Luglio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Chang’e 6: la sonda lunare cinese ritorna sulla Terra con campioni di roccia e suolo

Chang’e 6: la sonda lunare cinese ritorna sulla Terra con campioni di roccia e suolo

Bangkok (AFP) – Cina Sonda Chang’e 6 È tornato sulla Terra con campioni di rocce e terreno provenienti dal lato nascosto della Luna, che è stato poco esplorato, per la prima volta al mondo.

La sonda è atterrata martedì pomeriggio nella regione della Mongolia Interna, nel nord della Cina.

“Dichiaro ora che la missione di esplorazione lunare Chang’e 6 è stata un completo successo”, ha detto Zhang Kejian, direttore dell’Amministrazione spaziale nazionale cinese, in una conferenza stampa televisiva dopo l’atterraggio.

Gli scienziati cinesi si aspettano che i campioni restituiti includano rocce vulcaniche di 2,5 milioni di anni e altri materiali che gli scienziati sperano possano rispondere a domande sulle differenze geografiche su entrambi i lati della Luna.

Il lato più vicino è ciò che si vede dalla Terra, mentre il lato più lontano è rivolto verso lo spazio. È noto che il lato più lontano contiene montagne e crateri di meteoriti, il che contrasta con le aree relativamente pianeggianti che possono essere viste sul lato più vicino.

La sonda è atterrata nel bacino di Aitken, al polo sud della Luna, un cratere formatosi più di 4 miliardi di anni fa. I campioni che gli scienziati si aspettano proverranno probabilmente da diversi strati del bacino, che porteranno tracce di diversi eventi geologici nel corso della sua lunga cronologia, come quando la Luna era più giovane e aveva un interno attivo che poteva produrre rocce vulcaniche.

Mentre le precedenti missioni americane e sovietiche raccoglievano campioni dal lato più vicino della Luna, la missione cinese è stata la prima a raccogliere campioni dal lato più nascosto.

READ  SpaceX lancia 22 minisatelliti Starlink 22 V2

“Si tratta di una novità mondiale, nel senso che è la prima volta che qualcuno è riuscito a decollare dal lato nascosto della Luna e riportare indietro dei campioni”, ha affermato Richard de Grace, professore di astrofisica alla Macquarie University in Australia.

Il programma lunare fa parte di una crescente rivalità con gli Stati Uniti – che rimangono leader nell’esplorazione spaziale – e altri, tra cui… Giappone E l’India. La Cina ha messo regolarmente in orbita la propria stazione spaziale Invia equipaggi Là.

Il leader cinese Xi Jinping ha inviato un messaggio di congratulazioni alla squadra di Chang’e, affermando che si tratta di un “risultato storico negli sforzi del nostro Paese per diventare una potenza spaziale e tecnologica”.

La sonda ha lasciato la Terra il 3 maggio. Il suo viaggio è durato 53 giorni. La sonda ha perforato il nucleo ed ha estratto le rocce dalla superficie.

Si prevede che i campioni rispondano a una delle domande scientifiche fondamentali nella ricerca scientifica sulla luna: quale attività geologica è responsabile delle differenze tra i due lati? Zhongyu Yu, geoscienziato dell’Accademia cinese delle scienze, ha affermato in una dichiarazione pubblicata su Innovation Monday, una rivista pubblicata in collaborazione con l’Accademia cinese delle scienze.

Negli ultimi anni, la Cina ha lanciato con successo diverse missioni sulla Luna, raccogliendo campioni dal lato più vicino della Luna utilizzando in passato la sonda Chang’e 5.

Sperano anche che la sonda ritorni con materiali che portano tracce di meteoriti del passato sulla Luna. Questo materiale potrebbe far luce sugli albori del sistema solare. C’è una teoria secondo cui la Luna ha agito come una sorta di aspirapolvere, attirando tutti i meteoriti e i detriti dell’era del regime precedente in modo che non entrassero in collisione con la Terra, ha affermato De Griggs, che è anche direttore esecutivo dell’International Space Science Institute. Pechino.

READ  La NASA ha rilasciato una registrazione audio di un buco nero, apparentemente il risultato di Hans Zimmer | notizie di scienza e tecnologia

La Cina ha dichiarato che intende condividere i campioni con scienziati internazionali, anche se non ha specificato esattamente in quali paesi si trovano.

___

La produttrice di video AP Olivia Chang ha contribuito a questo rapporto.