Dicembre 8, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Come il CEO di Lululemon, Calvin McDonald, convince la sua squadra a fare un triathlon con lui

Come il CEO di Lululemon, Calvin McDonald, convince la sua squadra a fare un triathlon con lui

“Sono un guerriero del fine settimana”, dice ridendo. “Mi aspetto che le persone mi battano. Si sono divertiti molto a riunire i compagni di squadra per battermi. Sto gareggiando contro me stesso più giovane, tutto qui.”

Cambio di cultura

Quando McDonald è entrato a far parte di Lululemon (ex CEO di SeforaAffari nordamericani e prima ancora presidente e CEO di Sears) la società era in modalità di controllo dei danni dopo che l’ex presidente Laurent Potdevin se n’è andato quando è stato rivelato che aveva una relazione a lungo termine con una stilista femminile, che ha lasciato poco dopo l’inizio della relazione ed è stato quindi licenziato Assumilo come appaltatore.

Poi altri dipendenti hanno definito l’ambiente tossico, quindi quando è arrivato McDonald, gli è stato affidato il compito di trasformare la cultura dall’alto.

“Il mio ruolo era stabilizzare la leadership, che mancava, e concentrarmi sulla gestione dei talenti all’interno dell’organizzazione”, afferma. L’azienda ha obiettivi di crescita ambiziosi – entro il 2026, vuole raddoppiare i ricavi del 2021 da $ 6,25 miliardi a $ 12,5 miliardi – e McDonald vuole garantire che “la cultura si intrometta”.

“La sfida per me come leader è che le nostre persone vengano con noi nelle nostre strategie di crescita. Vogliamo avere la stessa cultura, energia e passione quando cresciamo che abbiamo ora”.

L’esercizio è la priorità

Seguire il discorso è fondamentale per McDonald. Anche se dice che non si descriverebbe come uno yogi – l’attività principale di Lululemon – prende molto sul serio il fitness. La maggior parte dei giorni si allena due volte al giorno, si alza alle 5 del mattino per nuotare con una band a Vancouver, dove vive, va a correre o in bicicletta e spesso si allena anche all’ora di pranzo.

READ  Oculus Quest Update semplifica la registrazione e la registrazione dei tuoi giochi

“È una priorità”, dice in modo pratico. “È come qualsiasi altra cosa nella vita; se conta, fallo tu. Per me, è come bilanciare le esigenze del mio lavoro, la famiglia per cui voglio essere presente e con cui essere coinvolto. Mi piace farlo, e ho divertente.” Mi sento in forma, e mi piace l’aspetto meditativo di esso.”

I viaggi, che McDonald fa con maggiore frequenza ora che i confini sono aperti, possono rappresentare una sfida per il suo sistema, ma sceglie gli hotel in base alla qualità della palestra e agli orari di apertura (l’accesso 24 ore su 24 dovrebbe essere un dato di fatto, afferma).

I piani di McDonald’s per l’azienda sembrano funzionare, e in modi alquanto sorprendenti. A novembre, un sondaggio ha mostrato che Lululemon era il secondo marchio più desiderato dagli adolescenti americani, sia maschi che femmine. Nike l’ha spinta alla posizione. È stato uno shock per McDonald?

“Io sospetto [teenagers] Come quello che piace agli altri ospiti “, dice – e indica gli ospiti ai clienti. “Non si tratta di moda. Penso che riguardi la funzione, le prestazioni e l’utilità. Si entra e si acquista per motivi tecnici, la componente fashion viene dopo. Questo vale se hai 20 o 50 anni. Se ti stai allenando, vuoi dei vestiti che ti permettano di farlo”.

Sebbene il marchio abbia registrato una crescita significativa durante la pandemia, McDonald è sicuro che continuerà a guadagnare terreno, anche se lasciamo i nostri salotti e i banconi della cucina, torniamo in ufficio e nel mondo in generale.

Nel 2021, il marchio ha introdotto una collezione chiamata OTM, o On The Move, capi prêt-à-porter che hanno una sensazione morbida per l’abbigliamento sportivo ma possono essere indossati anche fuori dalla palestra.

READ  YouTube costringe il popolare bot musicale Groovy Discord ad andare offline

“Ora le persone hanno sperimentato la comodità di vivere in pantaloni della tuta”, dice con una risata. E non si arrenderanno. Non pensiamo che dovrebbero”.