Agosto 9, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Cos’è il Large Hadron Collider e cosa sta cercando di farci il CERN?

Martedì 5 luglio, in un gigantesco complesso sotterraneo a Meren, in Svizzera, i fisici annunciare Hanno scoperto tre particelle “strane”, mai viste prima dalla scienza, un’impresa realizzata tramite il più grande anello al mondo di magneti superconduttori, noto anche come Large Hadron Collider (LHC).

Per chiunque abbia avuto notizie scientifiche da tic tocLa scoperta di tre nuove particelle subatomiche probabilmente non mantiene le sue promesse.Il cancello aprirà il 5 luglio‘o ampiamente condiviso Concetto L’evento avrà l’aspetto di una clip dell’ultima stagione di Cose strane.

Il clamore del CERN non è una novità

Da quando Bill Clinton era presidente, la gente respirava a fatica per il Very Large Particle Accelerator, gestito dal Consiglio europeo per la ricerca nucleare (CERN). Quando l’LHC era ancora in fase di progettazione, alcuni scienziati pensavano che avrebbe creato un buco nero, spingendo il fisico italiano Francesco Calogero a scrivere un articolo nel 2000 intitolato “Un esperimento di laboratorio può distruggere il pianeta?

Questo articolo ha dato il via ad anni di commenti, sia seri che non seri, sul Large Hadron Collider che ci ha uccisi tutti, inclusa la clip del 2009 di John Oliver su offerta del Giorno dentro Intervistato un insegnante di scienze Che credeva che i suoi esperimenti avessero “due possibilità” di creare un buco nero che distruggesse la Terra. Oliver ha anche intervistato veri scienziati del CERN, che erano più rassicurati, ma anche meno giocosi.

E sì, per quel che si sa, l’LHC potrebbe aver creato buchi neri che nessuno è stato in grado di notare, eppure la Terra è ancora qui. ricercatori Proposta nel 2011 Che i piccoli buchi neri “legano gravitazionalmente la materia senza un assorbimento significativo”. In altre parole, piccoli buchi neri vagano e non danno fastidio a nessuno.

READ  Perturbazioni a singolo evento: particelle ad alta energia dai pezzi di permutazione dello spazio esterno

Trovare il bosone di Higgs

L’LHC non è stato progettato affatto per creare un buco nero, ma per scoprire, tra le altre cose, perché la materia ha massa.

A Ginevra nel 2012, il Direttore Generale del CERN, Rolf Dieter Heuer, annunciare Con grande clamore, la sua squadra ha scoperto il bosone di Higgs. In breve, l’uso dell’LHC per frantumare le particelle insieme – per quanto spaventoso possa essere per alcuni – è stato il modo più rapido per osservare qualcosa chiamato campo di Higgs, un campo energetico teorico che permea ogni cosa, conferendo massa alla materia.

La particella di Hoyer e il suo team l’hanno osservata nel 2012 corrisponde ai calcoli teorici del fisico britannico Peter Higgs, che è stato il primo a suggerire l’esistenza di un tale campo e le particelle che lo compongono, quindi Higgs ha vinto il premio Nobel con il suo collega François Engelbert.

abbastanza clown, Il team del CERN è stato ignorato dalla Fondazione Nobel. Forse erano arrabbiati per l’intera faccenda del buco nero.

“Questo è deludente”

Ma quando l’LHC è stato lanciato per la prima volta nel 2008, c’erano speranze al di là della semplice scoperta del bosone di Higgs, che rispondeva principalmente a una vaga domanda sulla questione che poche persone comuni si prendevano la briga di porre. Il fisico teorico, Erez Etzion, Si ritiene che possa migliorare la nostra comprensione di altre dimensioni. Altri lo sperano Svelare i segreti della materia oscura. Niente di tutto ciò è successo e l’LHC non è riuscito a fare notizia per anni, tranne nel 2016 quando Weasel si è arrampicato sul filo Ed è morto, spegnendo l’intero sistema.

READ  Sono stati segnalati casi di vaiolo delle scimmie nella Carolina del Sud

citazioni Sabine Hosenfelder, ex fisica e ricercatrice all’Istituto di studi avanzati di Francoforte: “Siamo onesti: è deludente”.

LHC è stato messo offline per gli aggiornamenti nel 2018. Comunicato stampa del CERN All’epoca disse che l’interruzione sarebbe durata due anni. Secondo il CERN, una volta rianimato otterrai “intensità del raggio più elevate”.

Il ritorno del Large Hadron Collider

Ora, l’LHC è finalmente tornato in vita. Ovviamente, l’aggiornamento è stato un successo: il CERN compie un leggero giro di vittorie sulla suddetta scoperta di un tipo di “pentaquark” precedentemente sconosciuto e di due nuovi “tetraquark”.

Ciò significa che l’LHC è un paio di esperimenti in più dall’apertura di un cancello e dall’integrazione del demogorgone nella nostra dimensione? Dato che LHC ci ha già dato tetraquark E il Scoperte di Pentaquark in passatoForse dovremmo abbassare le nostre aspettative.