Settembre 27, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Aggiornamento Covid della Nuova Zelanda: i nuovi casi scendono a 28 ma “il lavoro non è finito”, avverte il vice primo ministro | Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda ha segnalato 28 nuovi casi di coronavirus nella comunità, 21 in meno rispetto al giorno precedente, in un segnale “incoraggiante” che il blocco del paese sta funzionando, ha affermato il vice primo ministro Grant Robertson.

Uno dei nuovi casi era a Wellington mentre il resto era ad Auckland, che è ancora sotto un blocco più severo rispetto al resto del paese. Il numero totale di persone infette nell’epidemia è ora di 764.

Ci sono 43 persone in ospedale, di cui nove in terapia intensiva e tre in ventilazione.

I funzionari sanitari hanno ora identificato 37.620 contatti stretti di casi di Covid-19. Di questi, l’84% è stato seguito e l’87% è stato sottoposto ad almeno un test. Ci sono 261 siti di interesse.

“Questi risultati sono incoraggianti, ma il lavoro non è finito”, ha detto Robertson alla conferenza stampa quotidiana. “Dobbiamo continuare a essere vigili e sconfiggere questa pandemia”.

Michael Blank, modellatore di Covid-19 presso Te Puna Matatini, ha affermato che i numeri sono “chiaramente in calo”, ma ha aggiunto che c’è ancora del lavoro da fare per arginare l’epidemia ed uscire dal blocco.

“Il [numbers] Tende a rimbalzare un po’ di giorno in giorno, ma stiamo cercando di tenerne traccia nel corso di una settimana circa, e ora c’è una tendenza al ribasso in quei numeri”.

“Abbiamo sicuramente raggiunto la prima vetta e, si spera, l’ultima vetta, ma non è impossibile che i casi salgano di nuovo”.

Blank ha affermato che quei numeri potrebbero aumentare di nuovo se le persone non si attengono alle misure di blocco.

“Dobbiamo assicurarci che la velocità di trasmissione sia bassa, in modo da poter tornare a zero”.

Il direttore della sanità pubblica, la dottoressa Carolyn McKelney, che era alla conferenza stampa con Robertson, ha convenuto che il basso numero di casi e il basso numero di casi non legati all’epidemiologia erano una buona cosa.

“Anche se questo calo dei numeri di oggi è incoraggiante, riconosciamo che questi focolai possono avere una lunga coda e non possiamo accontentarci. Le indagini in corso da parte della sanità pubblica regionale di Auckland hanno portato il numero totale di casi non correlati da 65 a 31”.

McElnay prevede che anche il numero di casi non correlati continuerà a diminuire.

Robertson ha anche dato un aggiornamento sull’uomo positivo al Covid-19 chi è scappato dalla quarantena giovedì ad Auckland.

Robertson ha detto che le riprese della CCTV hanno mostrato l’uomo che tornava a casa di notte.

“Possiamo confermare che non ci sono siti di interesse e per quanto ne possiamo essere sicuri, non c’è contatto con nessuno.

“Non c’è stato alcun pericolo per la sicurezza pubblica durante questo incidente, ma è chiaramente un incidente sfortunato ed è ora oggetto di indagini approfondite”.

READ  I cadaveri bruciano giorno e notte