Novembre 28, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Come è iniziato il ruolo da protagonista di questo economista all’età di 16 anni

“Ha davvero radicato l’economia nella vita reale e l’ha inserita nei grandi dibattiti della giornata. Ci ha fatto controllare il budget, quindi guardo il budget federale ogni anno da quando avevo 16 anni. Amavo il suo teatro, ma inoltre… questo riguardava le grandi domande.” Dice Wood.

C’è un grande malinteso su cosa sia l’economia e cosa facciano gli economisti. Se la gente pensa che si tratti di numeri e finanza, si ferma. Ma in realtà è un modo per rispondere alle domande sociali”.

Wood è arrivato a Grattan dopo aver studiato più economia all’Università di Adelaide e aver lavorato nel servizio pubblico presso la Productivity Commission (di cui un giovane Matt Canavan era coetaneo) e l’Australian Competition and Consumer Commission, con un periodo nel settore privato lungo il modo.

Grattan, con il suo approccio a 360 gradi alla ricerca politica basata sull’evidenza, ha prestato servizio per un apprendistato di sei anni con l’energico CEO fondatore del think tank, John Daly, che lei descrive come il “più intelligente”. persona con cui ha mai lavorato prima”, come Program Director del Think Tank for Budget Policy and Institutional Reform.

Ma una promozione a CEO nel 2020 non faceva parte del piano.

Quando i consulenti assunti per trovare un sostituto di Daley hanno chiesto al personale dell’Istituto che aspetto avesse secondo loro il loro leader ideale, le figure chiave dell’organizzazione hanno notato che le risposte indicavano qualcuno come Wood, che era più interessato a cercare di far uscire la sua giovane famiglia dal pandemia che fare domanda per un lavoro che alla fine lo renderebbe un profilo nazionale.

Ma è stata convinta a farsi avanti, efficacemente dai suoi colleghi, e ha ottenuto il concerto.

“C’era molta paura… sono molto entusiasta di Grattan e del suo futuro, quindi non volevo esagerare”, dice Wood.

Il dentice è il pesce del giorno da Cicciolina a St Kilda. a lui attribuito:Simon Schlotter

La maggior parte concorda sul fatto che non l’abbia fatto, il che ci riporta alla svolta stellare di settembre a Canberra, il culmine di tutti quegli anni di studio dei grandi problemi dell’economia australiana, affinando le sue idee e sviluppando la chiarezza e la fiducia che hanno abbagliato il vertice.

READ  La pizzeria Etobicoke di quasi 50 anni considera le foglie e le stelle del pattinaggio artistico come fan

Quando lo staff del tesoriere Jim Chalmers ha chiesto a Wood di svolgere un ruolo importante nel vertice della firma del governo, sapeva che si trattava di una grande opportunità.

“Inizialmente mi hanno chiesto di tenere il discorso della cena e poi a un certo punto è cambiato”, dice.

“Sapevano che ci sarebbero stati molti temi diversi che dovevano materializzarsi nei due giorni e volevano che qualcuno creasse una narrazione completa di dove fosse diretto il paese.

A loro merito, mi hanno davvero lasciato fare quello che volevo… e questa è stata una meravigliosa opportunità per parlare di molte questioni che sono state care al mio cuore per molto tempo e non avrò mai più quel tipo di pubblico, credo Mezz’ora con tutto il personale di prima linea, capi dei ministri di Stato e leader regionali.

Il segretario al Tesoro Jim Chalmers e l'economista Danielle Wood dopo aver fatto notizia.

Il segretario al Tesoro Jim Chalmers e l’economista Danielle Wood dopo aver fatto notizia.

Il ministro delle finanze Katie Gallagher in seguito ha affermato che è stato il vertice a convincere il governo che aveva bisogno di “intensificare” e includere modifiche al congedo parentale – un tamburo che Wood aveva suonato per anni – come parte della sua iniezione di 7 miliardi di dollari nell’uguaglianza di genere. primo bilancio.

Ma la Wood era un po’ strana per alcune delle attenzioni che ha ricevuto da allora.

“Ho ricevuto molte e-mail e lettere fantastiche da persone con cui andavo alle elementari”, dice. “Ma trovo imbarazzante quando le persone si avvicinano e dicono ‘Sono un po’ una fan’, specialmente le giovani donne economiche. È così lusinghiero, ma io rispondo ‘Davvero?’.”

Wood non ha interpretato una donna solitaria in cima. Ci sono stati contributi significativi dell’economista accademico Leonora Reese di RMIT, dell’amministratore delegato di Women Sam Mustaine e altri, che ha portato a un altro grande post per molti osservatori: che le donne stanno ora guidando la conversazione sull’economia pubblica. australiano Sono stato spinto a scrivere che l’Australia ora non è “un paese per i vecchi economisti bianchi”.

READ  Un uomo italiano tenta di ingannare gli operatori sanitari utilizzando armi finte nel tentativo di ottenere un certificato di vaccinazione COVID-19 senza ottenere un Gap

Questo è un altro dei progetti di Wood – ne ha molti, e sono tutti grandi e ambiziosi – che ha preso forma quando ha contribuito a creare il Women in Economics Network nel 2017 e si è fatta avanti come primo presidente del gruppo.

“All’epoca, dei primi 50 economisti citati dai media, cinque erano donne, e collettivamente avevano meno menzioni di Shane Oliver”, dice. “Meno del 10 per cento delle persone citate come economisti erano donne. Era una sfera pubblica interamente dominata dagli uomini”.

Wood e i suoi colleghi sono stati attivi, parlando con i giornalisti di economia dell’equilibrio di genere nella loro copertura, creando un record di economia per i commenti dei media e sfruttando appieno la spinta della ABC per un maggiore equilibrio di genere nei suoi contenuti.

Anche se attento a non rivendicare il merito, Wood afferma che i tempi sono cambiati, citando importanti economisti come Su-Lin Ong di RBC Capital Markets, Jo Masters di EY, Angela Jackson di Impact Economics e molti altri.

“È stato molto interessante vedere quel cambiamento, un enorme cambiamento, e penso che se esamini l’equilibrio di genere oggi, vedrai un quadro molto diverso”.

Quindi non è un caso che gran parte del discorso economico pubblico in questi giorni sia pensato per essere compreso nei salotti della nazione, non solo nelle sue sale riunioni, e forse sono i tempi economici incerti in cui viviamo, ma più persone sembrano ascoltare.

“Con un problema come l’assistenza all’infanzia, è molto più facile perché è la realtà quotidiana per la maggior parte delle persone”, afferma Wood. “Posso parlare del tasso scoraggiante delle tasse per l’assistenza all’infanzia da parte della forza lavoro, ma quello che la gente capisce è che stanno macinando numeri e non possono permettersi di andare a lavorare un altro giorno perché non è abbastanza”.

Nonostante tutti questi progressi, gli uomini sono ancora sovrarappresentati nelle iscrizioni universitarie in economia e dominano la leadership nelle principali agenzie economiche della nazione. Nessuna donna ha mai presieduto il Tesoro, la Reserve Bank o il Comitato per la produttività, e l’Australia non ha mai avuto una donna come tesoriere.

READ  Gli oli extra vergini di oliva saranno spediti nello spazio nel 2022

“Non credo che accadrà in nessun altro settore – abbiamo avuto una scienziata capo donna, abbiamo avuto donne a presiedere la Corte Suprema – quindi è stato ritardato, e per me è abbastanza insolito, ma Sarei sorpreso se questo non cambiasse nei prossimi cinque anni”, dice. Wood.

La prossima frontiera è raggiungere qualcosa di simile alla diversità razziale e socioeconomica nell’economia, dice Wood, che crede che gran parte della professione provenga da una fascia demografica ristretta e privilegiata di bianchi, negando ad altri gruppi quel posto vitale al tavolo politico.

Parlando di tavoli, l’atmosfera rilassata di Cicciolina e la lista dei vini più accessibile rendono i pranzi che si estendono nel pomeriggio, e pochi dei nostri commensali sembrano disposti a fare proprio questo. Ma né io né Wood, che è anche presidente dell’Economic Society of Australia e membro recente della nuova Women’s Task Force on Economic Equality del governo federale, abbiamo tempo.

Fattura.

Fattura.a lui attribuito:Asciugamano Noël

La leadership di Grattan, istituita nel 2008 con l’aiuto del governo laburista vittoriano, è un grosso problema.

Non si tratta tanto di uno staff di 25 persone, per lo più principianti, che ricercano una gamma estenuante di argomenti complessi, ma di ricerche in cui Wood insiste di dover essere fortemente coinvolta nella raccolta fondi che è diventata difficile durante la pandemia, riferendo a una pensione completa. peso politico e tutto quel mezzo, che all’inizio non era naturale.

“Mi sono sforzato di imparare a scrivere e comunicare”, dice Wood, “c’è sicuramente di più di quello che c’è nel servizio pubblico, ma… è pratica”. “Faccio 60 discorsi all’anno, faccio molti media, sta succedendo.

“Non ho mai avuto paura di parlare in pubblico, ma ora mi diverto davvero.

“Il mio metodo è molto semplice, che consiste nel disporre i numeri e gli argomenti e cercare di sostenere il caso”.