Maggio 19, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Da aprile verranno ripristinate le detrazioni fiscali sui mutui

Da aprile verranno ripristinate le detrazioni fiscali sui mutui
I proprietari potranno nuovamente richiedere le detrazioni fiscali sugli interessi sugli investimenti immobiliari residenziali a partire dall'inizio del prossimo mese, afferma David Seymour.

Questa politica è stata promessa come parte delle riforme fiscali annunciate dal nuovo governo di coalizione alla fine dello scorso anno.

Seymour, leader del partito ACT e viceministro delle finanze, ha affermato che il cambiamento andrebbe a vantaggio sia dei proprietari che degli inquilini.

“Il ripristino da parte del governo della detrazione degli interessi allenterà la pressione sugli affitti e semplificherà il codice fiscale”, ha affermato.

La mossa ha scatenato un acceso dibattito, con alcuni critici che sostengono che gli inquilini difficilmente vedranno alcun beneficio.

La portavoce finanziaria del Labour, Barbara Edmonds, ha detto che ciò riempirebbe le tasche dei proprietari e renderebbe più difficile per gli acquirenti della prima casa uscire dall'affitto ed entrare nel mercato.

Il precedente governo guidato dai laburisti aveva abolito la possibilità per i proprietari di compensare le spese per interessi con le tasse pagate sui redditi da locazione, nella speranza che ciò aiutasse gli acquirenti della prima casa. Ma i proprietari hanno inevitabilmente trasferito tale costo sugli inquilini, ha detto Seymour.

Le nuove modifiche entreranno in vigore dal 1° aprile, quando i proprietari potranno detrarre dalle tasse l’80% dei loro interessi passivi, e questa percentuale sarà aumentata al 100% a partire dal 1° aprile 2025.

Nell’ambito dell’accordo di coalizione con l’ACT, il governo ha dichiarato che avrebbe datato i tagli fiscali in modo che il 60% dei benefici potesse essere richiesto dai redditi da locazione residenziale del 2023.

Tuttavia, il piano di retrodatazione non è andato avanti.

READ  Meta potrebbe rimuovere le notizie da Facebook se il Congresso degli Stati Uniti approva il disegno di legge sui media

“I proprietari sono stati colpiti dal doppio problema dell'aumento dei tassi di interesse ipotecari e delle maggiori restrizioni sulle detrazioni degli interessi durante la crisi del costo della vita. Questi costi vengono inevitabilmente trasferiti agli affittuari, il che è uno dei motivi per cui la Nuova Zelanda ha i costi di affitto più alti di sempre “, ha detto Seymour.

“Ciò ha aumentato la pressione sia sui proprietari che sugli inquilini, riducendo il numero di affitti, aumentando gli affitti e rendendo più difficile per i neozelandesi risparmiare per acquistare la loro prima casa”.

Ha detto che la Nuova Zelanda deve lavorare per incoraggiare gli investimenti e lo sviluppo, e questa politica aiuterebbe.

“La concorrenza aiuta a mantenere i prezzi accessibili. Ridurre l'offerta riduce il numero di scelte e aumenta i prezzi. L'eliminazione della capacità dei proprietari di richiedere le spese per interessi ha anche reso le proprietà residenziali meno attraenti e ridotto il pool di proprietà tra cui gli inquilini possono scegliere.”

Edmonds ha affermato che non c'è modo di garantire che i risparmi realizzati dai proprietari vengano trasferiti agli inquilini.

“Stanno escludendo gli acquirenti della prima casa… e questo mostra anche quali siano le loro priorità; i dati del 2021 hanno mostrato che c'erano circa 346 proprietari che possedevano ciascuno almeno 200 proprietà, ottenendo un'agevolazione fiscale media di 1,3 milioni di dollari nel corso dei cinque anni.” è incredibile”. Di nuovo dentro.

“Per noi, stanno dando la priorità ai grandi proprietari terrieri rispetto ai pasti scolastici per i bambini e ai trasporti pubblici a basso costo, e non penso che questo aiuterà il costo della vita.”

Craig Rennie, direttore politico del Trades Union Council, ha detto che è dubbio che il cambiamento porterà benefici agli inquilini, e che significherebbe che il governo taglierebbe gli assegni ai proprietari a spese dei contribuenti.

READ  Hamas afferma che il suo sistema di tunnel è progettato per resistere alle inondazioni e che il piano dell'esercito israeliano di pomparvi completamente l'acqua di mare non avrà successo.

L’anno scorso, con la politica retroattiva al 2023, il CTU ha stimato che sarebbe costata al governo un totale di 3 miliardi di dollari in quattro anni.

Il portavoce di Renters United, Geordie Rogers, ha anche detto a RNZ l'anno scorso che i cambiamenti difficilmente avrebbero portato benefici agli affittuari, e che sarebbe stato utile fornire incentivi che incoraggiassero la costruzione di più case.

Tuttavia, Kelvin Davidson di CoreLogic ha affermato che il cambiamento renderebbe più semplice per i proprietari mantenere le loro proprietà, aiutando a risparmiare sugli immobili in affitto e rallenterebbe l'aumento degli affitti.

La Real Estate Investors Association aveva precedentemente affermato che i proprietari di immobili in affitto si trovano ad affrontare difficoltà finanziarie e che alcuni di essi devono prendere in considerazione la vendita di conseguenza, e che “le detrazioni fiscali… sono il normale modus operandi”.

Seymour ha affermato che le modifiche verranno apportate al disegno di legge sulla tassazione (tariffe annuali 2023-24, tassazione multinazionale e questioni correttive), attualmente all’esame di un comitato ristretto.

Edmunds ha affermato che l’introduzione del cambiamento in questa fase ha aggirato il processo democratico in cui le persone normalmente avrebbero il tempo di presentare le proprie richieste.

“Ancora una volta, stanno eliminando quel processo costituzionale che le persone avrebbero potuto portare avanti durante il processo del comitato ristretto. Avrebbero potuto emettere un documento d'ordine supplementare e poi chiedere osservazioni.

“Il comitato ristretto ha appena finito di deliberare su questo disegno di legge in particolare nelle ultime settimane, quindi hanno avuto il tempo di pubblicarlo e vedere dove si trova il pubblico su questo.

“È abbastanza chiaro… vogliono solo implementarlo senza conoscere l'opinione del pubblico in merito.”

READ  NSW segnala un picco di decessi per COVID-19, 21 dispersi; Il Victoria riporta 10.462 nuovi casi di COVID-19 e 14 decessi. Il Queensland segnala 8.754 nuovi casi; L'Australia occidentale ha segnalato 8.144 casi