Ottobre 6, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Centinaia di residenti dell’Isola del Sud della Nuova Zelanda sono stati evacuati in mezzo alle inondazioni

Centinaia di residenti dell’Isola del Sud sono stati evacuati e stanno aspettando di vedere quanto siano gravi i danni alle loro case causati dalle inondazioni mentre la pioggia invernale della Nuova Zelanda continua.

Fiumi, case e strade sono state inondate, costringendo quasi 200 famiglie a evacuare, secondo i media locali.

Un “fiume atmosferico” proveniente da nord – come descritto dai meteorologi MetService – ha portato piogge diffuse nel Paese questa settimana.

La città più colpita finora è Nelson, dove la pioggia ha danneggiato le strade e dichiarato lo stato di emergenza.

Le autorità hanno ordinato a 233 case a Nelson East di evacuare durante la notte mentre il fiume Maitai si gonfiava.

Le riprese dei media dell’area hanno mostrato fiumi allagati e spazzati via sulle strade e squadre di soccorso che utilizzano barche di soccorso per ispezionare le aree allagate.

Metservis ha affermato che le catene montuose a ovest ea nord dell’Isola del Sud potrebbero ricevere fino a 500 mm di pioggia tra mercoledì e venerdì.

Le recenti tempeste arrivano sulla scia di settimane di tempo insolitamente piovoso in Nuova Zelanda.

Attualmente sono in atto allerte meteorologiche avverse in alcune parti dell’Isola del Sud, mentre anche l’Isola del Nord sta vivendo il maltempo.

Tornando a controllare la sua proprietà giovedì pomeriggio, la residente Maggie Gray ha detto a Radio New Zealand che c’era un fango spesso un pollice nella sua casa.

“Non so cosa aspettarmi dato che il tempo non è ancora finito”, ha detto, con altre case che appaiono sulla sua strada che sembrano molto peggio.

Le acque di piena scorrono sotto il ponte.
Metservice afferma che le catene montuose nell’ovest e nel nord dell’Isola del Sud potrebbero ricevere fino a 500 mm di pioggia tra mercoledì e venerdì.(Reuters: Peter Gibbs)

Martedì, MetService ha emesso un raro allarme rosso, salvato nell’evento meteorologico più avverso, per Buller e Westland, sulla costa occidentale dell’Isola del Sud.

Hanno aggiunto l’area di Nelson alla lista mercoledì in ritardo, avvertendo di piogge peggiori.

Nelson è una delle regioni più soleggiate della Nuova Zelanda, con una media di 960 mm di pioggia all’anno.

È sceso di 89 mm solo mercoledì, con un aumento di 200 mm previsto questa settimana.

E a Westport, spesso allagata, che mercoledì ha raggiunto i 70 mm, circa 160 famiglie sono state incoraggiate ad “autoevacuare per precauzione” dalla protezione civile.

Un altro fronte dovrebbe arrivare venerdì.

“Questa è un’occasione per prendere fiato e prepararsi per ciò che verrà dopo… Non sbarazzarti ancora di quei sacchi di sabbia!” Buller Emergency Management pubblicato su Facebook.

Le acque alluvionali salgono da un fiume al livello della strada a Nelson.
La città più colpita finora è Nelson, dove la pioggia ha danneggiato le strade e dichiarato lo stato di emergenza.(Reuters: Peter Gibbs)

Il sistema ha anche portato piogge torrenziali e forti venti a Northland, a nord di Auckland, dove le inondazioni hanno chiuso la State Highway 1.

Il capoluogo regionale Whangarei, così come Auckland, ha avuto le notti di agosto più calde mai registrate mercoledì sera.

In condizioni di La Niña, l’agenzia climatica NIWA ha affermato che il mese scorso è stato il mese più piovoso della Nuova Zelanda, luglio.

Christchurch ha vissuto il suo mese più piovoso mai registrato, con tre forti piogge che hanno causato inondazioni e quasi sei mesi di precipitazioni medie a Garden City.

ABC / filo

READ  I monaci tibetani sono stati accusati in processi segreti cinesi di crimini sconosciuti, suscitando nuove paure