Luglio 28, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Coronavirus USA: gli esperti dicono che dobbiamo fare qualcosa di drammatico per proteggere gli Stati Uniti dal Covid-19



CNN

Con COVID-19 Un esperto ha affermato che con l’aumento dei casi in 49 stati a causa dei tassi di vaccinazione ritardati, invertire la tendenza richiederebbe agli americani di “fare qualcosa di drammatico per proteggere il nostro paese”.

“Lo stiamo vedendo perché il pubblico ha frainteso la guida del CDC per le persone completamente vaccinate, dicendo: ‘Ora possiamo fare quello che vogliamo. Anche se non siamo stati vaccinati, ora possiamo agire come se fossimo vaccinati”, ha affermato l’analista medico della CNN, la dottoressa Lena Wynne. Anderson Cooper della CNN Giovedi.

I casi di Covid-19 sono in aumento in quasi tutti gli stati con nuovi casi in media di almeno il 10% in più rispetto a una settimana fa e 38 stati stanno registrando un aumento di almeno il 50%, secondo i dati della Johns Hopkins University. Molti esperti hanno attribuito l’aumento al rallentamento dei tassi di vaccinazione con solo il 48,3% della popolazione statunitense completamente vaccinata, secondo, Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

In Arkansas, dove solo il 35,1% della popolazione è stato completamente vaccinato, la variante delta ha avuto un impatto significativo, ha affermato Cam Patterson, presidente dell’Università dell’Arkansas per le scienze mediche, aggiungendo che gli ospedali sono “ora pieni e i casi raddoppiano ogni 10 giorni.”

I servizi statali di risposta alle emergenze affermano che c’è stato un numero record di chiamate a causa dell’aumento del virus, secondo KATV affiliato alla CNN.

Nel Missouri, un dipartimento sanitario locale ha chiesto allo stato di finanziare il personale e un luogo per un sito di assistenza Covid-19 per affrontare un picco di casi gravi, secondo una dichiarazione del dipartimento della salute della contea di Springfield-Green.

La dottoressa Rochelle Wallinsky, direttrice dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha affermato che c’è ancora speranza di evitare il picco di caduta, se viene vaccinato un numero sufficiente di persone. Ma se la tendenza dei casi continua, le città e gli stati potrebbero applicare restrizioni di viaggio ai viaggiatori non vaccinati, ha detto a Good Morning America della ABC.

“Penso che sia ora di raddoppiare i nostri sforzi nella vaccinazione e nei nostri altri interventi preventivi”, ha detto. “Dobbiamo ancora inviare gli stessi messaggi che abbiamo inviato l’anno scorso”, ha detto Walinsky.

In un’intervista con NBC Nightly News, Walinsky ha affermato che con tassi di casi più elevati, tassi di vaccinazione più bassi e la diffusione della variabile delta, le cose potrebbero continuare a peggiorare nella pandemia.

in California, Contea di Los Angeles – la contea più grande del paese con una popolazione di 10 milioni di abitanti – ha risposto all’ondata di casi e ricoveri riautorizzati la mascherina a partire da sabato.

“Ora è il momento per le sedi locali di seguire l’esempio della contea di Los Angeles”, ha detto Wen.

Liz Sanders/Bloomberg/Getty Images

Un paziente arriva al Jordan Valley Community Health Center a Springfield, Missouri, il 12 luglio 2021

Alcune aziende e ospedali hanno già chiesto la vaccinazione dei propri dipendenti e ora anche alcune università stanno implementando i requisiti.

Il Rhode Island è diventato il primo stato in cui tutti i college e le università pubblici e privati ​​richiedono che i loro studenti siano completamente vaccinati prima di tornare al campus questo autunno, ha annunciato questa settimana il governatore Dan Mackie.

La dottoressa Nicole Alexander Scott, direttore della sanità del Rhode Island, ha dichiarato in un comunicato stampa statale che le vaccinazioni sono “la chiave” per il successo dell’anno scolastico.

Non possiamo abbassare la guardia in questo momento”, ha detto Scott. “La variante delta sta ora circolando in alcune parti del paese in cui vivono molti dei nostri studenti. La buona notizia è che i vaccini forniscono protezione contro questa variante. Chiunque non sia stato vaccinato dovrebbe essere vaccinato oggi”.

L’Università della California, il più grande sistema universitario pubblico degli Stati Uniti, ha dichiarato che prevede di vaccinare completamente tutti gli studenti, i docenti e il personale prima di tornare al campus in autunno. I funzionari dell’Università della California hanno annunciato giovedì che a coloro che non sono stati esentati dal ricevere il vaccino sarà vietato frequentare lezioni, attività e alloggi di persona.

Esperti come il dottor Anthony Fauci hanno affermato che i mandati sui vaccini domestici potrebbero essere utili per proteggere gli Stati Uniti da ulteriori mutazioni. Tali mandati potrebbero diventare più facili per le aziende private con l’avanzare dei vaccini.

Una media di 343.000 persone vengono vaccinate ogni giorno, un tasso inferiore a un quarto rispetto a due mesi fa, quando ogni giorno venivano vaccinate più di 1,3 milioni di persone.

“Ottenere il pieno consenso – uscire dall’autorizzazione all’uso di emergenza e ottenere il pieno consenso – è qualcosa che eliminerebbe qualsiasi domanda legale che i datori di lavoro privati ​​potrebbero avere”, ha detto martedì l’ex segretaria dei servizi sanitari e umani degli Stati Uniti Kathleen Sebelius.

Con molte persone che esitano o si oppongono al calo delle vaccinazioni e dei tassi di vaccinazione, le restrizioni sul lavoro e sulla scuola possono essere la chiave per motivare il pubblico a raggiungere la soglia necessaria per rallentare o arrestare la diffusione, hanno affermato gli esperti.

Nel frattempo, i motivi principali dell’esitazione sui vaccini contro il Covid-19 sono la sfiducia e la disinformazione, secondo un’analisi della CNN dei dati dell’Household Pulse Survey dell’US Census Bureau.

Quasi la metà delle persone che hanno affermato che “sicuramente” o “probabilmente” non riceveranno un vaccino contro il Covid-19 ha citato la sfiducia nei confronti dei vaccini come motivo per non vaccinarsi, secondo gli ultimi dati, pubblicati mercoledì e basati sulle risposte al sondaggio di dal 23 giugno al 5 luglio. Questo è un aumento rispetto a circa un mese fa, quando il 46% delle persone che hanno affermato di non avere intenzione di vaccinarsi ha affermato lo stesso motivo.

E nell’ultimo sondaggio, più della metà delle persone che hanno affermato che “sicuramente” o “probabilmente” non riceveranno un vaccino contro il Covid-19 perché erano preoccupate per gli effetti collaterali, rispetto al 49% di quasi un mese fa.

Il chirurgo generale degli Stati Uniti, il dott. Vivek Murthy, ha dichiarato: “Milioni di persone non hanno accesso a informazioni accurate in questo momento, perché sui social media e su altre piattaforme tecnologiche stiamo assistendo a una massiccia proliferazione di disinformazione e sta costando la vita alle persone”. CNN Jake Tapper.

Ha aggiunto che molte di queste informazioni provengono spesso da persone di buona volontà, dicendo che credono di diffondere informazioni utili, ma che la disinformazione spesso si diffonde più rapidamente delle informazioni accurate.

Ha aggiunto che le conversazioni in contesti sociali potrebbero essere una parte importante della soluzione.

“Si tratta di parlare con i loro coetanei”, ha detto Murthy durante una riunione del panel della Stanford University giovedì. “Ricorda che tutte queste conversazioni iniziano prima con l’ascolto… quindi cerca di capire da dove viene qualcuno e perché potrebbe essere ansioso. Potrebbe non essere sempre quello che pensi. ”

Gregory Lemos, Karma Hassan, Naomi Thomas, Lorraine Mascarenas, Jacqueline Howard, Deidre MacPhillips, Virginia Langmaid e Sarah Branner hanno contribuito a questo rapporto.

READ  Uso della maschera da cheerleader di Cambridge tra l'ondata di COVID-19 e le paure del Delta