Dicembre 8, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Avere Valentino Rossi come allenatore era il sogno della mia infanzia: il pilota italiano di Moto GP Marco Pesici

Marco Pesici, pilota del Gran Premio d’Italia MotoGP con il Mooney VR46 Racing Team, si è detto soddisfatto della sua prestazione nella stagione in corso di Moto GP, che è anche la sua prima ai massimi livelli in questo sport. Bezzecchi è attualmente 14° nella classifica attuale nella stagione Moto GP 2022.

“Sono soddisfatto di come sta andando la stagione. Sta andando molto bene nella prima stagione. Sto imparando molto e migliorando le mie capacità. Non posso lamentarmi di come stanno andando le cose. Certo, c’è molto da fare migliorare ed è su questo che mi concentro ad ogni gara di passaggio”, ha detto il pilota. In un’intervista con ANI giovedì. È molto felice di avere al suo fianco come allenatore e presidente la leggenda della MotoGP, Valentino Rossi. Rossi è il proprietario della sua scuderia, Mooney VR46 Racing Team.

“E’ fantastico. La squadra è davvero buona, così come le persone che lavorano qui. Abbiamo un buon rapporto con l’accademia. Sono fortunato a far parte di questo gruppo. Avere (Rossi) come allenatore e presidente è fantastico ed è stato il mio sogno sin da quando ero giovane”. “Parliamo molto e comunichiamo durante le gare. Ci vediamo quasi tutti i giorni. Mi dà molti consigli e adora sapere su cosa stiamo lavorando. È incredibile quando ti parla. Tutto quello che mi ha detto è fantastico, quindi non andrei con un consiglio.” uno in particolare.”

Bezzecchi ha detto che il suo viaggio dalla Moto3 alla Moto GP è stato lungo e ha avuto la sua parte di difficoltà. Ha scelto la Moto2 come la sua sfida più dura. Da Moto 3 a Moto GP sono fasi classificate in base alle bici utilizzate. Le bici diventano più forti, più pesanti e più difficili da maneggiare ad ogni fase di passaggio.

READ  Lo studente dell'Oregon Ihemeje vola ai tornei all'aperto della NCAA

“Sono stato veloce durante i miei giorni in Moto3. È la classe più facile, la potenza non è così grande e le moto erano piccole. La Moto2 è stata una mossa dura e difficile per me perché la potenza è maggiore, le moto sono più pesanti e le gomme sono diversi. È stato più difficile per me imparare. Ho faticato ma ho imparato molto sulla mia moto”, ha detto. “La MotoGP è di altissimo livello. È fantastico correre a quel livello. Ma è anche molto impegnativo per via delle cose che ho dovuto imparare sulla mia moto, l’elettronica e lo stile di guida. Ma al momento sta andando così bene, può’ non lamentarti”.

Parlando del resto della stagione, che ha ancora cinque gare da disputare, Besici ha detto che i piloti correranno su piste davvero fantastiche, dove non corrono da molto tempo, come quella in Giappone. “Non vedo l’ora di andare lì (su queste piste), i fan sono fantastici e il layout delle piste è fantastico. Non vedo l’ora di continuare ad imparare e migliorare ad ogni gara”, ha aggiunto.

Il pubblico indiano può cogliere tutto dalla qualifica MOTOGP 2022 – Gran Premio Animoca Brands de Aragon dalle 16:00 (16:00 ora solare indiana) in poi sabato 17 settembre 2022 e MOTOGP 2022 – Gran Premio Animoca Brands de Aragon Main dalle 14 dalle :15 (02:15 IST) in poi da domenica 18 settembre 2022 su Eurosport India. Lo stesso può essere trasmesso in streaming direttamente all’app Discover+. (Ani)

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di Devdiscourse ed è generata automaticamente da un feed condiviso.)

READ  Verstappen vince la gara di F1 più breve di sempre