Febbraio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Come la Cina è arrivata a dominare il mercato nero del riciclaggio di denaro

Come la Cina è arrivata a dominare il mercato nero del riciclaggio di denaro

Sotto i controlli sulla valuta cinese, le persone non possono inviare all’estero l’equivalente di più di $ 50.000 all’anno. Di conseguenza, le élite che vogliono spendere liberamente all’estero possono avere difficoltà a ottenere denaro. I dollari raccolti dai cartelli negli Stati Uniti forniscono un’utile riserva di liquidità.

“È una relazione simbiotica”, spiega Channing Mavrelis, direttore del commercio illecito presso Global Financial Integrity, un think tank con sede a Washington. “Sia i cinesi che i cartelli hanno quello che vogliono gli altri”.

Per spostare denaro a livello internazionale, i riciclatori si affidano a tecniche obsolete come il riciclaggio di denaro basato sul commercio (TBML), secondo John Cassara, che ha lavorato come ufficiale dell’intelligence della CIA e come agente speciale presso il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti.

TBML comporta l’addebito di extra o meno sulle spedizioni di qualsiasi cosa, da orologi e oro a gadget economici, saldando efficacemente i debiti con il valore di altri beni.

La portata del commercio estero transfrontaliero è diventata più ampia solo con il boom del commercio della Cina con il mondo. Anche il controllo doganale è relativamente leggero rispetto alla regolamentazione bancaria.

“Penso che le persone stiano appena iniziando a capire la portata della criminalità transfrontaliera cinese”, afferma Kasara. “Questi sono sistemi che esistono da molto tempo, ma stanno effettivamente aggirando le nostre contromisure antiriciclaggio”.

Una delle tecniche più caratteristiche utilizzate dai gangster cinesi è il “Fai Xin”, o “Flying Money”.

Si tratta di un tipo di banca riservata, che si basa su connessioni fidate tra familiari, amici e partner commerciali ed è stata a lungo utilizzata, legittimamente, da milioni di lavoratori cinesi per mandare a casa i loro stipendi quando lavorano all’estero.

READ  Un leone ha vagato per ore per le strade di un villaggio italiano

Secondo il Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti, “le procedure di tenuta dei registri per il sistema bancario segreto sono praticamente inesistenti, con messaggi in codice, ‘messaggi’ e telefonate utilizzate per trasferire denaro da un Paese all’altro”.

Questo sistema è suscettibile di abusi, poiché i broker affiliati a bande forniscono servizi a cartelli, lavoratori e clienti facoltosi allo stesso modo.

I proventi criminali negli Stati Uniti sono spesso riciclati da aziende cinesi controllate da bande che generano denaro, afferma Nate Sibley, ricercatore presso l’Hudson Institute di Washington, come ristoranti, casinò e tintorie.

Ciò significa che il denaro può essere facilmente nascosto e può essere depositato su conti bancari legittimi con meno sospetti.

“Molte di queste aziende sono cinesi americani che lavorano sodo e vengono sfruttati dalle bande”, osserva Sibley.