Febbraio 26, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Benjamin Netanyahu rifiuta l’accordo di pace e si impegna a lottare fino alla vittoria

Benjamin Netanyahu rifiuta l’accordo di pace e si impegna a lottare fino alla vittoria

Egli si è impegnato ad andare avanti nella guerra intrapresa da Israele contro Hamas, che è ora entrata nel suo quinto mese, fino a quando non sarà ottenuta la “vittoria assoluta”.

Netanyahu ha fatto questi commenti mercoledì (giovedì EST) poco dopo l’incontro con il segretario di Stato americano Antony Blinken, che si stava recando nella regione nella speranza di raggiungere un accordo di cessate il fuoco.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha respinto le condizioni di Hamas per un cessate il fuoco e il rilascio degli ostaggi. (AP)

“Cedere alle richieste immaginarie di Hamas che abbiamo sentito ora non porterà solo alla liberazione dei prigionieri, ma porterà solo a un altro massacro”, ha detto Netanyahu in una conferenza stampa serale trasmessa dalla televisione nazionale.

“Siamo sulla buona strada verso la vittoria assoluta”, ha detto, aggiungendo che il processo richiederebbe mesi, non anni.

“Non c'è altra soluzione.”

Più di 100 militanti palestinesi hanno lasciato Nir Oz, insieme a circa 80 dei suoi 400 abitanti.

Otto settimane dopo, gli israeliani si concentrano ancora una volta sugli ostaggi rapiti a Nir Oz

Ha escluso qualsiasi accordo che consenta ad Hamas di controllare qualsiasi parte della Striscia di Gaza. Ha anche affermato che Israele è “l'unica potenza” in grado di garantire la sicurezza a lungo termine.

In precedenza, Blinken aveva affermato che c’era ancora “molto lavoro” per colmare il divario tra Israele e Hamas sui termini di un eventuale accordo. Si prevede che terrà la sua conferenza stampa più tardi mercoledì.

Hamas ha elaborato un piano dettagliato in tre fasi che sarà pubblicato nell'arco di quattro mesi e mezzo, in risposta a una proposta presentata da Stati Uniti, Israele, Qatar ed Egitto.

Una marcia israeliana a Tel Aviv chiede al governo di adottare misure per liberare gli ostaggi detenuti da Hamas. (AP)

Israele ha fatto della distruzione della governance e delle capacità militari di Hamas uno dei suoi obiettivi in ​​tempo di guerra, e la proposta di Hamas lo lascerebbe effettivamente al potere a Gaza e gli consentirebbe di ricostruire le sue capacità militari.

Il presidente americano Joe Biden ha affermato che le richieste di Hamas “vanno un po' oltre i limiti” ma che i negoziati continueranno.

Lo scontro più mortale nella storia del conflitto israelo-palestinese ha ucciso più di 27.000 palestinesi, raso al suolo interi quartieri, cacciato la stragrande maggioranza della popolazione di Gaza dalle proprie case e ridotto alla fame un quarto della popolazione.