Maggio 21, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Aggiornamenti in tempo reale tra Ucraina e Russia: un convoglio di autobus che cerca di raggiungere i civili intrappolati a Mariupol, in Ucraina

Macchina dei sogni dell’Ucraina: Mriya

Lettere di notizie

Il gigante AN-225, di cui Volodymyr Zelensky ha parlato nel suo discorso al parlamento australiano, è stato davvero unico.

È stato creato dall’ufficio di progettazione ucraino Antonov per il programma dello space shuttle sovietico negli anni ’80 e ha volato per la prima volta nel 1988, un anno prima della caduta della cortina di ferro.

L’aereo si chiamava Mriya, che si traduce in un sogno o in un’ispirazione.

Dal 2001, Mriya ha servito come aereo cargo commerciale, battendo record, entrando nei film di Hollywood e attirando l’attenzione ovunque vada, come a Perth nel 2016, come ha osservato il presidente Zelensky.

Ma Maria fu una delle prime vittime dell’invasione russa e fu distrutta da un colpo in un aeroporto vicino a Kiev.

È stato un momento di tristezza per il Paese e per il mondo dell’aviazione.

C’è anche qui rabbia che Maria, fonte di immenso orgoglio nazionale, non sia stata protetta meglio.

La Russia potrebbe aver distrutto la nostra Maria. Ma non saranno in grado di distruggere il nostro sogno di uno Stato europeo forte, libero e democratico. Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba scrisse all’epoca.

Quando il vice capo dell’amministrazione regionale della ABC ha visitato Leopoli all’inizio di questa settimana, abbiamo anche realizzato alcune nuove produzioni di Mriya.

Lo slogan presentatoci da Oleksandr Kulibin, chief digital transformation officer del dipartimento, con indosso una felpa con cappuccio recita: “Ci sarà un altro specchio”.

La frase può anche essere tradotta come “ci sarà un altro sogno”, una frase che riassume il notevole stoicismo di questa nazione.

READ  Secondo quanto riferito, l'alto funzionario statunitense Kurt Campbell si recherà alle Isole Salomone per discutere le preoccupazioni dell'accordo di sicurezza cinese

(Segnalazione di Barbara Miller a Leopoli