Giugno 19, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

“Difficile” per i nuovi arrivati ​​nel WEC Hypercar per “vincere subito”

“Difficile” per i nuovi arrivati ​​nel WEC Hypercar per “vincere subito”

James Calado ritiene che sarà difficile per il produttore lottare per la vittoria nella sua prima stagione nella divisione supercar del World Endurance Championship, nonostante le grandi aspettative della Ferrari.

Quest’anno il produttore italiano torna alle corse di prototipi di alto livello con un programma di fabbrica completo per la prima volta in 50 anni, schierando una coppia di 499P al WEC dopo essere stato tentato dai nuovi regolamenti Hypercar di Le Mans.

Il track record della Ferrari di nove vittorie assolute alla 24 Ore di Le Mans, unito al successo in Formula 1 e all’ormai defunta classe GTE Pro, significa che deve affrontare molte pressioni per ripetere il suo successo nella massima serie.

Per prepararsi al primo assalto della fabbrica al Circuit de la Sarthe dal 1973, la Ferrari ha sottoposto la 499P a condizioni estreme su una varietà di circuiti, tra cui il Sebring International Raceway che ospiterà il round di apertura della stagione il 17 marzo.

Tuttavia, Calado ritiene che la posizione della Ferrari sia difficile da valutare finora, ed è irrealistico aspettarsi che sia in grado di lottare per il successo assoluto nel 2023, dato il tipo di competizione che dovrà affrontare nell’hypercar a 13 vetture. la zona.

“È tutto un po’ un’incognita”, ha detto il britannico, con il quale condividerà la vettura numero 51. Alessandro Pietro Guidi e Antonio Giovinazzi.

“Non sappiamo dove siamo, ma penso che l’aspettativa sia di vedere dove siamo dalla prima gara e vedere di cosa si tratta.

“Sarebbe difficile dire che vinceremo direttamente, non lo sappiamo.

READ  Come è finito il mondo con te, finalmente dopo 14 anni?

“È una macchina completamente nuova. Anche se abbiamo fatto molti giri, ci sono ancora molti problemi nelle situazioni di gara, quindi penso che l’obiettivo più grande per noi come squadra sia imparare il più velocemente possibile per migliorare l’auto tutto il tempo.

Ferrari 499P a Sebring

Foto di: Ferrari

“L’obiettivo ovvio è ottenere vittorie, ottenere campionati, ottenere Le Mans, ma non sappiamo quando accadrà. Probabilmente non puoi aspettartelo nel primo anno.

“Sarebbe fantastico, ma sappiamo che la concorrenza è dura, lo sappiamo, lo sanno tutti.

“Ci entriamo sperando di fare bene, ma non lo sai. Dobbiamo solo imparare e vedere a che punto siamo”.

La Ferrari è uno dei due produttori di hypercar senza esperienza nelle corse con la sua rivale di hypercar legata a Sebring, con la Vanwall gestita da ByKolles che è l’unica altra vettura ancora a entrare nella fascia competitiva.

Le attuali società di hypercar Toyota, Peugeot e Glickenhaus hanno tutte esperienze diverse dalle ultime due stagioni del WEC, mentre Cadillac e Porsche sono riuscite anche a gareggiare con i loro rivali LMDh nell’inaugurale IMSA WeatherTech SportsCar Championship a Daytona il mese scorso.

Alla domanda se la mancanza di chilometraggio di gara metta la Ferrari in svantaggio per la gara di 1.000 miglia nella sede della Florida, Calado ha dichiarato: “Certo, questo è uno svantaggio. Hanno già il sopravvento in termini di esperienza, soprattutto alcuni produttori. Lo sappiamo.” .

“Ma non c’è niente che possiamo fare. Abbiamo una macchina nuova. Siamo nuovi a questo dopo tanti anni lontani dalla massima serie. Quindi di nuovo non è all’altezza delle aspettative, non lo sappiamo.

READ  Jabra annuncia una nuova gamma Elite di auricolari wireless

“Ovviamente il team ha lavorato giorno e notte, è stato un duro lavoro, lavoro, cercando di mettere la macchina in una posizione in cui fosse gestibile e affidabile, ma non lo sappiamo [where we stand] Quindi in realtà corriamo con la macchina.

Non possiamo dire cosa accadrà. Non lo sappiamo, ma non vediamo l’ora di affrontare la sfida, il processo di apprendimento e infine speriamo che ci porti risultati in futuro”.

Leggi anche: