Settembre 16, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Dombrovsky ha vinto la quarta tappa del Giroux e de Marchi ha vinto in maglia rosa

Martedì Joe Dombrowski ha vinto la quarta tappa del Giro d’Italia, con il debuttante israeliano Alessandro De Marchi che ha scelto la maglia rosa del leader dopo essere arrivato secondo dietro all’americano.

Dombrowski del team Emirates ha saltato la striscia di 13 secondi sull’italiano Di Marchi vincendo il suo primo grande tour della carriera in una gara bagnata tra Piacenza e Cestola.

De Marchi, che faceva anche parte di un gruppo scheggiato di 25 corridori che si è formato dopo 40 chilometri, è caduto sulle piste di arrampicata recenti più difficili a 5 chilometri dalla fine.

“Non era abbastanza per la maglia rosa, ma penso che vincere una tappa sia un ottimo modo per concludere la giornata”, ha detto Dombrowski.

“Quando hai un gruppo di 25 concorrenti, tutti non collaborano mai, quindi devi essere preparato per gli attacchi. Sapevo che De Marchi era probabilmente il pilota più forte nella rottura, quindi se avessi sempre afferrato il volante, sarei in un buon posto. “

De Marchi, 34 anni, indossa per la prima volta in carriera la maglia rosa alla sua quinta presenza al Giro, ed è in classifica generale con 22 secondi di vantaggio su Dombrovsky, portandosi in testa alla classifica generale sul connazionale Filippo Jana.

“L’obiettivo era la maglia rosa. Ho cominciato a pensarci forse un paio di giorni fa anche se non l’ho detto a nessuno!” Ha detto De Marchi.

“Le parole sono davvero perse, è il sogno di ogni ciclista, soprattutto se sei italiano”.

Un piccolo gruppo di corridori ha concluso bene al Giro quest’anno, incluso il vincitore del Tour de France 2019 Egan Bernal, la tappa a più di un minuto e mezzo dietro Dombrovsky.

READ  'Pirelli non è responsabile, le squadre giocano con le gomme basse'

L’ex campione della Vuelta in Spagna Simon Yates, il francese Roman Bardet e l’astro nascente Rymco Evinboil hanno terminato a un minuto e 48 secondi da Dombrovsky.

Il belga Evenepoel è ottavo nella classifica generale, a 1,48 da De Marchi. Yates è secondo nel pomeriggio al 16esimo e Bardet al 19esimo, staccato di 2.03.

Mercoledì la quinta tappa ha seguito un percorso quasi rettilineo da Modena a Cattolica su un percorso di 177 chilometri senza la minima asperità, ideale per i corridori.

jm-td / iwd