Ottobre 22, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Dichiarazioni “bizzarre” britanniche riguardo a una “grave battuta d’arresto” del ministro del Commercio australiano per i colloqui | Politica estera australiana

La Gran Bretagna rischia di distruggere la fiducia con l’Australia mentre cerca di assicurarsi un accordo commerciale post-Brexit, dopo che gli alleati del ministro del Commercio britannico sono stati accusati di aver lanciato un “attacco non provocato” alla sua controparte alla vigilia dei colloqui a Londra.

Esperti del commercio hanno affermato che i commenti ricevuti sul ministro del Commercio australiano Dan Tehan provenivano da alleati Liz Truss E ‘stato “strano” e “una sfortunata ma pericolosa battuta d’arresto per quelle che avrebbero dovuto essere trattative amichevoli”.

Tehan dovrebbe incontrare Truss giovedì e venerdì per colloqui incentrati sui negoziati sull’FTA, ma la parte britannica lo ha accusato di presiedere progressi “molto lenti”.

The Telegraph nel Regno Unito Citando una fonte vicina a Truss Dicendo: “Ha intenzione di farlo sedere nella stanza di Locarno [in the Foreign Office] Su una sedia scomoda, quindi deve affrontarlo direttamente per nove ore “.

L’alleato, che si dice abbia costruito un buon rapporto con Truss e Tehan, ha detto: “Gli manca esperienza rispetto a Liz. Deve mostrare la sua capacità di giocare a questo livello.

“L’Australia ha bisogno di mostrarci il colore dei loro soldi. Sono nostri grandi amici e parlano bene di libero scambio e vogliono un accordo, ma hanno bisogno di abbinare quelle parole con gli affari”.

Il Telegraph ha anche citato fonti anonime dell’amministrazione Truss che affermano che l’Australia ha bisogno di mostrare “alcune mosse serie da parte loro” tra le accuse secondo cui i negoziati su un accordo di libero scambio hanno vacillato da quando Tihan ha sostituito Simon Birmingham come ministro del commercio a dicembre.

L’Alto Commissario britannico per l’Australia, Vicky Treadle, ha detto ai giornalisti a Canberra mercoledì che l’Australia era tra “i nostri più stretti amici e alleati” ma che “questi sono negoziati commerciali, quindi ci saranno tattiche da entrambe le parti”.

Il governo australiano ha scelto di non rispondere ai commenti non diplomatici di mercoledì, con Tehan che rifiuta di rispondere.

Ma il dottor Geoffrey Wilson, direttore della ricerca presso il Centro USAsia Perth presso l’Università dell’Australia occidentale, ha detto che le osservazioni riportate “danneggeranno la fiducia tra i ministri, il che è essenziale se vogliono lavorare insieme per guidare e modellare il progresso dei negoziati. . Squadre “.

Wilson ha detto al The Guardian: “Questo“ background ”- che include un annuncio personale ingiustificato diretto contro il ministro del Commercio australiano – è strano.

“Nei miei quasi 20 anni di lavoro nei negoziati commerciali, non ho mai visto attacchi personali schierati come metodo di negoziazione. È una sfortunata ma grave battuta d’arresto per quelli che avrebbero dovuto essere negoziati amichevoli”.

Wilson ha detto che sebbene Tihan e la burocrazia fossero “abbastanza professionali da ignorare questo commento”, era “improbabile che avrebbero risposto positivamente durante i negoziati formali”.

“Il Regno Unito potrebbe ricordare che l’Australia è stata sottoposta a un” attacco commerciale “ostile da parte della Cina – il suo partner commerciale numero uno – per quasi un anno ormai, e di conseguenza non si è trasferita sul posto. Wilson ha detto:” Se il bullismo commerciale cinese non funziona, non lo è. “Questo probabilmente funzionerà anche nel Regno Unito”.

Ci sono stati anche sospetti in Australia che le questioni relative ai negoziati commerciali siano, almeno in parte, una conseguenza del Regno Unito Trova i suoi piedi nel mondo post Brexit. In precedenza, il Regno Unito poteva contare su negoziatori dell’UE specializzati per gestire colloqui dettagliati sugli accordi di libero scambio proposti a nome dell’intero blocco.

Wilson ha affermato che il Regno Unito ha negoziato quasi 30 “accordi di continuità” con i partner commerciali dell’UE dalla Brexit, ma che questi accordi sono stati semplicemente copiati nel contenuto degli accordi dell’UE esistenti. Ciò significa che il Regno Unito “non ha ancora negoziato accordi di libero scambio nuovi e ad hoc”.

“Parte della logica per avviare l’Australia è che sarà un partner diretto, esperto e amichevole, dove il Regno Unito può” imparare le cose “prima di passare a negoziati più difficili, ha detto Wilson.

“Sembra che questo fatto sia andato perso su coloro che hanno fornito questo” sfondo “al Telegraph”.

I rapporti hanno anche scatenato ramificazioni politiche interne in Australia, con una portavoce dell’opposizione commerciale, Madeleine King, che ha invitato Tehan a “spiegare perché uno dei partner economici più preziosi dell’Australia ha perso fiducia nella sua capacità di negoziare un accordo di libero scambio”.

“Il signor Tehan ha ora ricoperto la carica di ministro del Commercio per un periodo di quattro mesi – ma non ha avuto alcun mandato nel consiglio di amministrazione”, ha detto King.

“È ora che il signor Tehan sia onesto con il popolo australiano sulla possibilità di concludere un accordo con il Regno Unito che sia nel migliore interesse dell’Australia”.

Il Regno Unito è il settimo partner commerciale dell’Australia, con scambi bilaterali di beni e servizi per un totale di 30,3 miliardi di dollari nel 2018-2019. Il Regno Unito lo è La seconda più grande fonte di investimenti esteri In Australia dopo gli Stati Uniti.

Australia e Nuova Zelanda Entrambi sono stati annunciati lo scorso giugno Stavano avviando negoziati di libero scambio con il Regno Unito.

All’epoca Birmingham disse che si trattava di un “forte segnale del nostro reciproco sostegno al libero scambio” nel mondo post-COVID-19. Ha detto che le due parti speravano di raggiungere un accordo entro la fine del 2020, ma alla fine hanno mancato quella scadenza temporanea.

Anche i negoziati per un accordo di libero scambio tra il Regno Unito e la Nuova Zelanda hanno incontrato alcuni ostacoli.

La scorsa settimana, il sito di notizie della Nuova Zelanda Reported Farmers Weekly Che i funzionari del commercio fossero “in allerta per i trucchi sporchi nei colloqui commerciali con il Regno Unito dopo una serie di articoli” è apparso sul quotidiano The Sun sostenendo che un accordo era imminente.

Farmers Weekly ha citato una fonte anonima di alto rango dicendo: “Stanno giocando con l’Australia e la Nuova Zelanda … e in qualche modo saremo spinti a rinunciare alle nostre posizioni primarie e ad accettarle”. Offerte di rifiuti Per amore di un affare prima dell’altro “.

L’ex primo ministro australiano Tony Abbott, che è stato nominato da Truss lo scorso anno come consigliere del British Trade Council, è stato contattato per un commento sulle tensioni commerciali.

READ  Divulgazione di rigide regole pubblicitarie per i prodotti per il test rapido dell'antigene COVID-19