Maggio 25, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Come faccio a sapere se ho la malattia Covid senza sintomi?

Nelle persone vaccinate e potenziate, Hackeraggio dei casi di Covid-19 Può essere tranquillo spesso Lieve, come un fastidioso raffreddore; Questi sintomi relativamente gestibili possono portare le persone colpite a rifiutarsi di grattarsi un po’ la gola e forse anche ad abbandonare il test. La domanda “quali sono i sintomi” interessa anche chi è risultato positivo al virus, con le nuove linee guida federali basate sui sintomi come fattore critico se si torna al lavoro o si resta a casa dopo essere risultati positivi al Covid-19, soprattutto per i lavoratori essenziali e quelli che non hanno, pagano le ferie.

Nel dicembre 2021 i Centers for Disease Control and Prevention sono cambiati Raccomandazioni per l’isolamento dopo un test positivoIl numero di giorni che una persona deve isolare dipende in gran parte dalla presenza di sintomi. Ora, le persone che risultano positive ma non mostrano sintomi devono essere isolate solo per cinque giorni; Se rimangono asintomatici, possono terminare l’isolamento dopo cinque giorni (ma continuano a indossare la mascherina in presenza di altre persone a casa e in pubblico per altri cinque giorni).

Per aiutarti a capire meglio il sintomo “significativo”, Vox ha parlato con tre esperti.

“Nessun sintomo” significa che ti senti al meglio

Conosciuto Dal Center for Disease Control (CDC) come “quando qualcuno ha un virus e non sentirà mai alcun sintomo”, la frase asintomatica è diventata una frase generica per qualcuno che si sente bene e non mostra nessuno dei segni comuni di Covid- 19 — mancanza di gusto o sniffles, tosse secca, febbre — ma il test è ancora positivo e sembra in grado di diffondere il virus.

Nell’età omicron, quando i sintomi sono quasi impercettibili, nessun sintomo significa nessun odore, tosse o dolori di alcun tipo. “Senza sintomi significa che ti senti al meglio in assoluto”, dice. Jorge Salinas, Professore Associato di Medicina ed Epidemiologia presso la Stanford University. “Stai andando alla grande. Ti senti benissimo, niente ti disturba.”

READ  La stella di neutroni "Black Widow" impiega un'ora per orbitare attorno alla stella che sta arrostendo

Dal momento che la trasmissione nella comunità è così alta al momento, è meglio presumere che tu sia stato esposto a qualcuno con Covid-19 se sei stato di recente in un luogo pubblico, dice Salinas. Tutti dovrebbero comportarsi come se fossero in contatto con il virus e potenzialmente infetti, e se senti qualcosa al di là dei normali dolori e dolori (come lombalgia cronica o emicrania regolare), dovresti considerarlo un sintomo.

La tolleranza al dolore o alla malattia varia da persona a persona – ciò che una persona considera un lieve raffreddore può sembrare una fastidiosa influenza per un’altra – e un piccolo solletico alla gola potrebbe non essere “malato” per te in circostanze normali. Ma queste non sono circostanze ordinarie. Indipendentemente dalla loro gravità, qualsiasi tosse, starnuti, mal di testa o dolori muscolari dovrebbero essere considerati un sintomo.

“Quello che troviamo spesso nelle persone vaccinate che hanno avuto il Covid è che pensano di non avere sintomi, ma quando parli con loro avevano solo una leggera tosse che pensavano fosse dovuta a un’allergia e avevano un po’ di colatura naso, e avevano un po’ di mal di gola, ” John D. Goldman, specialista in malattie infettive presso l’Università di Pittsburgh Medical Center. “Ci sono molte persone che non hanno davvero sintomi o hanno sintomi così lievi da non pensare di essere abbastanza malate da contrarre il Covid”.

Una parte del problema è che i professionisti medici faticano a fornire una guida più realistica su come classificare gli asintomatici. “Attualmente, non ci sono dati disponibili per identificare ‘asintomatici’, che possono variare nelle diverse persone, dato che molti hanno sintomi respiratori cronici come riferimento, dall’insufficienza cardiaca congestizia all’allergia”, Michele David, assistente professore di medicina ed epidemiologia presso la Perelman School of Medicine dell’Università della Pennsylvania.

La chiave è identificare eventuali differenze tra come ti senti nei tuoi giorni migliori e attualmente. Tuttavia, gli esperti ammettono che questo confronto non è un compito facile. Se di solito hai il naso che cola dopo aver guidato una bicicletta per lavorare al freddo, è difficile dire se il naso che cola di oggi è normale o un’indicazione di qualcosa di più serio. “Se inizi davvero a pensarci, abbiamo tutti un po’ qua e là”, dice Salinas. “È davvero, davvero difficile dire che qualcuno sia asintomatico”.

READ  Il tratto freddo continua, ma all'orizzonte si profilano giornate più calde

Assicurati di sapere quali possono essere i sintomi di Covid-19

Conoscere i segni del Covid-19 è fondamentale per monitorare i sintomi o l’assenza di essi. Secondo il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattieI sintomi di COVID-19 includono febbre, mancanza di respiro, tosse, perdita del gusto e dell’olfatto, affaticamento, dolori muscolari, mal di testa, mal di gola, congestione, nausea o vomito e diarrea. I sintomi di Omicron tendono a deviare leggermente, con Dati dal Sud Africa Ciò suggerisce che le persone con Omicron hanno prurito o mal di gola, congestione nasale, tosse secca e dolori muscolari, incluso il mal di schiena. Altri esperti hanno detto di cercare a Naso che cola e/o mal di testa.

È anche saggio notare il numero totale di sintomi che stai riscontrando. “Più sintomi hai, più è probabile che tu abbia un’infezione respiratoria”, dice Salinas. Una combinazione di mal di gola, mal di testa e raffreddore probabilmente non è una coincidenza.

Mentre osservare come ti senti giorno dopo giorno può aiutarti a riconoscere i sintomi quando compaiono, ironia della sorte, pensando molto a come ti senti, puoi iniziare a indurti con l’inganno a mostrare i sintomi. La combinazione di preoccupazione e pensare troppo può portarti ad amplificare ogni piccolo dolore e dolore, dice Salinas. L’unico modo per esserne sicuri è sottoporsi al test. Se il risultato del test è già positivo, il modo migliore per misurare i sintomi è ripetere il test cinque giorni dopo il primo test positivo.

Se hai bisogno di farmaci per controllare i sintomi, avrai dei sintomi

La congestione che stai affrontando con DayQuil o il mal di testa che richiede l’assunzione di antidolorifici sono una bandiera rossa che stai riscontrando un sintomo, dice Goldman. Non solo ti senti meno di te stesso, ma nascondi anche quelle informazioni importanti alla tua famiglia, ai colleghi, ai coinquilini e a te stesso.

READ  Quando finirà la pandemia di COVID? La direttrice del CDC Rochelle Walinsky condivide le sue previsioni

“Se stai mascherando i sintomi, è più probabile che tu vada al lavoro e più propenso a fare cose che diffondono malattie”, dice. “Prendere Tylenol, fare qualcosa per affrontare i sintomi sicuramente non ti danneggerà. Potrebbe semplicemente essere che esci di casa e non ti accorgi di essere malato e lo trasmetti a qualcun altro. ” Consiglia il test per la conferma (compagnie assicurative Devi pagare ora Otto test casalinghi al mese per ogni membro della famiglia e presto gli americani saranno in grado di farlo Richiesta Libero a casa gli esami) e fai tutto il possibile per evitare gli altri mentre ti senti male.

Continua a fare affidamento su metodi di mitigazione collaudati

Per le persone che pensano di avere sintomi ma hanno bisogno di uscire di casa, il modo più sicuro per muoversi all’interno della comunità è vestirsi maschera di alta qualità Sugli altri, dice Salinas, è il più indifeso possibile. In questa fase dell’epidemia gli americani Necessità urgente di un congedo per malattia pubblico retribuito test gratuiti e facilmente accessibili; Fino a quando ciò non accadrà, le persone rimarranno ingiustamente responsabili di interpretare i loro sintomi nel miglior modo possibile.

A meno che tu non sia in grado di sottoporti regolarmente al test, scrivi come ti senti ogni giorno e continua a coprirti in pubblico. Se ti senti in salute senza antidolorifici e medicine per il raffreddore, date le circostanze e la storia, puoi tranquillamente presumere di essere asintomatico, dicono gli esperti. Qualsiasi cosa meno del tuo meglio significa che dovresti prendere sul serio ogni annusata, dolore o tosse.