Luglio 25, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

“C’è ancora domani” batte “Barbie”

“C’è ancora domani” batte “Barbie”

Gli incassi al botteghino in Italia nel 2023 sono saliti a 495 milioni di euro (542 milioni di dollari), mentre gli spettatori totali nel Paese hanno raggiunto i 70,5 milioni, con un aumento di quasi il 60% rispetto al 2022.

Sebbene i dati sull’affluenza al cinema italiano – resi noti mercoledì a Roma dall’aggregatore nazionale di incassi Cinetel – rappresentino un notevole balzo in avanti, restano comunque in calo di circa il 23% rispetto al consumo medio di incassi del Paese nel periodo compreso tra… il 2017 e il 2019. Prima della pandemia, il punto di riferimento per un buon anno erano 100 milioni di spettatori. Quindi 70,5 milioni sono ancora ben al di sotto della media.

Tra i lati positivi, c’è il successo a sorpresa del dramma femminista in bianco e nero C’è ancora domani, sulla difficile situazione di una casalinga maltrattata nella Roma del dopoguerra, e il debutto alla regia della famosa attrice italiana Paola Cortellisi. Il film “C’è ancora domani” ha ottenuto un enorme fatturato di 36 milioni di dollari, occupando il primo posto, sconfiggendo il film “Barbie”, che si è piazzato al secondo posto con circa 35 milioni di dollari. Al terzo posto si è classificato il film “Oppenheimer”, che ha incassato nelle sale italiane 30 milioni di dollari.

“La visione del cinema in sala, arricchimento per il nostro Paese, ha ripreso a crescere, riaccendendo il dialogo nella società, nelle famiglie e tra i giovani dopo il periodo buio causato dal coronavirus”, ha affermato Francesco Rutelli, presidente della Cinematografia Italiana. L’Associazione ANICA, aggiunge: “Non c’è ancora molto lavoro da fare su questa strada”.

READ  Fine della censura - cinema italiano libero - disegni

In termini di accettazione nelle sale, infatti, l’Italia è ancora in ritardo rispetto ai principali mercati europei come Francia e Germania. Tuttavia, nel 2023, il paese era più o meno alla pari con la Spagna, che ha registrato 75,4 milioni di spettatori, secondo Comscore.

Mentre “Still Tomorrow” ha battuto “Barbie” nel dominare la scena, i film di Hollywood hanno continuato a dominare il botteghino italiano, rappresentando un solido 55% del totale degli spettatori in sala. Nel frattempo, i film locali hanno conquistato il 22% della torta, grazie in gran parte a “Still Tomorrow”. Anche altri film locali hanno avuto grandi successi, come il film epico sull’immigrazione “Io Capitano” di Matteo Garrone, che ora è finalista italiano per un Oscar internazionale. “Io Capitano” ha incassato quasi 5 milioni di dollari nelle sale italiane.

Il primo distributore nel Paese nel 2023 è stato Warner Bros., seguito da Disney, Universal e dai distributori locali Vision Distribution e Eagle Pictures, la società italiana indipendente che distribuisce anche i titoli Sony nel Paese.