Settembre 26, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Da approvare il piano fallimentare di OxyContin che protegge la famiglia Sackler da future cause legali

“Questo è un risultato amaro”, ha detto. Ha anche detto che non avrebbe messo a repentaglio ciò che il piano aveva ottenuto rifiutandolo e chiedendo piccole modifiche per ottenere la sua approvazione finale.

Tuttavia, le prove hanno mostrato che il piano è stato negoziato da creditori che vedevano tutti i Sackler come “l’altra parte, l’opposizione, i potenziali colpevoli”, ha detto Drain. “Questo non è il piano dei Sackler.”

insultare le vittime

La compagnia farmaceutica si è dichiarata colpevole di accuse penali a novembre per la sua manipolazione di oppioidi. All’inizio del suo caso di bancarotta, Purdue ha affermato che ci sono una serie di difese legali che può adottare in risposta a cause legali per condotta impropria.

Diversi procuratori generali dello stato si sono opposti al piano.

“Questo ordine è un insulto alle vittime dell’epidemia di oppiacei che non hanno avuto voce in questi procedimenti”, ha affermato il procuratore generale di Washington Bob Ferguson, che ha affermato che il suo ufficio si appellerà.

Un avvocato del Guardian’s Office degli Stati Uniti, che è un cane da guardia fallimentare e parte del Dipartimento di Giustizia, ha detto che il suo ufficio presenterà un ordine di sospensione che conferma il piano durante l’appello.

David Sackler, uno dei proprietari di Purdue, ha testimoniato che lui e gli altri suoi parenti avevano una “responsabilità morale” per aiutare a combattere la crisi degli oppioidi alla luce del ruolo di OxyContin.a lui attribuito:AP

Oltre il 95% dei creditori che hanno votato ha approvato la ristrutturazione di Purdue, ben al di sopra del limite legale richiesto per la benedizione di un giudice fallimentare.

READ  Ant Middleton di SAS rivela la carriera alternativa che ha sempre desiderato

I membri della famiglia Sackler dietro Bordeaux erano filantropi prolifici, con i loro nomi sulle ali di musei e altre istituzioni culturali. Hanno anche accettato di vietare ai loro nomi di essere collegati a contributi di beneficenza fino a quando i soldi della transazione contenzioso non fossero stati pagati per intero e non fossero usciti da tutte le società di tutto il mondo che producono o vendono oppioidi, secondo i registri del tribunale.

Gran parte del valore del piano dipende da donazioni future per invertire le overdose e i farmaci per il trattamento della dipendenza sviluppati alla Purdue University.

I proprietari della famiglia Sackler che avevano testimoniato durante la procedura fallimentare prima di accettare il piano erano allo stesso tempo dispiaciuti e uniti. David Sackler ha testimoniato che lui e gli altri suoi parenti avevano una “responsabilità morale” per aiutare a combattere la crisi degli oppioidi alla luce del ruolo di OxyContin.

Sia lui che Mortimer Da Sackler, un altro proprietario della Purdue, hanno descritto il contributo dell’antidolorifico all’epidemia come non intenzionale. “Mi dispiace”, disse Mortimer.

Nonostante ciò, David ha chiarito che lui e gli altri suoi parenti non avrebbero contribuito con miliardi di dollari della loro fortuna per risolvere le cause relative agli oppioidi e combattere la crisi senza ampie liberatorie legali che li proteggessero da responsabilità future.

Quando a suo padre, Richard Sackler, un ex presidente della Purdue University, è stato chiesto da un procuratore dello stato di Washington che si opponeva al piano di bancarotta se la famiglia o l’azienda fossero responsabili della crisi degli oppioidi, ha risposto “No”.

I proprietari di Bordeaux sono discendenti del compianto Raymond e Mortimer Sackler. Un altro Sackler, Arthur, morì nel 1987 e le sue azioni in una ex società furono vendute prima dell’introduzione di OxyContin.

READ  Il russo Alexei Navalny deve affrontare il tribunale dopo uno sciopero della fame e la fustigazione del presidente Vladimir Putin

Purdue ha presentato istanza di fallimento nel settembre 2019 a causa di un attacco contenzioso contro la società e i suoi proprietari. Quasi 3.000 cause legali in tutto il paese hanno cercato di incolpare i membri della famiglia Purdue e Sackler per il loro contributo a una crisi di salute pubblica che ha ucciso quasi 500.000 persone dal 1999, secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Scarica

Dren, il giudice che supervisiona il caso presso il tribunale fallimentare di White Plains, New York, ha concordato all’inizio del caso di interrompere il contenzioso contro i membri della famiglia Purdue e Sackler che non hanno dichiarato bancarotta.

Nel complesso, la società ha risolto le indagini penali e civili del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti che includevano sanzioni e altre richieste per oltre 8 miliardi di dollari. Tuttavia, gran parte di quel denaro non è stato pagato a causa di fattori nel caso di fallimento di Purdue.

Nessuna accusa penale è stata intentata contro i membri della famiglia Sackler. In precedenza avevano concordato di pagare $ 225 milioni per risolvere accuse civili separate con il Dipartimento di Giustizia. I familiari hanno negato le accuse.

Reuters

La newsletter Business Briefing offre storie importanti, copertura esclusiva e opinioni di esperti. Iscriviti ogni mattina della settimana.