Maggio 25, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Allarme rosso: la Nuova Zelanda si prepara a migliaia di casi di omicron al giorno man mano che la comunità si diffonde | Nuova Zelanda

Omicron penetrò i confini della Nuova Zelanda e iniziò a diffondersi, Giacinda Ardern Ha detto, il che significa che l’intero paese sarà posto al più alto livello di restrizioni.

Domenica, il primo ministro ha detto che il paese avrebbe cercato di rallentare la diffusione di Omicron, ma c’era da aspettarselo Nuova Zelanda Raggiungerà 1.000 casi al giorno nelle prossime settimane e migliaia al giorno dopo. La Nuova Zelanda non ha segnalato in precedenza questo livello di infezione.

“So che sentire questo tipo di numeri di casi sarà di profonda preoccupazione per le persone”, ha detto Ardern. “Faremo tutto il possibile per rallentare la diffusione e ridurre il numero di casi che dobbiamo affrontare come nazione”.

Il primo ministro ha detto che nove casi di Omicron sono stati trovati tra una famiglia che si era recata ad Auckland per un matrimonio e altri eventi. I funzionari non sono ancora stati in grado di collegare l’epidemia a un “caso indicativo” al confine.

“Ciò significa che Omicron viene ora scambiato ad Auckland e forse nell’area di Nelson-Marlborough, se non altrove”, ha detto Ardern.

Stime preliminari sono che più di 100 persone hanno partecipato agli eventi a cui hanno partecipato le famiglie. Anche un’assistente di volo del suo volo è risultata positiva e da allora ha viaggiato su diversi voli.

Il primo ministro ha affermato che il Paese passerà al livello di allerta “rosso” a mezzanotte di domenica. In base alle restrizioni rosse, le imprese e le scuole rimangono aperte e i viaggi nazionali possono continuare, ma per l’ingresso alla maggior parte delle attività non essenziali sono richiesti l’obbligo di indossare mascherine, le restrizioni sulla raccolta delle taglie e le tessere vaccinali.

Ardern ha anche esortato i neozelandesi a ricevere dosi di richiamo.

“Omicron è ora presente in più di 80 paesi in tutto il mondo – ritardando il suo arrivo qui, abbiamo avuto il tempo di avviare richiami e vaccinazioni per bambini e [to] “Preparati”, disse.

Il Paese ha alti livelli di vaccinazione tra gli adulti: secondo il ministero della Salute, il 95% delle persone di età pari o superiore a 12 anni ha ricevuto almeno una dose del vaccino e il 93% le ha avute entrambe.

Ardern ha chiesto ai residenti di essere gentili poiché la Nuova Zelanda ha assistito a una diffusione senza precedenti di Covid.

Guida veloce

Come ricevere le ultime notizie da Guardian Australia

mostrare

Foto: Tim Robberts/Pietra RF

Grazie per il tuo feedback.

“Siamo più forti come squadra che come individui, quindi ora chiedo di collaborare di nuovo. Per favore, sii gentile. So che non tutti vedono questa pandemia allo stesso modo. Ma è principalmente la stessa cosa che motiva noi, e si prende cura l’uno dell’altro”, ha detto.

La Nuova Zelanda si stava preparando a un picco di infezioni da omicron quando è diventato chiaro che la variante altamente contagiosa avrebbe probabilmente trovato crepe nelle rigide misure di confine del paese.

Ci sono stati diversi casi di Omicron tra i lavoratori al confine e in isolamento gestito e quarantena nell’ultima settimana. L’annuncio di domenica indica che quei casi legati al confine sono passati alla comunità più ampia.

Giovedì, Ardern ha detto ai neozelandesi che l’emergere più ampio della variante era solo una questione di tempo. “Testeremo casi in Nuova Zelanda a un livello che non abbiamo mai visto prima. Non fermeremo Omicron, ma possiamo provare a rallentarlo”, ha affermato.

READ  Le batterie agli ioni di litio "mantengono il fuoco acceso" su una nave mercantile in fiamme che trasporta auto di lusso