Maggio 16, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Day 5 Recensione live delle finali

Campionato Italiano Primavera 2022

I Campionati Italiani di Primavera 2022 si concludono oggi con gli eventi in anteprima di alcune delle più grandi stelle del nuoto italiane.

Detentore del record mondiale Benedetta Platone Nelle batterie dei 50 rana femminili ha stabilito il record mondiale n. 1 quest’anno, portando il suo record mondiale di sole 0,28 run. Simona Guaderrella Prima tra tutte favorita nei 400 stile libero femminili – sia Guaderrella che Plato si sono già qualificate per i Mondiali – altri eventi.

I 400 mi e i 50 rana maschili potrebbero regalare nuovi posti al team italiano del mondiale, tuttavia il più favorito dei 50 seni maschili. Niccolò MartineauGià qualificato per 100 rana. Margherita Panzia Anche se ci vorrà una grande nuotata vicino a lei per tagliare ufficialmente il suo record italiano nei 200 dorso, dovrebbe anche essere visto prendere a pugni il suo biglietto per Budapest.

IM e Butterfly Superstar Alberto RosettiChi deve ancora qualificarsi per la squadra del Campionato del Mondo Secondo Il seme di 400 IM va in finale stasera Pier Andrea Matteazzi. Rosetti è probabilmente il miglior IM maschile d’Italia Luca Marino E Alessio Pogioto.

Donne 50 ictus al seno

  • record italiano: 29.30, Benedetta Platone22/05/2021, Budapest
  • Taglio Mondiale: 30.20
  • Taglio Campioni del Mondo Junior: 32.00

Fase

  1. Benedetta Platone29.85 – Qualificato per il Campionato del Mondo
  2. Hariana Castiglioni30.34
  3. Lisa Angilloni31.02

Benedetta Platone Il suo tempo preliminare a 50 rana questa mattina era un po’ lontano, ma ha comunque vinto la gara facilmente ed è stato l’unico nuotatore sotto i 30 secondi in campo. Hariana Castiglioni Nella fase di qualificazione ai Mondiali determinata dalla Federazione Italiana Nuoto si è classificata 2° in 30.34.

Platone avrà l’opportunità di nuotare sia a 50 che a 100 rana ai Campionati Mondiali di Budapest a giugno. Castiglioni e Aquilioni, dal canto loro, hanno nuotato sotto il taglio FINA ‘A’ (31.22), ma non si sono qualificati ufficialmente per i mondiali.

Uomini 50 ictus al seno

  • record italiano: 26.39, Niccolò Martineau04/02/2021, Richion
  • Taglio del Campionato del Mondo: 26.90
  • Taglio Campioni Mondiali Juniores: 28.30
READ  Ebertola aderisce all'iniziativa Green Hydrogen Railway in Italia

Fase

  1. Niccolò Martineau26.49 – Qualificato per il Campionato del Mondo
  2. Simone Cerasulo26.85 – Qualificato per il Campionato del Mondo
  3. Fabio Schosoli27.20

Niccolò Martineau Ha fatto quello che ci si aspettava da lui e ha vinto il 50° rana maschile, probabilmente non una grande differenza come previsto. Giovane adulto Simone Cerasulo L’italiano junior di Martinengi ha eguagliato il record con 26,85 punti e si è classificato 2°, qualificandosi per i Mondiali 2022. Anziano Fabio Schosoli 3° classificato alle 27.20.

Donne 400 stile libero

  • record italiano: 3: 59.15, Federica Bellegrini26/07/2009, Roma
  • Taglio Mondiale: 4:05.40
  • Taglio Campioni del Mondo Junior: 4:13.50

Fase

  1. Simona Guaderrella4: 08.95
  2. Antonita Cesarano4: 09.72
  3. Martina Caraminoli4: 09.84

In una gara che si è rivelata molto più serrata del previsto, Simona Guaderrella Ha ottenuto una vittoria nei 400 stile libero femminili, finendo seconda con una mano sul muro in 4:08.95. Antonita CesaranoEra 0,12 davanti alla medaglia di bronzo Martina Caraminoli.

Sebbene Cicerone non sia mai stato molto indietro, Platone ha guidato la gara dall’inizio alla fine. Caramignoli, d’altra parte, ha fatto affidamento su un forte terzino per passare dal 6° al 4°, dal 3° al 2°, con Cesarano che è quasi uguale a 3:39.97 a 3:40.00, rispettivamente. Poi, negli ultimi 50 metri, Cicerone si tirò leggermente in avanti e lasciò cadere i caromicnoli contro il muro.

Anche se non è possibile andare a Budapest con Cesareno che nuota, è lecito ritenere che i 400 omaggi verranno aggiunti alla sua formazione, poiché il Guaderella si è già qualificato per gli 800 e 1500 stile libero.

400 I.M. maschile

  • record italiano: 4: 09.88, Luca Marino04/01/2007, Melbourne
  • Taglio del Campionato del Mondo: 4: 11.80
  • Taglio Campioni del Mondo Junior: 4:23.90

Fase

  1. Alberto Rosetti4: 13.83
  2. Pier Andrea Matteazzi4: 15.29
  3. Matia Pondavalli, 4: 20.13

Alberto Rosetti Non ha perso tempo a stabilire il suo dominio sui 400 misti maschili, prendendo il volo a 56,52 e diventando l’unico nuotatore a raggiungere il sotto-58 nelle prime 100 corse. Pier Andrea Matteazzi Tirando leggermente davanti a Russetti nel dorso, è diventato 3:03.82 contro 2:04.08 di Russetti. Anche alla curva dei 300 metri i due si sono staccati da 3:15.81 a 3:15.92, una battaglia serrata contro la rana. Russetti ha concluso un forte stile libero, battendo Matteazzi negli ultimi 100 57.91 a 59.48.

READ  Italia: Restrizioni aggiuntive in 5 regioni compresa la Lombardia: Europa FM

Nonostante l’emozionante gara da seguire, i due non si sono dati appuntamento ai Mondiali fissati dalla Federazione Italiana Nuoto. Tuttavia, entrambi hanno nuotato sotto il taglio 4 FINA ‘A’: 17.48.

Confezione da 200 donne

  • record italiano: 2: 05:56, Margherita Panzia31/03/2021
  • Taglio del Campionato del Mondo: 2: 08.30
  • Taglio Campioni Mondiali Junior: 2: 12.50

Fase

  1. Margherita Panzia2: 08.63
  2. Alessia Bianchi2: 12.84
  3. Martina Sensei, 2: 13.05

Margherita Panziera Ha vinto il colpo di 200 dorso per donne in modo imponente, anche se ha concluso il suo miglior record italiano della vita in circa 3 secondi. Nonostante abbia nuotato bene al di sotto del taglio ‘A’ della FINA di 2: 11.08, Panzeera è rimasta leggermente inferiore al suo taglio del campionato del mondo di 2: 08.63 mercoledì.

Alicia Pianchi è arrivata seconda, a quasi 4 secondi esatti da Panciera, che ha condotto dall’inizio alla fine. Solo Panciera e Bianchi sono stati gli unici nuotatori a segnare i primi 50 run in 30 secondi. In effetti, il 4° e l’ultimo 50° di Panzeera erano più veloci dei 2° 50° di qualsiasi altro nuotatore. Pancierra ha vinto anche i 100 dorso femminili martedì, nonostante sia andata sotto il taglio “A” della FINA poco dopo nel turno di qualificazione del Campionato del Mondo. Distanza.

1500 stile libero maschile

  • record italiano: 14: 33.10, Gregorio Paltrinieri13/08/2020, Roma
  • Taglio del Campionato del Mondo: 14: 49.0
  • Taglio Campioni del Mondo Junior: 15:25.0

Fase

  1. Gregorio Paltrinieri – 14:44.39
  2. Luca de Tullio – 15:00.36
  3. Domenico Acerenza – 15:00.65

Dopo un fantastico 800 gratis due notti fa, Distant Ace Gregorio Paltrinieri Ha vinto la gara in 14:44,39 minuti, segnando il miglior tempo del 2022. Non solo il nuotatore Baltrienier si è classificato n. 2 al mondo quest’anno, ma la sua prestazione stasera è stata più veloce di quella che ha nuotato nella sua finale alle Olimpiadi di Tokyo 2020 la scorsa estate. Lì finì 4° in 14:45.01. Quando il nuotatore era un po’ più lontano dell’altezza massima del Baltrainier di 14:33.10, questa sera ha dimostrato ancora una volta di essere uno dei più grandi nuotatori di distanza al mondo.

Finì primo in gara, dividendo 4:52.34 nei primi 500, poi 4:56.07 nei 2° 500, e 4:55.98 negli ultimi 500.

Donne 50 Farfalla

  • record italiano: 25.78, Silvia di Pietro19/08/2014
  • Taglio Mondiale: 25.70
  • Taglio Campioni Mondiali Juniores: 27.30

Fase

  1. Silvia di Pietro – 26.08
  2. Viola Scotto de Carlo – 26.40
  3. Elena del Lido – 26.56

Proprio come era stamattina, Silvia di Pietro Stasera era in controllo delle 50 finali, andando veloce per un 26.08. Il nuoto ha conquistato il suo record italiano di 25.78 in 0.30 secondi e, nonostante la sua uscita dal turno di qualificazione ai Mondiali di 25.70, quest’anno è salito al numero 6 del mondo.

Staffetta 4×100 stile libero maschile

  • record italiano: 3:10.11, Miressi, Ceccon, Zazzeri, Frigo, 26/07/2021, Tokyo

Fase

  1. GS Flamme Oro – 3: 14.61
  2. Flamme Gialle-Nuoto – 3: 17.85
  3. Centro Sportivo Ezercito – 3: 18.28

Combinando un solido 3: 14.61, Tommaso Secondo, Manuel Frigo, Marco OrsiE Alessandro Miresi La squadra si è unita per vincere l’evento finale di questi campionati. Miressi, il campione dei 100 liberi e detentore del record italiano nelle 100 gare libere, stasera ha ancorato a 47.76, staccando più velocemente di chiunque altro in campo. Frigo ha diviso a 48.60, mentre Secon ha preso il comando a 49.04 e Orsi ha nuotato a 49.21.

Cem Andrews ha ancorato la sua staffetta a un focoso 47.84, il secondo split più veloce sul campo.