Giugno 30, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Del Toro trova nuova vita all’ombra del cliente di una volta Andrew Roberts – WWD

Andrew Roberts ha trasformato il suo amore per gli stivali chukka nel lavoro della sua vita.

Il proprietario e CEO delle scarpe Del Toro ha incontrato per la prima volta il marchio quando viveva a Miami nel 2016 lavorando per un’azienda di prodotti per bambini. Nonostante fosse attratto dalle tipiche pantofole di velluto del marchio, ha pensato: “Non sono abbastanza cool per le pantofole di velluto”.

Ha optato invece per i chukka e presto ha ricevuto una sfilza di complimenti per le sue scarpe da amici e colleghi. “È diventato il mio marchio di scarpe preferito”, ha detto.

Del Toro è stata fondata nel 2005 da Matthew Shevalard come alternativa alle classiche ciabatte e ciabatte. È stato venduto a un gruppo di investitori nel 2018 e Carmelo Anthony, Joel, John Madden e il regista di LeBron James Maverick Carter sono stati tutti conteggiati come parte del team di proprietà. Hanno reinventato il marchio disegnando streetwear e aggiungendo vestiti come felpe con cappuccio e pantaloni della tuta, mentre cercavano di creare il prossimo marchio di lifestyle.

Ma i loro piani grandiosi non hanno funzionato e il marchio è stato messo in vendita. Roberts, che ha detto di aver “perso un po’ di interesse” per Del Toro sotto i suoi precedenti proprietari perché “si sono allontanati dal suo focus sulle scarpe di fabbricazione italiana con un’estetica e un tocco di Miami”, alcuni amici si sono messi in fila e hanno acquistato l’azienda in 2020.

Il suo piano era di “riportarlo alle sue radici. Sentivo davvero che del Toro aveva una ragione per esistere”.

Poi la pandemia ha colpito e ha iniziato a mettere in discussione la saggezza di acquistare un marchio il cui prodotto principale sono le pantofole da sera in velluto quando tutti i matrimoni e gli eventi sono cessati palesemente. Ha perseverato, spostando la sede nella sua città natale di New York e chiudendo i negozi del Toro a Miami e Manhattan.

READ  Ritorna la stabilità del mercato nonostante le crescenti tensioni geopolitiche

Ha anche lavorato alla liquidazione dell’abbigliamento durante la vendita fallimentare di Lord & Taylor e si è concentrato nuovamente sulle calzature di alta qualità prodotte a Milano e Napoli. Una volta raggiunto questo obiettivo, Roberts ha colto l’opportunità di ritirare il marchio dal mercato e prepararsi al suo rilancio. “Nessuno stava comprando pantofole di velluto, quindi questo ha alleviato la pressione”, ha detto. “Abbiamo chiuso il sito e lo abbiamo ricostruito in un modo di cui possiamo essere orgogliosi. Abbiamo segnalato un cambio di proprietà e siamo tornati al vecchio mantra. Quindi la pandemia è stata in realtà una benedizione sotto mentite spoglie”.

Andrew Roberts, proprietario di Del Toro.

Ha rilanciato Del Toro nel 2021 concentrandosi su cinque silhouette maschili tra cui pantofole di velluto nero. Altri stili includono Mocassini Milano, pantofole Napoli in pelle scamosciata, pantofole da casa e sneakers in pelle scamosciata chukka. I prezzi vanno da $ 195 per le pantofole napoletane a $ 425 per le pantofole di velluto nero. Ci sono anche alcuni stili femminili.

Il marchio ha alcuni account store di nicchia ma sono venduti principalmente online sul sito di e-commerce Del Toro. “Abbiamo visto molti ordini multipli di scarpe, perché le persone temevano che avremmo chiuso di nuovo i battenti”, ha detto.

Andando avanti, Roberts ha detto che spera di espandere i colori offerti negli stili esistenti e anche di costruire la formazione femminile. Il mulo da donna di quest’estate sarà introdotto e passerà ad accessori formali tra cui cravatte, pochette, calzini, bretelle e cinture.

“Continueremo ad espandere le nostre sagome, ma con maggiore cautela”, ha affermato. “Preferiremmo fare bene alcune tattiche”.

Roberts ha iniziato a collaborare con “aziende che la pensano allo stesso modo” come la Andy Roddick Foundation, con la quale ha lavorato a una scarpa da tennis speciale con una parte del ricavato donata all’organizzazione no profit. Ha anche lavorato con l’artista di Los Angeles Alli Conrad su una collaborazione per la Brain and Behavior Research Foundation e con Litquidity, una società di meme finanziari, con alcuni dei proventi andati a Razom per fornire assistenza all’Ucraina. E questa estate verrà lanciata una gamma di accessori per cani in collaborazione con l’organizzazione di soccorso Love of All Dogs.

“Alla fine della giornata, vendiamo scarpe, quindi è importante alzare il livello per altri marchi che condividono la nostra filosofia”, ha affermato.

Anche se ammette che a 31 anni, con un team di soli cinque persone che lavorano al marchio, ha ancora molto da imparare sulla gestione di un’azienda, è ottimista sul fatto che Del Toro possa finalmente lasciare il segno.

“Non avrei mai pensato di gestire un marchio di scarpe”, ha detto. “Sono un CEO per la prima volta e ho iniziato come cliente, quindi guardo tutto attraverso un obiettivo incentrato sul cliente. Ma ho anche la spinta per assicurarmi che funzioni”.