Ottobre 22, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Capri, l’isola blu d’Italia, sta emergendo dalla pandemia del blues

Capri, Italia (Reuters) – Il mondo di Capri è sempre stato il blu, il colore delle acque che circondano l’isola del Mediterraneo e dei tanti pescherecci, i più famosi dei quali sono la luce nella sua grotta azzurra.

Immagine dal file: un piccione abbandonato a Capri, un’isola dell’Italia meridionale che dipende fortemente dal turismo straniero, nonostante le restrizioni del coronavirus (COVID-19) siano state allentate nella maggior parte del paese, a Capri, in Italia, il 28 aprile. Reuters / Antonio Dente, 2021

Ora, l’affascinante destinazione turistica con splendidi palazzi, ristoranti di lusso e shopping globale spera di scrollarsi di dosso l’oscurità della pandemia dopo un anno di interruzioni intermittenti che hanno causato la stagnazione dell’economia.

“Riesco a sentire uno spirito positivo, uno spirito di freschezza”, ha detto Paolo Federico, Direttore Generale del cinque stelle Ponta Tragara Hotel. “Questa preoccupazione probabilmente non farà più parte del nostro bagaglio.”

Capri, come il resto d’Italia, sta lentamente riaprendo. Il pranzo all’aperto diventa nuovamente possibile il 26 aprile e consentirà di cenare al coperto all’inizio di giugno.

Il turismo sull’isola, reso popolare nel secolo scorso da star famose come Audrey Hepburn e Sophia Loren e successivamente da Tom Cruise e Jennifer Lopez, è diminuito di circa il 70% durante il periodo pre-pandemico, quando fino a tre milioni di persone hanno visitato ogni anno .

L’ottimismo fluisce dai negozi di moda di lusso e dai ristoranti di fascia alta come La Capannina, dove una foto di Jackie Kennedy e Aristotele Onassis che mangiavano lì 50 anni fa appesa al muro, a luoghi più modesti così come per pescatori e operatori di barche.

READ  Dal tradizionale al divertimento: sei ricette di tiramisù per ogni voglia

Vincenzo Iacarino, il capo pilota dell’isola della Grotta Azzurra, ha trovato strano per Caprici – come sono chiamati gli indigeni dell’isola – avere il posto quasi per sé, come se nella ricetta mancasse uno degli ingredienti principali.

“È bello ma non balla” senza visitatori, ha detto, usando il famoso termine italiano “È bella ma non balla”.

Iaccarino, 57 anni, proprietario di una barca autorizzata a portare i turisti all’interno della famosa Grotta Azzurra di Capri, li ha nutriti per 33 anni attraverso un portello stretto e basso, proprio come faceva suo padre.

La luce del sole che passa attraverso una cavità sottomarina crea un riflesso luminoso in un blu così magico che l’imperatore romano Tiberio, che aveva una villa sull’isola, la utilizzò come sua vasca da bagno 2000 anni fa.

14 delle 20 regioni in Italia, compresa la regione Campania in cui Capri si trova al largo della costa di Napoli, sono classificate come regioni gialle con un rischio relativamente basso di COVID. Cinque sono classificati in arancione e uno è rosso.

“Sono ottimista e spero che agiremo perché (non saremo in grado di resistere) un altro anno come l’anno scorso”, ha detto Icareno.

L’Unione Europea ha affermato che i visitatori statunitensi, un pilastro tradizionale della stagione turistica a Capri, potrebbero recarsi negli Stati membri quest’estate se vengono vaccinati. L’Europa sta correndo per lanciare un programma di salute digitale “Green Pass” a giugno per salvare le festività natalizie.

Il sindaco di Capri, Marino Limbaugh, spera che il peggio sia passato per i 14.000 abitanti dell’isola.

“Siamo ottimisti. Il mondo è cambiato e sono successe molte cose negative, ma guardando al futuro, penso che usciremo lentamente da questa situazione, nel rispetto delle regole”, ha detto.