Febbraio 2, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Come lo stupido festival della canzone all’Eurovision è entrato nella guerra in Ucraina

Come lo stupido festival della canzone all'Eurovision è entrato nella guerra in Ucraina

Sospensione

Solo una manciata di cose lega davvero insieme le diverse nazioni d’Europa. L’Eurovision Song Contest è una di queste competizioni. Con un pubblico globale più vasto degli Academy Awards, la resa dei conti annuale di canti e balli potenti è vista come una forza unificante rara e ironica per il continente. D’altra parte, la scena può anche illustrare le divisioni dell’Europa. I paesi tendono a votare per i loro vicini, c’è un dibattito in corso su quale lingua cantare e la finale del 2023 è stata spostata nel Regno Unito a causa dell’invasione russa dell’Ucraina.

Nata nel 1956 per favorire l’unità all’indomani della seconda guerra mondiale, l’Eurovision è una competizione internazionale che coinvolge circa 40 paesi per la migliore canzone originale di un professionista o di una stella nascente. Ogni paese passa mesi a selezionare la propria voce, quindi gareggia in una delle due partite televisive per raggiungere la finale, che si svolge ogni anno a maggio. Nel 2022, circa 50 milioni di telespettatori hanno guardato Torino, in Italia, in prima serata. Il vincitore viene deciso in parte dal voto popolare e in parte da una giuria professionale. Lo spettacolo è presentato dalla European Broadcasting Union, o EBU, un’alleanza di emittenti pubbliche. E poiché ha filiali in tutto il mondo, anche paesi tra cui Israele e Azerbaigian sono in lizza, così come l’Australia, che ha una vasta base di fan dell’Eurovision.

2. Come ti sei confuso con la guerra?

Alla Russia è stato impedito di partecipare al concorso del 2022, vinto dal popolare gruppo rap ucraino Kalush Orchestra con il maggior numero di voti di tutti i tempi. La canzone da schiaffo “Stefania”, sebbene scritta come tributo alla madre del capitano della squadra, è stata interpretata dagli ucraini come un inno sulla difficile situazione della loro patria. Anche se tradizionalmente il paese vincitore ospita la competizione l’anno successivo, l’EBU ha concluso che inviare l’offerta all’Ucraina era troppo rischioso. Quindi il Regno Unito, che è arrivato secondo nel torneo del 2022, è intervenuto. La BBC ospiterà il gran finale a Liverpool il 13 maggio in un evento che si dice celebrerà la cultura ucraina.

READ  L'autore dell'Ontario settentrionale vince il premio letterario

3. L’Eurovision è politico?

Mentre il concorso proibisce la promozione di opinioni politiche sul palco, le canzoni spesso dicono qualcosa sul nazionalismo o sulle identità etniche. Alcuni artisti celebrano tradizioni e strumenti popolari. Sebbene la maggior parte delle canzoni siano in inglese, il concorso del 2022 prevedeva altre 16 lingue, inclusi oscuri dialetti regionali. Nel 2016, la Russia si è lamentata della canzone Ucraina, un numero inquietante con testi sulla deportazione dei tartari di Crimea da parte di Stalin nel 1944. Ma gli organizzatori l’hanno permesso, dicendo che non rifletteva gli eventi attuali nella penisola, che la Russia ha sequestrato nel 2014. L’azione dell’Islanda ha scatenato Polemica nel 2019 per lo sventolamento della bandiera palestinese durante la finale di Tel Aviv. I ricercatori accademici hanno esposto blocchi di voto collusivi, che mettono a nudo le alleanze (gli spettatori non sono autorizzati a votare per la loro squadra locale). Gli elettori in Norvegia di solito assegnano alla Svezia un punteggio elevato, ad esempio, ei greci tendono a votare per Cipro.

4. Cosa ottiene il vincitore?

Mentre la canzone degli ABBA continua, il vincitore prende tutto. C’è almeno una fugace possibilità di regalità pop: Celine Dion – sebbene canadese – vinse per conto della Svizzera nel 1988, e gli ABBA esplosero notoriamente dalla Svezia nel 1974 con “Waterloo”. Tuttavia, solo pochi atti sono riusciti a trasformare il loro trionfo in un grande successo e non ci sono premi in denaro. I vincitori dell’Ucraina del 2022 hanno venduto le loro quote del trofeo a un cambio di valuta estone per $ 900.000 per aiutare a finanziare lo sforzo bellico. I vincitori del 2021 La rock band italiana Maneskin ha ottenuto due successi nella top 10 della UK Singles Chart e ha partecipato a una sensazionale campagna pubblicitaria per Gucci.

READ  L'annuale Italo-American Heritage Festival arriva al Rose Tree Garden il 5 giugno - Delco Times

5. Eurovision fa soldi?

Non è chiaro. Negli ultimi anni, il concorso ha generato entrate turistiche significative poiché i seguaci entusiasti dell’Eurovision si riversano nella città ospitante ogni maggio. Il rituale simile a un culto è stato incorporato nel film del 2020 con Will Ferrell, in cui un improbabile duo islandese chiamato Rocket Fire Saga si batte per la celebrità. Il budget dello spettacolo varia notevolmente a seconda del paese ospitante, con entrate provenienti dalla vendita dei biglietti e dalle sponsorizzazioni. Nel 2016, il capo economista di NatWest Stephen Boyle ha stimato che la Svezia avesse speso 17 milioni di sterline (19,7 milioni di dollari) per preparare Malmö a ospitare, un importo quasi interamente compensato dal turismo.

6. Cosa rende i fan così fedeli?

L’Eurovision può essere visto come un indicatore del più ampio stato d’animo culturale. Un tema è il suo abbraccio alla tolleranza e al multiculturalismo, che ha stimolato una vasta base di fan LGBT. Diversi paesi hanno sostenuto artisti LGBTQ, incluso il vincitore nel 2014, una cantante austriaca barbuta conosciuta come Conchita Wurst. Ma l’entusiasmo dell’Europa per la canzone è onnicomprensivo: la sensazione del 2012 è stata “Party for Everybody”, di un gruppo di “nonne” vestite da babushka del remoto villaggio russo di Buranovo, che hanno raccomandato di cantare come parte dei loro consigli su come godersi la vita dopo i 70 anni.

Altre storie come questa sono disponibili su bloomberg.com