Ottobre 22, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Donald Trump prende in giro Joe Biden prima del vertice con Vladimir Putin

Donald Trump ha deriso il suo successore, Joe Biden, in vista del vertice del presidente degli Stati Uniti con Vladimir Putin la prossima settimana – e ha raddoppiato il famigerato momento del suo incontro con il leader russo.

Mr. Biden Attualmente è nel Regno Unito, dove partecipa al vertice del G7. Dopo di che si reca a Bruxelles per parlare con i leader europei, e Poi a Ginevra per incontrare Putin.

La Casa Bianca afferma che l’incontro con Putin è “un’opportunità per sollevare preoccupazioni” sul comportamento della Russia e “andare verso una relazione più stabile e prevedibile”.

Signor Trump Ha alcune idee.

“Come presidente, ho avuto un incontro ampio e molto produttivo a Helsinki, in Finlandia, con il presidente russo Putin”, ha dichiarato l’ex presidente in una nota.

Nonostante l’ultimo resoconto di “fake news” dell’incontro, gli Stati Uniti hanno vinto molto, compreso il rispetto per il presidente Putin e per la Russia.

“A causa della bufala di Russia, Russia, Russia, fabbricata e pagata dai Democratici e dalla storta Hillary Clinton, gli Stati Uniti sono stati messi in svantaggio, un difetto che ho comunque superato.

“Riguardo a chi mi fido, hanno chiesto, la Russia o la nostra ‘intelligence’ dell’era Obama, il che significa persone come Comey, McCabe, The Lovers, Brennan, Clapper e molti altri bluff, o la Russia, la risposta, dopotutto è stata scoperto e scritto, dovrebbe essere chiaro.

Il nostro governo ha raramente avuto persone del genere che lavorano per esso. Buona fortuna a Biden nel trattare con il presidente Putin – non addormentarti durante l’incontro e per favore mandagli i miei più cordiali saluti! “

Relazionato: L’enorme scommessa di Biden potrebbe ritorcersi contro

C’è poco da disfare lì.

Trump ha partecipato a un vertice con Putin a Helsinki nel 2018. In una conferenza stampa congiuntaHa detto di credere all’affermazione di Putin secondo cui la Russia non ha interferito nelle elezioni statunitensi del 2016.

Il presidente Putin dice che non è la Russia. “Non vedo alcun motivo per questo”, ha detto.

READ  I gruppi affermano che WeChat vieta gli account LGBT "senza alcun preavviso"

“Ho grande fiducia nella mia intelligenza, ma vi dirò che il presidente Putin è stato molto forte e potente nella sua negazione di oggi”.

Ciò contrasta con le agenzie di intelligence statunitensi, che hanno già concluso con “alta fiducia” che Putin abbia autorizzato una campagna di attacchi informatici e notizie false progettate per danneggiare l’avversario di Trump del 2016, Hillary Clinton.

Trump è stato ampiamente criticato per aver preso la parola di Putin a spese delle agenzie di intelligence del suo paese. Questa critica è presumibilmente ciò a cui si riferisce quando menziona la “rappresentazione di notizie false” del vertice.

La sua dichiarazione chiarisce che non ha cambiato idea sull’avallo di Putin.

Uno dei termini preferiti di Trump nell’indagine di Mueller, che ha esaminato l’interferenza elettorale della Russia e ha cercato di determinare se i membri della campagna di Trump fossero coinvolti, è “la bufala di Russia, Russia e pseudo-Russia”.

Quando dice che i Democratici e la Clinton “hanno pagato per questo”, probabilmente si riferisce allo Steele Dossier, una raccolta di ricerche dell’opposizione su Trump compilata da un ex ufficiale dell’intelligence britannica di nome Christopher Steele.

Steele ha poi presentato il file all’FBI. Trump a volte afferma che questo è ciò che ha avviato l’indagine dell’agenzia sull’interferenza elettorale in Russia, Anche se è già scoppiato Secondo le informazioni dell’ex ministro degli Esteri australiano Alexander Downer dopo una conversazione con il consigliere per la campagna di Trump George Papadopoulos.

L’indagine dell’FBI è stata rilevata dal consigliere speciale Robert Mueller dopo che Trump ha licenziato il direttore dell’FBI James Comey.

Comey è una delle persone che Trump ha descritto come “sacchi da sacco” nella sua dichiarazione. Gli altri sono Andrew McCabe, che è diventato direttore ad interim dell’FBI dopo che Comey è stato licenziato. l’ex direttore della CIA John Brennan; e l’ex direttore della National Intelligence James Clapper. Naturalmente, tutti questi ragazzi sono critici nei confronti di Trump.

READ  Nazisti e volontari usano Gotye e MGMT per eludere i robot TikTok, afferma il rapporto

Gli “amanti” sono Peter Strzok e Lisa Page, due ex agenti dell’FBI che si sono scambiati messaggi privati ​​di critiche nei confronti di Trump nel 2016, quando erano coinvolti sentimentalmente. Il signor Strzok era inizialmente responsabile delle indagini in Russia.

Infine, abbiamo l’avvertimento di Trump a Biden di “dormire” durante il suo incontro con Putin. Ciò si ricollega a un’affermazione di lunga data nei circoli di destra secondo cui il presidente è senile, e risale anche al soprannome di Trump per lui, “Sleeping Joe”.

Mercoledì l’incontro di Biden con Putin.

Viene tra le conseguenze di due recenti controversie: un attacco informatico alla società statunitense JBS, che l’amministrazione Biden ritiene provenga da “un’organizzazione criminale probabilmente con sede in Russia”; E il Una trama insolita del despota sostenuto dalla Russia Alexander Lukashenko Per costringere un aereo di linea ad atterrare in Bielorussia in modo da arrestare il giornalista antigovernativo a bordo, Roman Protasevich.

Inoltre, all’inizio di quest’anno Russia arrestata e imprigionata L’avversario politico più importante di Putin è il leader dell’opposizione Alexei Navalny, che è stato precedentemente avvelenato con un agente nervino dell’era sovietica.

Questi incidenti si aggiungono a una lunga lista di crimini commessi dalla Russia sotto Putin, tra cui l’annessione della Crimea, la distruzione dell’MH17 e i tentativi di interferire nelle elezioni di altri paesi.

I politici repubblicani hanno espresso preoccupazione per il fatto che Biden stia “premiando” Putin dandogli un incontro, che inevitabilmente lo avvantaggerebbe politicamente in Russia.

“Ricompensiamo Putin con un vertice?” Il senatore Ben Sassi ha detto quando ha annunciato l’incontro alla fine del mese scorso.

Putin ha imprigionato Alexei Navalny e la sua bambola Lukashenko ha dirottato un aereo per catturare Roman Protasevich. Invece di trattare Putin come una banda che teme la sua stessa gente, gli diamo l’oleodotto Nord Stream 2 e legittimiamo le sue azioni ai vertici.

READ  Un uomo neozelandese ha minacciato di essere perseguito per i disegni del foro del pene | Nuova Zelanda

“Questo è debole.”

L’amministrazione Biden ha rinunciato alle sanzioni sulla società dietro il gasdotto russo Nord Stream 2 il mese scorso.

La Casa Bianca ha ritrattato le critiche, affermando che Biden avrebbe usato il vertice per discutere “un’intera serie di questioni urgenti”, tra cui il controllo degli armamenti, l’Ucraina e l’incidente aereo in Bielorussia.

Non consideriamo una ricompensa l’incontro con il presidente russo. “Vediamo questo come una parte vitale della difesa degli interessi dell’America”, ha detto il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki.

Il presidente Biden incontra Vladimir Putin a causa delle differenze del nostro Paese, non nonostante loro. È un’opportunità per sollevare preoccupazioni laddove dobbiamo, ancora una volta, muoverci verso un rapporto più stabile e prevedibile con il governo russo.

Così funziona la diplomazia. Incontriamo persone solo quando siamo d’accordo. In realtà è importante incontrare i leader quando abbiamo un sacco di disaccordi”.

Lunedì, mentre informava i giornalisti sul viaggio del presidente, anche il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan ha respinto l’idea di premiare Putin.

“C’è semplicemente troppo su cui lavorare”, ha detto Sullivan.

“Crediamo che il presidente Biden sia il comunicatore più diretto ed efficace dei valori e delle priorità americane. Riteniamo che ascoltare direttamente il presidente Putin sia il modo più efficace per capire cosa intende e intende fare la Russia.

“Non c’è mai alcun sostituto per l’impegno tra i leader, soprattutto per le relazioni complesse, ma con Putin è in gran parte così. Ha uno stile decisionale molto personale, quindi è importante che il presidente Biden sia in grado di sedersi con lui faccia a faccia, per essere chiari su dove siamo, per capire dove si trova, per cercare di gestire le nostre differenze e per identificare quelle aree in cui possiamo lavorare nel migliore interesse dell’America per fare progressi”.