte gli eventi esterni, il budget è limitato. Il cancelliere ha affermato che la spesa pubblica giornaliera è destinata ad aumentare di circa l’1% reale all’anno nel periodo di previsione. Frenare l’aumento della spesa pubblica non sarà un compito difficile. Richiederà un’enorme determinazione da parte del governo. Il suo compito dovrebbe essere facilitato dall’atteso forte calo dell’inflazione, che dovrebbe certamente togliere un po’ di calore dall’attuale turbolenza industriale e ridurre la pressione per enormi aumenti salariali del settore pubblico.

Sebbene il budget fosse un po’ più generoso di quanto la maggior parte delle persone si aspettasse, nel 2023/4 sono stati donati circa 22 miliardi di sterline (0,8% del PIL), tuttavia, la maggior parte dei 55 miliardi di sterline (1,8% del PIL) del bilancio la stretta nel 2027/208, annunciata lo scorso novembre, resta in vigore.

Man mano che la situazione economica e finanziaria migliorerà, molti conservatori rimarranno delusi dal fatto che il cancelliere abbia scelto di procedere con il previsto aumento dell’imposta sulle società. Ma ha dato loro un buon premio di consolazione nella piena spesa di tutte le spese di investimento. Ciò equivale a una riduzione dell’imposta sulle società di circa 9 miliardi di sterline.

Sicuramente i mercati avrebbero dovuto prendere bene questo budget? Se fosse stato in grado di tenersi in contatto con i mercati finanziari mentre parlava, il signor Hunt sarebbe stato lieto di vedere che il mercato dei titoli di prim’ordine era molto forte, con rendimenti a 10 anni in calo ogni giorno. Di sicuro gli avrebbe fatto piacere sapere che la sterlina britannica era forte sulle borse, a un certo punto scambiata a 1,15 contro l’euro. Tuttavia, sarebbe stato meno contento di sapere che l’indice azionario FTSE100 è sceso quel giorno di quasi il 4%.

READ  L'Inviato presenta ... l'Ordine della Stella d'Italia al Dr. Ashkanani Kuwait - TEMPI ARABI

Ma queste mosse di mercato non hanno nulla a che fare con il budget. L’azione principale si svolgeva dietro le quinte, e non mi riferisco a Cheltenham. È stata la sospensione delle negoziazioni di azioni del Credit Suisse, la principale banca svizzera, a scuotere il mercato, poiché le azioni delle banche sono diminuite un po’ ovunque di importi significativi.

Se il Credit Suisse fallisce, ciò sarà esponenzialmente più significativo del recente fallimento della banca statunitense SVB. Il Credit Suisse non solo è molto più grande, ma è anche strettamente integrato nel sistema finanziario globale. Inoltre, gran parte del sistema bancario europeo è fragile. Il sistema bancario italiano in particolare è stato a lungo una preoccupazione. Qualunque cosa affligga il Credit Suisse, è improbabile che si limiti a lui solo. Se il sistema bancario europeo vacilla, anche se la nostra economia ne risentirà, godremo comunque di un certo grado di protezione contro le peggiori conseguenze. Ci troviamo grati di essere al di fuori della zona euro, anche al di fuori dell’UE?

Tuttavia, le conseguenze potrebbero gettare i conti dietro il budget. A causa delle preoccupazioni per il sistema bancario, la Banca centrale europea potrebbe astenersi dall’innalzare i tassi di interesse nella sua riunione politica di oggi. Allo stesso modo, la Banca d’Inghilterra che annuncia i tassi di interesse giovedì prossimo e la Federal Reserve americana mercoledì. Ancora più importante, un’altra crisi bancaria internazionale eserciterà una nuova pressione al rialzo sui prestiti e sul debito pubblico.

Ma se riusciamo a evitare questo risultato, le prospettive per l’economia britannica il prossimo anno sembrano migliori di quanto chiunque avrebbe potuto immaginare solo pochi mesi fa. Le conseguenze politiche potrebbero essere molto gravi. A questo punto l’anno prossimo, una volta che le cose saranno in ordine, il cancelliere dovrebbe rispettare le sue regole finanziarie risparmiando di più, se non altro perché il periodo di riferimento di cinque anni viene esteso di un anno. Di conseguenza, dovrebbe avere più spazio per tagliare le tasse, programmando opportunamente le elezioni generali, probabilmente nell’autunno del 2024.

READ  NHC dice che Anna si sta muovendo in una tempesta tropicale

E se l’Office for Budget Responsibility ha sottovalutato l’offerta potenziale dell’economia a medio termine, non da ultimo a causa delle riforme annunciate ieri dal cancelliere, la situazione fiscale migliorerà drasticamente, perché qualche ministro delle finanze o altri ne raccolgano i frutti.


Roger Bottle è presidente del consiglio di amministrazione di Capital Economics